Area Riservata

Con la delibera dirigenziale del 14 marzo 2018 si avvia un nuovo assetto del Comune che intende centralizzare le attività e togliere anche i pochi poteri residui ai Municipi. La strategia adottata è quella di delegittimare nei fatti i Municipi sottraendo risorse economiche e personale già sottodimensionato. Nessuna discussione sul merito ma una determina dirigenziale presentata da un dirigente dimissionario nel suo ultimo giorno di lavoro. E’ l’inizio della fine del decentramento.

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2018-100.0.0.-13

 L’anno 2018 il giorno 14 del mese di Marzo il sottoscritto Uguccioni Luca in qualita’ di Direttore Generale, ha adottato la Determinazione Dirigenziale di seguito riportata

OGGETTO: MODIFICA ED INTEGRAZIONE ALLA MACROSTRUTTURA DELL’ENTE APPROVATA CON DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE N. 256 DEL 28/10/2017 E 277 DEL 23/11/2017, MODIFICATA ED INTEGRATA CON DETERMINAZIONI DIRIGENZIALI N. 21 DEL 22/12/2017, N. 4 DEL 10/01/2018 E N. 5 DEL 17/01/2018

 

14/03/2018

Adottata il 14/03/2018 Esecutiva dal 14/03/2018

 

 

 

 

 

 

DIREZIONE GENERALE

 

 

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2018-100.0.0.-13

 

 

OGGETTO OGGETTO MODIFICA ED INTEGRAZIONE ALLA MACROSTRUTTURA DELL’ENTE APPROVATA CON DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE N. 256 DEL 28/10/2017 E 277 DEL 23/11/2017, MODIFICATA ED INTEGRATA CON DETERMINAZIONI DIRIGENZIALI N. 21 DEL 22/12/2017, N. 4 DEL 10/01/2018 E N. 5 DEL 17/01/2018.

 

 

IL DIRIGENTE RESPONSABILE

 

 

VISTO l’art.19, comma 2, del Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi che attri- buisce al Direttore Generale l’approvazione delle modifiche e integrazioni alla Macrostruttura gene- rale dell’Ente, approvata con atto della Giunta;

 

VISTE le deliberazioni della Giunta Comunale (D.G.C.), esecutive ai sensi di legge:

  • 256 del 28/10/2017 ad oggetto “Approvazione del nuovo assetto della struttura organizzativa del Comune di Genova”, con la quale è stato avviato un percorso di revisione della struttura orga- nizzativa nel rispetto dei principi di semplificazione, razionalizzazione e coerenza con le deleghe assessorili, rispondente a criteri di buon andamento, funzionalità, efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa;
  • 277 del 23/11/2017 ad oggetto “Modifica della D.G.C. n. 256 del 28/10/2017 “Approvazione del Nuovo Assetto della Struttura Organizzativa del Comune di Genova”

con la quale sono state apportate alcune modifiche per meglio definire le funzioni relative al com- mercio, al turismo, alla cultura, al marketing e alla promozione della città;

  • 278 del 23/11/2017 ad oggetto “Modifiche ed integrazioni al vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi, ai sensi dell’art. 48, comma 3, del DLGS. 18 agosto 20000, n. 267” con la quale, tra l’altro venivano attribuite alla Direzione Generale, per esigenze di semplificazione, le competenze per l’adozione delle modifiche e/o integrazioni alla strutture del- l’ente che si rendessero necessarie in fase applicativa della macrostruttura generale approvata dalla Giunta attribuendo inoltre al Direttore Generale competenze in materia di risoluzione dei conflitti di attribuzione tra dirigenti;
  • 40 del 6/03/2018 ad oggetto “Modifiche ed integrazioni al vigente Regolamento sull’Ordina- mento degli Uffici e dei Servizi, ai sensi dell’art. 48, comma 3, del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267”;

 

VISTE le determinazioni dirigenziali n. 21 del 22/12/2017, n. 4 del 10/01/2018 e n. 5 del 17/01/2018 con cui veniva modificata/integrata la macrostruttura dell’Ente approvata con delibera- zioni della Giunta Comunale n. 256 del 28/10/2017 e 277 del 23/11/2017;

 

PRECISATO che del presente provvedimento è stata data comunicazione al Sindaco e agli Asses- sori competenti per materia che ne hanno condiviso i contenuti;

 

CONSIDERATO che, a seguito della necessità di assestare l’equilibrio della macrostruttura di re- cente configurazione, si rende necessario provvedere ad operare un’ulteriore razionalizzazione della struttura organizzativa e meglio definire alcune specifiche funzionali e precisamente:

 

–  sopprimere:

  • il Settore Servizi di Supporto al Sistema Educativo della Direzione Politiche del- l’Istruzione per le Nuove Generazioni;
  • la Struttura di Staff Politiche di Sicurezza Urbana nei Servizi alla Comunità e la Direzione Municipi e Governo dei Territori a decorrere dal 1°/05/2018 e conte- stualmente istituire la Direzione Governo e Sicurezza dei Territori Municipali al fine di ricondurre ad un’unica struttura le funzioni di presidio e coordinamento delle azioni di governo territoriale espresse dai Municipi e di promozione, coordi- namento e realizzazione di iniziative anche in materia di sicurezza, vivibilità e ri- qualificazione urbana dei territori. Le principali funzioni della nuova Direzione verranno definite con successivo atto entro il 1°/05/2018;
  • trasferire la Struttura di Staff Energy Manager dalla Direzione Generale alla Direzio- ne Ambiente ridenominandola Settore Politiche Energetiche;

–       individuare:

 

  • la Struttura di Staff Monitoraggio Stato Opere Pubbliche, nell’ambito del Coordi- namento delle Risorse Tecnico Operative, quale Direzione ridenominandola Servizi Amministrativi e Pianificazione Opere Pubbliche, specificando inoltre che acquisisce le funzioni relative al supporto amministrativo, giuridico, contrattualistico e in ma- teria di contenzioso delle Direzioni Tecniche,
  • la Struttura di Staff Comunicazione dei Servizi alla Comunità quale Settore nell’am- bito della Direzione Marketing Territoriale, Promozione della Città, Attività Cultura- li, ridefinendone le funzioni;
  • le Unità Operative Politiche di Sicurezza Urbana e Valorizzazione del Volontariato, nell’ambito del Coordinamento dei Servizi alla Comunità;

–  collocare

  • l’Istituzione Museo del Mare e della Navigazione nell’ambito di relazioni con la Direzione Beni Culturali e Politiche Giovanili, nel contesto del Coordinamento dei Servizi alla Comunità:

