Area Riservata
Dichiarazione sulla mozione presentata dalla Lega sulla Gronda

Dichiarazione sulla mozione presentata dalla Lega sulla Gronda

  • Posted by: MArco Pinna
  • Category: Da sapere, Le Proposte

La mozione presentata dalla Lega in questo Municipio ha tutto il sapore di voler continuare lo scontro con gli ex alleati di Governo.

La Lega in 14 mesi di Governo con il Viceministro Edoardo Rixi, forse troppo impegnato in altre faccende, sul tema della gronda non ha portato a nessun risultato.

Il Presidente della Regione Toti e il Sindaco Bucci, esponenti di giunte di cui la Lega fa parte, avendo un Governo “amico” quali risultati hanno ottenuto?

In questi mesi in Consiglio regionale quante volte sono state all’ordine del giorno, le interrogazioni presentati dal PD e da altre parti politiche sull’argomento con il totale disinteresse di Toti, Bucci e Rixi?

Oggi si chiede al nuovo Governo che ha prestato giuramento solo il 5 settembre 2019 quali siano gli intendimenti del nuovo esecutivo.

Il 18 settembre 2012 un ordine del giorno presentato in Consiglio Comunale dall’allora Giunta Doria sul protocollo intesa per la realizzazione della gronda, che chiedeva tra le altre cose la sostenibilità sociale e ambientale, la corrispondenza a effettive esigenze trasportistiche coerenti con lo sviluppo della rete infrastrutturale genovese, il rispetto della procedura VIA …ecc. la Lega votò contro.

Oggi solo per motivi puramente propagandistici i Consiglieri della Lega presentano una mozione in cui chiedono l’avvio dell’opera… perché non lo avete chiesto a Rixi ed al governo gialloverde?

Non ritenendo opportuno discutere il documento presentato in questo contesto municipale ed in questo modo, ci esprimiamo attraverso le parole della Ministra Paola De Micheli rispondendo in Parlamento alle interrogazioni presentate sul tema gronda

“Nei giorni scorsi ho incontrato sia il sindaco di Genova che il presidente della regione Liguria per costituire un gruppo di lavoro con gli enti locali coinvolti nell’intervento, per l’ascolto di tutti gli interessati, per raccogliere suggerimenti utili a migliorare il progetto e le ulteriori opere collegate, nonché per consentire una compiuta verifica e valutazione dell’opera da parte di tutte le forze politiche.”

 E prosegue dicendo “In attesa delle risultanze della procedura in corso, il tempo verrà utilizzato per questo serrato confronto al fine di arrivare in tempi molto rapidi all’individuazione di soluzioni condivise.”

“Infatti, non è intenzione del Ministero determinare conseguenze negative in termini temporali e realizzativi non compatibili con le aspettative del territorio, che ha sicuramente bisogno di supporto infrastrutturale per rilanciare il proprio sistema produttivo e quello portuale, in particolare secondo modalità eco- sostenibili.”

“Serve un modo diverso di pensare alle infrastrutture, alle opere utili in tempi ragionevoli realizzate all’esito di percorsi il più possibile condivisi in tempi serrati. “

Ora che siamo al Governo parleremo con i fatti non con atti consiliari tardivi e strumentali.

Montauti Mauro

Capo Gruppo PD Municipio VI Medio Ponente

 

Lascia un commento