Area Riservata
La sfida dei Municipi contro il depotenziamento delle amministrazioni locali

“I PRESIDENTI DEI MUNICIPI VOGLIONO RISPONDERE ALLE ISTANZE DEI CITTADINI”. DOPO LO SCONTRO BUCCI-ROMEO, IL PD LANCIA LA SFIDA DEI MUNICIPI

“Un’amministrazione pubblica non è un’azienda e una gestione troppo accentrata dell’amministrazione è molto pericolosa per il bene pubblico, dannosa per i cittadini e i territori, e non rappresenta assolutamente un sinonimo di efficienza”. 

Questo lo spirito delle dichiarazioni dei presidenti di Municipio del Partito Democratico – Claudio Chiarotti, Mario Bianchi, Federico Romeo e Massimo Ferrante – che, nel corso dell’incontro “La Sfida dei municipi”organizzato dal PD genovese nella sede ECIPA di via XX Settembre, hanno analizzato il problema del decentramento amministrativo.

Una questione irrisolta che, alla luce degli ultimi avvenimenti che hanno visto protagonisti Bucci e Federico Romeo, rischia di incrinare i rapporti tra il Sindaco Bucci e i presidenti.
Afferma Chiarotti, VII Ponente: “Se devo passare quattro anni facendo il sottoposto di Bucci, allora il Sindaco deve andare dalla cittadinanza e dire che i municipi non esistono”.
E gli fa eco Bianchi, VI Medio Ponente: “Se l’amministrazione decide di depotenziare i municipi, allora noi abdichiamo al nostro ruolo”.
In effettiil vero obiettivo del lavoro quotidiano portato avanti dai presidenti di Municipio è rispondere alle istanze dei cittadini che li hanno eletti, e non a polemiche fini a se stesse.