 

  • rivedere l’assetto organizzativo della Direzione Corpo Polizia Municipale, come segue:

–         Istituire:

 

  • la posizione dirigenziale di “Vice Comandante Vicario” che svolge le funzioni vicarie del Comandante, sostituendolo in caso di suo impedimento o assenza e lo coadiuva nelle funzioni di diretta competenza;
  • il Settore Reparti Operativi per il presidio delle attività operative;
  • il Settore Territorio per il presidio delle attività sul territorio con particolare ri- guardo alla vivibilità, al decoro urbano, al centro storico, alle attività commer- ciali e alla sicurezza stradale;
  • trasferire il Settore Semplificazione dei Processi e Qualità dalla Direzione Innovazione Qualità e Sviluppo Economico alla Direzione Sviluppo del Personale e Formazione che acquisisce nell’ambito del Settore Risorse Umane anche le funzioni relative al benessere organizzativo e alle pari opportunità;
  • ridenominare la Direzione Innovazione, Qualità e Sviluppo Economico in Direzione Sviluppo Economico e Progetti d’Innovazione Strategica, ridefinendone le funzioni;

 

 

  • ridefinire le funzioni:

 

  • della Struttura di Staff Smart City Innovation Tecnology al cui interno vengono trasferite dalla Direzione Gabinetto del Sindaco le funzioni relative alla comuni- cazione ICT e ai Servizi d’informazione al cittadino;
  • della Struttura di Coordinamento delle Risorse Tecnico Operative trasferendo le funzioni tecniche e quelle relative alle procedure espropriative e acquisizioni alle strutture competenti per materia e pertanto: Direzione Valorizzazione Patrimonio e Demanio Marittimo, Direzione Facility Management e Direzione Progettazio- ne;
  • della Direzione Porto e Mare implementando e meglio specificando le relative funzioni;
  • del Settore Comunicazione dei Servizi alla Comunità
  • della Direzione Municipi e Governo dei Territori al cui interno vengono trasferite dalla Direzione Gabinetto del Sindaco le funzioni relative alla partecipazione e alla cura di reti territoriali;
  • della Direzione Beni Culturali e Politiche Giovanili precisando meglio le relati- ve funzioni;

 

stabilire che le funzioni relative alla gestione delle risorse umane precedentemente allocate presso le Strutture di Coordinamento vengano svolte dalla Direzione Sviluppo del Perso- nale e Formazione;

 

 

IL DIRETTORE GENERALE

DETERMINA DI

 

per le motivazioni di cui in premessa,

 

– sopprimere:

il Settore Servizi di Supporto al Sistema Educativo della Direzione Politiche dell’Istru- zione per le Nuove Generazioni;

la Struttura di Staff Politiche di Sicurezza Urbana nei Servizi alla Comunità e la Direzio- ne Municipi e Governo dei Territori a decorrere dal 1°/05/2018 e contestualmente istitui- re la Direzione Governo e Sicurezza dei Territori Municipali. Le principali funzioni del- la nuova Direzione verranno definite con successivo atto entro il 1°/05/2018;

  • trasferire la Struttura di Staff Energy Manager dalla Direzione Generale alla Direzione Ambiente, ridenominandola Settore Politiche Energetiche;

–       individuare:

 

  • la Struttura di Staff Monitoraggio Stato Opere Pubbliche, nell’ambito del Coordina- mento delle Risorse Tecnico Operative, quale Direzione ridenominandola Servizi Am- ministrativi e Pianificazione Opere Pubbliche;
  • la Struttura di Staff Comunicazione dei Servizi alla Comunità quale Settore nell’ambito della Direzione Marketing Territoriale, Promozione della Città, Attività Culturali, ridefi- nendone le funzioni;
  • le Unità Operative Politiche di Sicurezza Urbana e Valorizzazione del Volontariato, nel- l’ambito del Coordinamento dei Servizi alla Comunità;

collocare l’Istituzione Museo del Mare e della Navigazione nell’ambito di relazioni con la Direzione Beni Culturali e Politiche Giovanili, nel contesto del Coordinamento dei Servizi alla Comunità:

 

  • rivedere l’assetto organizzativo della Direzione Corpo Polizia Municipale e istituire la posizione dirigenziale di “Vice Comandante Vicario” e i Settori Reparti Operativi e Ter- ritorio;
  • ridefinire le funzioni di: Direzione Gabinetto del Sindaco;

 

Struttura di Staff Smart City Innovation Tecnology;

Direzione Sviluppo Economico e Progetti d’Innovazione Strategica; Direzione Sviluppo del Personale e Formazione e Settore Risorse Umane;

 

Direzione Valorizzazione Patrimonio e Demanio Marittimo; Struttura di Coordinamento delle Risorse Tecnico Operative; Direzione Servizi Amministrativi e Pianificazione Opere Pubbliche; Direzione Facility Management;

Direzione Progettazione; Direzione Porto e Mare;

 

Direzione Municipi e Governo dei Territori;

 

Direzione Politiche dell’Istruzione per le Nuove Generazioni; Direzione Beni Culturali e Politiche Giovanili;

Settore Comunicazione dei Servizi alla Comunità;

 

–       approvare:

 

il funzionigramma delle strutture modificate con il presente atto (all. 1), il funzionigramma generale dell’Ente (all. 2),

e l’organigramma generale dell’Ente dalla data di adozione del presente atto al 30/04/2018 (all.3),

l’organigramma generale dell’Ente con decorrenza dal 1°/05/2018 (all.4);

 

 

  • dare atto che delle modifiche ed integrazioni alla macrostruttura dell’Ente di cui alla presente determinazione viene data informativa alle Organizzazioni

 

 

 

Il Direttore Generale Avv. Luca Uguccioni

 

 

INDICE

(per accedere direttamente ad una struttura, posizionarsi sulla stessa e premere contemporaneamente CTRL e tasto sinistro del mouse)

 

 

INDICE…………………………………………………………………………………………….. 1

(per accedere direttamente ad una struttura, posizionarsi sulla stessa e premere contemporaneamente CTRL e tasto sinistro del mouse)………………………………………………………………………………………….. 1

NORME GENERALI…………………………………………………………………………………………….. 4

STRUTTURE IN STAFF AL SINDACO…………………………………………………………………………………………….. 9

DIREZIONE GABINETTO DEL SINDACO…………………………………………………………………………………………….. 9

DIREZIONE CORPO POLIZIA MUNICIPALE……………………………………………………………………………………….. 10

DIREZIONE PROTEZIONE CIVILE……………………………………………………………………………………….. 12

DIREZIONE AVVOCATURA……………………………………………………………………………………….. 13

STRUTTURA DI STAFF – STAFF DIREZIONALE……………………………………………………………………………………….. 14

STRUTTURA DI STAFF AREA URBANISTICA E AMBIENTE……………………………………………………………………………………….. 14

SETTORE DIRITTO CIVILE……………………………………………………………………………………………………….. 15

SETTORE DIRITTO AMMINISTRATIVO E TRIBUTARIO……………………………………………………………………………………………………….. 15

STRUTTURE SEGRETERIA GENERALE…………………………………………………………………………………………… 16

STRUTTURA DI STAFF PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E TRASPARENZA……………………………………………………………………………………….. 16

DIREZIONE SEGRETERIA GENERALE E ORGANI ISTITUZIONALI……………………………………………………………………………………….. 16

DIREZIONE GENERALE…………………………………………………………………………………………… 17

STRUTTURA DI STAFF STATISTICA……………………………………………………………………………………….. 17

STRUTTURA DI STAFF SICUREZZA AZIENDALE……………………………………………………………………………………….. 18

STRUTTURA DI STAFF SMART CITY INNOVATION TECHOLOGY……………………………………………………………………………………….. 18

DIREZIONE STAZIONE UNICA APPALTANTE……………………………………………………………………………………….. 19

SETTORE LAVORI……………………………………………………………………………………………………….. 20

SETTORE BENI E SERVIZI……………………………………………………………………………………………………….. 20

DIREZIONE PIANIFICAZIONE STRATEGICA E GOVERNANCE SOCIETARIA……………………………………………………………………………………….. 21

SETTORE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE……………………………………………………………………………………………………….. 22

SETTORE PIANIFICAZIONE E CONTROLLI……………………………………………………………………………………………………….. 22

DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI……………………………………………………………………………………….. 23

SETTORE BILANCI……………………………………………………………………………………………………….. 23

SETTORE CONTABILITA’ E FINANZA……………………………………………………………………………………………………….. 24

DIREZIONE POLITICHE DELLE ENTRATE……………………………………………………………………………………….. 24

SETTORE RISCOSSIONE E CONTRASTO ALL’EVASIONE……………………………………………………………………………………………………….. 25

SETTORE IMPOSTE E CANONI……………………………………………………………………………………………………….. 25

DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E PROGETTI DI INNOVAZIONE STRATEGICA…………………………………………………………………………………….. 26

DIREZIONE SVILUPPO DEL PERSONALE E FORMAZIONE……………………………………………………………………………………….. 27

SETTORE RISORSE UMANE……………………………………………………………………………………………………….. 28

SETTORE SEMPLIFICAZIONE DEI PROCESSI E QUALITA’……………………………………………………………………………………………………….. 29

DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI……………………………………………………………………………………….. 29

SETTORE GESTIONE…………………………………………………………………………………………………… 30

SETTORE PROGRAMMAZIONE E REALIZZAZIONE…………………………………………………………………………………………………… 31

DIREZIONE VALORIZZAZIONE PATRIMONIO E DEMANIO MARITTIMO……………………………………………………………………………………….. 32

SETTORE DEMANIO MARITTIMO…………………………………………………………………………………………………… 33

STRUTTURA DI COORDINAMENTO DELLE RISORSE TECNICHE OPERATIVE…………………………………………………………………………………………… 33

DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI E PIANIFICAZIONE OPERE PUBBLICHE

……………………………………………………………………………………………………………………………………..33

DIREZIONE PROGETTAZIONE……………………………………………………………………………………….. 34

SETTORE PROGETTAZIONE STRUTTURE IMPIANTI…………………………………………………………………………………………………… 35

DIREZIONE ATTUAZIONE NUOVE OPERE……………………………………………………………………………………….. 35

SETTORE OPERE PUBBLICHE A…………………………………………………………………………………………………… 35

SETTORE OPERE PUBBLICHE B…………………………………………………………………………………………………… 36

DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT……………………………………………………………………………………….. 36

SETTORE MANUTENZIONI…………………………………………………………………………………………………… 36

SETTORE GESTIONE CONTRATTO ASTER-STRADE…………………………………………………………………………………………………… 37

DIREZIONE INFRASTRUTTURE E DIFESA DEL SUOLO……………………………………………………………………………………….. 37

SETTORE ATTUAZIONE OPERE IDRAULICHE…………………………………………………………………………………………………… 38

DIREZIONE STRATEGIE E PROGETTI PER LA CITTA’……………………………………………………………………………………….. 38

DIREZIONE PORTO E MARE……………………………………………………………………………………….. 40

DIREZIONE URBAN LAB……………………………………………………………………………………….. 41

DIREZIONE URBANISTICA……………………………………………………………………………………….. 41

SETTORE SPORTELLO UNICO DELL’EDILIZIA…………………………………………………………………………………………………… 42

DIREZIONE AMBIENTE……………………………………………………………………………………….. 42

SETTORE POLITICHE ENERGETICHE…………………………………………………………………………………………………… 43

SETTORE IGIENE E ACUSTICA…………………………………………………………………………………………………… 44

DIREZIONE MOBILITÀ E TRASPORTI……………………………………………………………………………………….. 45

SETTORE REGOLAZIONE…………………………………………………………………………………………………… 46

STRUTTURA DI COORDINAMENTO DEI SERVIZI ALLA COMUNITA’…………………………………………………………………………………………… 47

STRUTTURA DI STAFF POLITICHE DI SICUREZZA URBANA NEI SERVIZI ALLA COMUNITA(fino al 30/04/18)…………………………………………………………………………………. 47

DIREZIONE POLITICHE DELLA CASA……………………………………………………………………………………….. 47

DIREZIONE POLITICHE SOCIALI……………………………………………………………………………………….. 48

SETTORE SERVIZI SOCIALI MUNICIPALI…………………………………………………………………………………………………… 49

SETTORE SERVIZI SOCIALI DISTRETTUALI E SOVRADISTRETTUALI…………………………………………………………………………………………………… 50

DIREZIONE POLITICHE DELL’ISTRUZIONE PER LE NUOVE GENERAZIONI……………………………………………………………………………………….. 51

DIREZIONE SERVIZI CIVICI……………………………………………………………………………………….. 53

SETTORE CIMITERI…………………………………………………………………………………………………… 53

MUNICIPI E GOVERNO DEI TERRITORI(fino al 30/04/18)……………………………………………………………………………………….. 53

MUNICIPIO…………………………………………………………………………………………………… 55

DIREZIONE POLITICHE DELLO SPORT……………………………………………………………………………………….. 56

DIREZIONE SVILUPPO DEL COMMERCIO……………………………………………………………………………………….. 56

DIREZIONE TURISMO……………………………………………………………………………………….. 57

DIREZIONE MARKETING TERRITORIALE, PROMOZIONE DELLA CITTA’, ATTIVITA’ CULTURALI…………………………………………………………………………………….. 58

SETTORE COMUNICAZIONE DEI SERVIZI ALLA COMUNITA’…………………………. 59

DIREZIONE BENI CULTURALI E POLITICHE GIOVANILI……………………………………………………………………. 59

ISTITUZIONE MUSEO DEL MARE E DELLA NAVIGAZIONE……………………………. 60

VALORIZZAZIONE DEL VOLONTARIATO……………….. 60

POLITICHE DI SICUREZZA URBANA…………………………. 61

 

NORME GENERALI

 

Lo schema organizzativo dell’Ente prevede le seguenti unità organizzative:

 

  • Strutture di Coordinamento
  • Direzioni
  • Municipi
  • Strutture di Staff
  • Settori
  • Unita’ di Progetto

Principio Generale

 

Le relazioni tra le strutture organizzative dell’Ente sono improntate a criteri di cooperazione, di integrazione, di massima collaborazione, nella diversità dei ruoli e delle responsabilità organizzative propri di ciascun tipo di struttura.

Funzioni comuni a tutte le strutture dell’Ente:

 

  • Assicurare la corretta e tempestiva pubblicazione sul sito istituzionale dell’ente degli atti, delle informazioni, dei dati previsti dalla legge o da disposizioni dell’Ente stesso, secondo le modalità
  • Assicurare la corretta e tempestiva trasmissione dei dati, notizie, informazioni utili all’espletamento delle funzioni relative alla prevenzione della corruzione, secondo quanto previsto nel relativo piano e secondo le modalità
  • Responsabilità dell’Archivio corrente e dell’Archivio di deposito nel quale è conservata la documentazione prodotta o ricevuta dagli uffici facenti parte della struttura organizzativa cui sovraintende.
  • Responsabilità del trattamento dei dati personali relativamente alle banche dati degli ambiti di sua
  • I Dirigenti apicali oltre che il Direttore Generale e i Direttori delle Strutture di Coordinamento espletano le funzioni di Datore di Lavoro ai sensi della Legge 81/2008 in tema di sicurezza sul lavoro e prevenzione degli

 

 

 

Strutture di Coordinamento

 

  • Costituiscono le strutture organizzative di massimo
  • Svolgono una funzione di coordinamento e impulso funzionale e operativo, oltre alle funzioni previste dall’art. 26 del
  • Coordinano strutture organizzative autonome sulla base di omogeneità di intervento per materia e/o in relazione ad esigenze di raccordo permanente nella realizzazione di obiettivi di rilevanza
  • In particolare il Direttore delle Strutture di Coordinamento ha la responsabilità di:
  • Partecipare attivamente alla definizione di obiettivi strategici e indirizzi programmatici sviluppando proposte e supportando gli organi di governo nei momenti di impostazione delle politiche e di coordinamento posti in atto nell’ambito dell’Ente.
  • Garantire che l’attività delle strutture all’interno della propria Struttura di Coordinamento sia coerente con le linee strategiche e programmatiche dell’amministrazione, curando la comunicazione interna e favorendo l’integrazione e la sinergia tra le strutture
  • Attuare la  mobilità  del personale all’interno    delle strutture coordinate, sentiti i Dirigenti
  • Presidiare la corretta applicazione dei sistemi di gestione dell’Ente.

 

Direzioni

 

Sono le strutture organizzative costituenti l’articolazione della Direzione Generale e delle Aree e, sulla base delle direttive definite dal Direttore Generale, attuano le politiche dei programmi dell’Ente e dispongono di una elevata autonomia progettuale ed operativa, in coerenza con gli indirizzi strategici, le politiche di intervento, gli obiettivi programmati, le risorse assegnate.

In particolare il Direttore di Direzione ha la responsabilità di :

 

  • Collaborare con la Direzione Generale di Area e gli organi di governo all’elaborazione delle strategie, in base agli indirizzi della Direzione Generale, delle azioni e degli obiettivi da assegnare alle strutture organizzative della Direzione in coerenza con il sistema di pianificazione e monitoraggio dell’Ente.
  • Curare la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali proprie, assicura il controllo, lo sviluppo e il corretto utilizzo delle risorse umane, finanziarie e strumentali assegnate alle strutture organizzative della Direzione e ha la responsabilità della corretta applicazione delle relative procedure

 

Municipi

 

Sono le strutture organizzative di riferimento dei territori nei quali si articola il Comune di Genova e come tale attuano gli indirizzi e le strategie politiche a livello territoriale.

Sono strutture organizzative polifunzionali costituite al fine di realizzare il decentramento amministrativo degli uffici comunali e la gestione dei servizi di base di competenza municipale nell’ambito degli indirizzi politici e dei programmi dell’Ente.

Finalizzate ad avvicinare il punto di gestione all’erogazione e fruizione del servizio, per migliorarne la qualità e per una soluzione più rapida ai problemi di coordinamento tra funzioni.

Hanno quale elemento caratteristico qualificante la disponibilità di risorse umane e finanziarie, la possibilità di autonoma iniziativa anche verso soggetti esterni, nell’ambito degli indirizzi ricevuti, in diretto rapporto funzionale con le strutture centrali.

Sono elementi costituitivi dei Municipi il territorio sul quale esercitano funzioni di controllo  e monitoraggio della programmazione, della direzione e della gestione dei servizi manutentivi e del verde, amministrativi, tecnici, sociali, educativi, culturali e civici assegnati ai servizi territoriali, in coordinamento con le politiche funzionali delle direzioni centrali per le materie di competenza.

Settori

 

Sono strutture organizzative costituenti l’articolazione delle Aree e delle Direzioni, dotate di omogeneità funzionale con riferimento ai servizi forniti o alle competenze richieste o alla tipologia di domanda servita, nonché di autonomia funzionale rispetto all’attività di altri settori operanti nell’ambito della stessa direzione e/o Area.

In particolare il Dirigente del Settore ha la responsabilità di:

 

  • Collaborare con il dirigente apicale di riferimento nella definizione dei programmi operativi e rispondere delle azioni e degli obiettivi assegnati nel rispetto degli indirizzi e delle direttive concordate.
  • Gestire le risorse umane e strumentali del Settore, l’applicazione degli istituti contrattuali.
  • Esercitare nei limiti delle risorse economiche assegnate i poteri di spesa e, ove previsto, quelli di entrata.

 

 

 

 

 

 

Strutture di Staff

 

Sono strutture organizzative costituite nell’ambito delle Aree, delle Direzioni o dei Settori assicurano la gestione coordinata di progetti trasversali e forniscono supporto tecnico normativo e/o amministrativo nelle materie di competenza.

In particolare il Dirigente della struttura di staff ha la responsabilità di:

 

  • Collaborare con il dirigente apicale nella definizione dei programmi operativi e risponde delle azioni e degli obiettivi assegnati nel rispetto degli indirizzi e delle direttive
  • Gestire le risorse umane e strumentali della Struttura, l’applicazione degli istituti contrattuali. Esercita nei limiti delle risorse economiche assegnate i poteri di spesa e, ove previsto, quelli di

 

Unita’ di Progetto

 

Sono strutture temporanee istituite per il perseguimento di obiettivi complessi e la realizzazione di progetti che richiedono competenze interdisciplinari e trasversali rispetto alla struttura organizzativa permanente

 

 

 

STRUTTURE IN STAFF AL SINDACO

 

 

 

DIREZIONE GABINETTO DEL SINDACO

 

 

L’Ufficio di Gabinetto del Sindaco è alle dipendenze del Capo di Gabinetto, nominato dal Sindaco. Coadiuva il Sindaco nelle attività di indirizzo politico e di gestione delle problematiche di ordine strategico, nelle relazioni con gli organi di governo, con i dirigenti e con gli uffici dell’Amministrazione, con la Città Metropolitana e la Regione, con le altre istituzioni locali, statali, europee ed internazionali, con i cittadini e con le diverse formazioni sociali.

In particolare:

  • Supporta il Sindaco e la Giunta nella predisposizione di linee di indirizzo e nel monitoraggio della loro attuazione; supporta altresì il Sindaco per le problematiche ed azioni di ordine strategico o urgente di rilevanza generale, nel processo decisionale e nella pianificazione strategica dei lavori della Giunta. Cura il coordinamento delle azioni e dei procedimenti e dei provvedimenti conseguenti di competenza diretta del Sindaco. Svolge attività di sostegno e rendicontazione relativa a singole tematiche di rilevante interesse per l’Ente.
  • Supporta il Sindaco e gli Amministratori, a organismi, commissioni, gruppi di lavoro, incontri, con particolare riferimento ad ANCI Liguria e nazionale e Conferenza Unificata.
  • Cura il coordinamento funzionale degli uffici di sostegno alle attività di indirizzo e controllo degli Assessori e provvede a gestire i rapporti giuridico-amministrativi dei contratti stipulati al riguardo con soggetti esterni all’Amministrazione.
  • Collabora con la struttura organizzativa preposta della Direzione Generale per l’esercizio del Controllo Strategico, in relazione all’attuazione dei piani e dei programmi e degli altri strumenti di determinazione dell’indirizzo politico in termini di congruenza tra i risultati conseguiti e gli obiettivi
  • Coordina le attività relative agli adempimenti in materia di trasparenza e anticorruzione per gli enti di diritto pubblico vigilati e per gli enti di diritto privato controllati o
  • Gestisce gli adempimenti necessari ad effettuare le nomine di competenza del Comune presso Enti vari, Aziende e Società partecipate, nonché degli organi di controllo e di garanzia comunale. Cura la tenuta e l’aggiornamento dell’Albo delle candidature in conformità agli indirizzi approvati dal Consiglio
  • Cura l’attività di rappresentanza dei titolari di cariche istituzionali dell’Ente attraverso l’ufficio del Cerimoniale e la gestione delle procedure per l’autorizzazione e l’invio del Gonfalone, la concessione di Patrocini, l’uso dello stemma e della fascia tricolore, l’attribuzione di onorificenze, l’esposizione e il decoro delle
  • . Assicura il servizio di accoglienza ed orientamento dei cittadini e di sostegno occasionale in risposta ad istanze di
    • Gestisce le attività legate ai rapporti con i consumatori nell’ottica della tutela dei

 

diritti e degli interessi individuali e collettivi dei cittadini avvalendosi delle proposte e dei suggerimenti delle Associazioni dei Consumatori e degli Utenti.

  • Elabora il Piano di comunicazione annuale, di campagne di comunicazione per eventi e iniziative istituzionali e di piani settoriali di
  • Garantisce l’informazione istituzionale dell’Ente attraverso il raccordo tra il proprio ufficio stampa e la propria redazione giornalistica
  • Cura l’attività di ricerca sponsor per i progetti e le attività di competenza dell’Ente, la gestione delle banche dati degli sponsor consolidati e potenziali, lo studio di nuove modalità di acquisizione risorse in collaborazione con soggetti privati. Supporta le Direzioni nella ricerca sponsor con modalità da definire contrattualmente. Individua strumenti sistematici per il monitoraggio, la gestione, la valutazione e la rendicontazione.
    • Fornisce supporto al Sindaco nell’espletamento di tutte le attività’ legate al funzionamento della Città Metropolitana e nel controllo sullo stato di avanzamento delle politiche e dei progetti del Comune di Genova coerenti con le politiche ed i progetti della Città Metropolitana, sulla promozione di idonee forme di confronto, di consultazione e collaborazione tra i due

 

 

DIREZIONE CORPO POLIZIA MUNICIPALE

 

Il Corpo di Polizia Municipale ha al proprio vertice il Comandante con responsabilità, verso il Sindaco, dell’addestramento, della disciplina e dell’impiego tecnico-operativo degli appartenenti al Corpo (L. 65/1986, LR 31/2008, art. 25 Regolamento Comunale sull’Ordinamento uffici e servizi); il Comandante, inoltre, assicura l’efficacia dei servizi richiesti dall’Amministrazione e, mediante la realizzazione dei presidi territoriali, favorisce il rafforzamento del legame tra i cittadini e la Polizia Municipale.

Il Comandante ha responsabilità dell’Armeria del Corpo (DM 145/1987) e assicura l’adempimento delle esercitazioni del personale dipendente per l’uso delle armi e dei presidi tattici difensivi.

Assicura la gestione delle risorse umane e strumentali del Corpo, l’applicazione degli istituti contrattuali e le relazioni con le Organizzazioni Sindacali.

Svolge ogni funzione di coordinamento e controllo delle attività del Corpo di polizia Municipale. Svolge le funzioni di Datore di Lavoro ai sensi del D.lgs. 81/2008 e s.m.i.

 

 

COMANDANTE VICARIO

Svolge le funzioni vicarie del Comandante, coadiuvandolo nelle funzioni di diretta competenza e sostituendolo in caso di impedimento o assenza.

Il Comandante Vicario garantisce il pieno esercizio delle seguenti funzioni e attività di:

 

  • gestione amministrativa e operativa del personale;
  • gestione delle entrate e delle uscite contabili;
  • gestione e programmazione dell’intero processo ad evidenza pubblica per gli acquisti di beni e servizi per il Corpo di Polizia Municipale;

 

  • sviluppo della comunicazione e dell’informazione, anche attraverso i social network, in grado di migliorare l’efficacia dei servizi erogati in materia di sicurezza (safety) dei cittadini e delle infrastrutture urbane (viabilità);
  • individuazione di appositi programmi, corredati dal relativo piano finanziario, da svolgere come attività volte all’affermazione dell’educazione civica e stradale nelle scuole di ogni ordine e grado e alla cittadinanza, attraverso iniziative specifiche;
  • gestione e conservazione degli oggetti rinvenuti;
  • esercizio delle funzioni di polizia amministrativa delegate ai Comuni ex D.P.R. 24 luglio 1977, n. 616, e artt. 68, 69 e 80 U.L.P.S.;
  • esercizio della Commissione Comunale di Vigilanza sull’attività di pubblico spettacolo;
  • rilascio delle licenze relative ai servizi pubblici di trasporto effettuati con taxi e veicoli da noleggio con e senza conducente;
  • gestione della “safety” in occasione di manifestazioni pubbliche in relazione alle autorizzazioni rilasciate ai sensi degli art. 68 e 69 U.L.P.S.;
  • coordinamento delle diverse fasi del procedimento sanzionatorio e affidamento a RTI o altre aziende all’uopo individuate, anche nelle fasi di riscossione coattiva;
  • gestione del contenzioso amministrativo e/o giudiziario sia in materia di violazioni al Codice della strada, sia in materia di violazioni di leggi e regolamenti di competenza della

 

SETTORE REPARTI OPERATIVI

Il Dirigente del Settore Reparti Speciali coadiuva il Comandante e il Comandante Vicario nelle funzioni di loro diretta competenza.

Garantisce il pieno esercizio delle seguenti funzioni e attività:

 

  • comunicazione operativa tramite la Centrale Operativa del Corpo e raccordo operativo con il numero unico “112” per comunicazioni con le Astanterie dei Pronto Soccorso, le Pubbliche Assistenze, i Vigili del Fuoco e le altre Forze di Polizia;
  • gestione del laboratorio Radio e acquisizione immagini videoregistrate;
  • gestione del procedimento e dell’esecuzione dei Trattamenti Sanitari Obbligatori;
  • tutela del consumatore e lotta all’abusivismo commerciale;
  • polizia giudiziaria nelle materie di competenza della Polizia Municipale;
  • polizia giudiziaria connessa alla tutela dei beni paesaggistici, naturalistici e ambientali contrasto all’abusivismo edilizio; polizia veterinaria e vigilanza sul demanio marittimo;
  • polizia stradale e sicurezza stradale nonché di infortunistica stradale;
  • polizia tributaria per i tributi locali e di accertamento e segnalazione per i tributi nazionali;
  • gestione delle rimozioni di veicoli, quali sanzioni accessorie previste dal Codice della Strada;
  • gestione depositeria veicoli;
  • gestione dei veicoli fuori uso e/o dei relitti di veicoli

 

SETTORE TERRITORIO

Il Dirigente del Settore Territorio coadiuva il Comandante e il Comandante Vicario nelle funzioni di loro diretta competenza.

Garantisce il pieno esercizio delle seguenti funzioni e attività:

 

  • programmazione e cura della gestione degli interventi in materia di viabilità, circolazione e sicurezza stradale, di presidio del territorio, di presidio di vivibilità e decoro e di presidio finalizzato al contrasto dell’abusivismo commerciale; i presidi vengono svolti in coordinamento con i reparti specialistici, garantendone l’uniformità e l’efficacia su tutto il territorio cittadino;
  • presidio del Centro Storico;
  • partecipazione dei cittadini alle attività e all’uso del territorio, per sviluppare il senso di appartenenza, orientando alla convivenza i gruppi socio-economici diversi, rafforzando i legami tra Cittadini e le Istituzioni;
  • vigilanza, osservazione, prevenzione e controllo del territorio;
  • polizia stradale prevista dagli articoli 11 e 12 del D.Lgs. 285/1992 “Codice della Strada”;
  • soccorso in caso di calamità e catastrofi, così come previsto dal Piano Comunale di Emergenza;
  • vigilanza e custodia del “polo Tursino”;
  • polizia giudiziaria ai sensi degli articoli 55, 56 e 57 del Codice Procedura Penale e attività ausiliarie di pubblica sicurezza previste dalla legge 65/1986;
  • tutela del patrimonio immobiliare comunale destinato a ERP mediante verifica della regolarità delle occupazioni ed esecuzione dei provvedimenti di rilascio degli immobili emessi dalla competente

 

 

DIREZIONE PROTEZIONE CIVILE

 

 

Garantisce il pieno esercizio delle seguenti funzioni e attività:

  • programmazione del “Piano Comunale di Emergenza”, cura dell’aggiornamento e verifica;
  • programmazione e pianificazione delle attività di Protezione Civile;
  • progettazione e sviluppo della rete comunale per il monitoraggio strumentale, in tempo reale, delle condizioni meteorologiche e idrogeologiche;
  • ricerca, sviluppo e implementazione operativa delle tecniche di osservazione e valutazione delle criticità connesse agli scenari di evento;
  • ricerca e sviluppo delle metodologie di analisi e di valutazione della vulnerabilità e dei livelli di rischio del territorio. Collaborazione con le strutture scientifiche, locali e nazionali, per l’implementazione in campo operativo degli studi e dei progressi in materia di protezione civile;
  • informazione alla popolazione caratterizzata da conoscenza, coscienza e autodifesa, attraverso la predisposizione di modalità informative diversificate e appositamente studiate per diffondere la cultura della protezione civile ed in particolare i comportamenti di auto protezione;
  • coinvolgimento delle istituzioni educative, di ogni ordine e grado, in materia di diffusione della cultura e della coscienza di protezione civile;

 

  • gestione del gruppo comunale di volontari di protezione civile e antincendio boschivo denominato “Gruppo Genova” nonché delle attività di protezione civile richieste alle Associazioni di volontariato convenzionate;
  • coordinamento del Presidio Territoriale per la sorveglianza, il monitoraggio e il controllo del territorio nelle diverse fasi delle emergenze di protezione civile;
  • coordinamento a livello centrale delle azioni operative per la gestione delle emergenze seguendo le procedure previste dal Piano Comunale di Emergenza;
  • comunicazione al Sindaco o al Consigliere delegato per l’eventuale convocazione del Comitato di Protezione Civile e/o Centro Operativo Comunale (C.O.C.);
  • interazione con le altre strutture dell’Ente (Municipi, Ufficio Stampa, ecc.), e con le Istituzioni esterne, se coinvolte, in caso di evento emergenziale;
  • promozione delle azioni necessarie al superamento dell’emergenza;
  • promozione di relazioni stabili con il Dipartimento nazionale della Protezione Civile;
  • funzioni connesse all’autorizzazione preventiva di deroghe ai divieti conseguenti all’introduzione dello stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi di cui alla

L.R. 4/1999 anche alla luce delle competenze trasferite ai comuni a seguito della soppressione delle Comunità Montane;

  • gestione del parco veicoli in dotazione alla Protezione Civile e del “Gruppo Genova”, nonché della strumentazione specifica del Settore, curandone: manutenzione, revisione, approvvigionamento, efficienza, sostituzione e/o implementazione;
  • gestione pratiche contributi a privati cittadini per danni dovuti ad eventi emergenziali, a seguito di bandi regionali dedicati;
  • interventi in materia di edilizia a tutela dell’incolumità dei cittadini e predisposizione di Ordinanze Sindacali ai sensi dell’art. 54 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n.267. Adozione di provvedimenti immediati, a tutela della pubblica incolumità.
  • gestione delle emergenze di pubblica incolumità e coordinamento personale reperibile 24 ore su 24″.

 

 

DIREZIONE AVVOCATURA

 

 

Gli avvocati, iscritti nel relativo Albo – Elenco speciale per i dipendenti di Enti pubblici-, esplicano i propri compiti difensivi in piena autonomia, nel rispetto della professionalità e dignità delle funzioni, nonché delle norme deontologiche emanate dal locale Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e dal Consiglio Nazionale Forense.

I professionisti predetti rispondono direttamente ed unicamente al legale rappresentante dell’Ente nell’espletamento del mandato professionale, anche se corrispondono con i dirigenti delle strutture amministrative per l’acquisizione delle notizie, degli elementi e degli atti utili ai fini dell’esplicazione del mandato

  • Difesa in giudizio davanti all’Autorità Giudiziaria Ordinaria e Amministrativa nelle cause attive e passive in tutte le fasi e gradi di giudizio, davanti alle Commissioni Tributarie principalmente nei giudizi attivi, nonché nei giudizi amministrativi davanti al Capo dello Stato, alle Autorità indipendenti e nei ricorsi gerarchici, provvedendo alla gestione del processo con il sistema operativo telematico .
  • Assistenza e consulenza giuridica, anche altamente specialistica, a tutte le strutture ed organi dell’Ente in tutte le materie oggetto di trattazione nelle varie fasi di gestione dei procedimenti, con particolare riguardo al processo di formazione degli

 

atti  amministrativi     e decisioni dell’Ente, nonché alla stipula/revisione di atti convenzionali .

  • Attività di gestione degli adempimenti amministrativi e contabili di cancelleria e segreteria connessi e/o conseguenti all’attività di difesa in giudizio, anche in attuazione di provvedimenti e sentenze dell’Autorità giudiziaria .
  • Gestione delle procedure esecutive per il recupero a favore del Comune di importi (per danni erariali o all’immagine dell’ente) oggetto di condanna da parte della Corte dei
  • Iniziative di formazione rivolte al personale dipendente dell’Ente sia mediante la redazione di “direttive”, sia con l’organizzazione di incontri mirati, dedicati a materie specifiche, svolte dagli avvocati ciascuno per l’unità organizzativa di

 

 

STRUTTURA DI STAFF – STAFF DIREZIONALE

 

 

 

  • Coordinamento problematiche amministrative e organizzative afferenti alle Direzioni dell’Avvocatura
  • Analisi, studio e predisposizione dei provvedimenti in materia di sicurezza urbana ex art. 54 Dlgs. 267/2000 nonché delle altre ordinanze del Sindaco nelle diverse materie di
  • Attività di studio e approfondimento delle tematiche in materia penale a tutte le strutture e degli organi dell’Ente.
  • Attività di studio e approfondimento tematiche in materia di procedimenti sanzionatori amministrativi e L. 689/1981 nonché della sua applicazione in materia contenziosa.

 

 

STRUTTURA DI STAFF AREA URBANISTICA E AMBIENTE

 

  • Difesa dell’Ente nei giudizi cautelari e di merito nelle controversie attive e passive relative alle materie di competenza presso le autorità giurisdizionali amministrative e speciali e autorità indipendenti (Consiglio di Stato, Tar Liguria, Tribunale delle Acque, Presidente della Repubblica).
  • Difesa in giudizio dell’Ente nei ricorsi, attivi e passivi, presso la Corte di Cassazione anche in materia
  • Assistenza giuridica nelle materie di competenza a tutte le strutture ed organi dell’ente con supporto specialistico nella fase di predisposizione di regolamenti,  atti pianificatori, procedure di aggiornamento e variante al PUC, nonché nella predisposizione di scritture e provvedimenti e nei procedimenti di Conferenza dei servizi.

 

  • Attività di gestione del contenzioso e prestazione di assistenza e consulenza legale specialistica nella materia del demanio marittimo e nelle materie inerenti i Beni Culturali e le bellezze paesaggistiche anche con riguardo ai rapporti con la Soprintendenza.

SETTORE DIRITTO CIVILE

  • Difesa in giudizio del Comune nei procedimenti cautelari e di merito dinanzi all’Autorità Giudiziaria Ordinaria (Giudice di Pace, Tribunale, Corte di Appello, Corte di Cassazione) in tutte le materie di competenza , ivi comprese le controversie sottoposte a procedure speciali, il rito del lavoro e i procedimenti esecutivi .
  • Pareri legali e consulenza a tutte le strutture e organi dell’Ente. Assistenza giuridica anche di alta specializzazione in materia di privacy, pubblico impiego e appalti pubblici, nonchè nella predisposizione di scritture, contratti e provvedimenti nelle materie di competenza. Collaborazione con tutti gli organi ed uffici comunali per il raggiungimento di intese transattive nell’interesse dell’Ente sia in fase giudiziale che
  • Supporto all’Ufficio Assicurazioni dell’Ente nei rapporti con i legali fiduciari delle Compagnie, nella redazione di capitolati nonché supporto consulenziale per gestione di sinistri in
  • Assistenza dell’Ente nelle procedure di pre-contenzioso di mediazione e di negoziazione assistita. Supporto in materia penalistica e costituzione di parte  civile in procedimenti penali di ridotta complessità .

 

SETTORE DIRITTO AMMINISTRATIVO E TRIBUTARIO

  • Difesa del Comune in giudizio nelle controversie, attive e passive, presso le autorità giurisdizionali amministrative e speciali (TAR Liguria, Consiglio di Stato, Tribunale delle Acque) in tutte le materie pubblicistiche inerenti l’attività di amministrazione dell’Ente.
  • Redazione di controdeduzioni e gestione dei relativi procedimenti nei ricorsi al Capo dello Stato. Redazioni di difese nei ricorsi, attivi e passivi, presso la Corte di Cassazione anche in materia tributaria, nonché presso le Commissioni
  • Assistenza e consulenza legale nelle materie di competenza a tutti gli organi e strutture dell’Ente con supporto altamente specialistico nei procedimenti di gara relativi ai contratti pubblici, nella fase di scelta del contraente e nella fase di aggiudicazione , nelle procedure negoziate, nei procedimenti di project financing , nonché nei procedimenti di interpello e reclamo in materia
  • Supporto giuridico-amministrativo nella fase di predisposizione di piani generali e particolari, procedure concertative, regolamenti ed atti di particolare complessità nelle materie di competenza .

 

STRUTTURE SEGRETERIA GENERALE

 

STRUTTURA DI STAFF PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E

TRASPARENZA

 

 

  • Predispone, aggiorna e monitora l’attuazione del Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e del Programma Triennale per la Trasparenza, nonché svolge tutte le attività previste dalla nuova disciplina, introdotta dal D.Lgs. n.97/2016 in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza,a modifica del D.Lgs. 33/2013 e della legge 190/2012.
  • Verifica l’efficace attuazione del piano e della sua idoneità, nonché propone la modifica dello stesso quando sono accertate significative violazioni delle prescrizioni ovvero quando intervengono mutamenti nell’organizzazione o nell’attività dell’amministrazione.
  • Coordina le attività svolte dalle strutture dell’Ente in ottemperanza alle previsioni del piano di prevenzione della corruzione e degli obblighi di
  • Definisce le procedure appropriate per selezionare e formare i dipendenti destinati ad operare in settori particolarmente esposti alla
  • Coordina la gestione delle modalità di pubblicazione dei dati sulla sezione amministrazione
  • Supporta tutte le strutture dell’Ente per la disamina di situazioni di rilevante complessità e delicatezza in tema di prevenzione della corruzione e
  • Verifica, d’intesa con il dirigente competente, dell’effettiva rotazione degli incarichi negli uffici preposti allo svolgimento delle attività nel cui ambito è più elevato il rischio che siano commessi reati di

 

 

DIREZIONE SEGRETERIA GENERALE E ORGANI

ISTITUZIONALI

 

 

  • Collaborazione con il Segretario Generale nello svolgimento di approfondimenti giuridici volti a garantire la regolarità dell’azione
  • Coordinamento e gestione delle attività di funzionamento della Giunta Comunale;
  • Formalizzazione degli atti approvati dalla Giunta Comunale;
  • Assistenza al Presidente e agli organi del Consiglio
  • Coordinamento e gestione di tutte le attività di funzionamento del Consiglio, della Conferenza dei Capigruppo, delle Commissioni Consiliari Permanenti e Speciali, dell’Ufficio di Presidenza e della Conferenza dei
  • Formalizzazione degli atti approvati dal Consiglio
  • Gestione dell’Albo Pretorio

 

  • Gestione dell’attività del Centro Stampa a servizio dell’Ente
  • Gestione del personale delle segreterie Assessori, Presidente del Consiglio, Gruppi Consiliari.
  • Gestione dell’attività inerente la corresponsione delle indennità di funzione agli Amministratori e al Presidente del Consiglio e delle attività connesse con lo status degli
  • Gestione della rilevazione delle presenze dei consiglieri comunali alle sedute di Consiglio e Commissioni consiliari e delle procedure inerenti la corresponsione dei gettoni agli
  • Coordinamento della gestione dei fondi assegnati ai gruppi consiliari e alla Presidenza del Consiglio
  • Pubblicazione ai fini della trasparenza, dei dati relativi ai titolari di incarichi politici del Comune, di cui all’art. 14 del D. Lgs. 33/2013; segnalazione al Responsabile per la Trasparenza delle violazioni di tali obblighi .

 

DIREZIONE GENERALE

 

  • Attuazione degli indirizzi e degli obiettivi stabiliti dagli organi di governo dell’Ente, secondo le direttive impartite dal Sindaco, in conformità alle leggi, allo statuto e ai regolamenti.
  • Sovrintendenza alla gestione dell’Ente, perseguendo livelli ottimali di efficacia ed efficienza, predisponendo il piano dettagliato degli obiettivi e la proposta del piano esecutivo di gestione (P.E.G.) in collaborazione con la
  • Sovrintendenza a tutte le strutture dell’Ente.
  • Si avvale di un Comitato costituito dai Direttori e dal Direttore stesso finalizzato alla guida dello sviluppo organizzativo, denominato Comitato

 

STRUTTURA DI STAFF STATISTICA

 

  • Coordinamento di tutta l’attività statistica della Civica
  • Gestione in quanto Organo del sistema Statistico nazionale (SISTAN) degli adempimenti istituzionali previsti dal (PSN) e dal Programma Statistico
  • Collaborazione con altri uffici del Comune all’attuazione delle rilevazioni comprese nel PSN.
  • Rilascio pareri tecnici nelle fasi istruttorie di provvedimenti in cui si faccia uso di dati statistici su richiesta degli organi e uffici cui compete l’adozione del provvedimento stesso.
  • Coordinamento di tutti i censimenti previsti dal Programma Statistico Nazionale (PSN), rapportandosi direttamente con ISTAT per l’attuazione delle linee guida e di indirizzo.
  • Collaborazione e accordi con altri Enti ed istituzioni al fine di creare sinergie e mettere a fattore comun e competenze e capacità nell’ambito di progetti e
  • Collaborazione con le altre amministrazioni per la promozione, realizzazione e diffusione delle rilevazioni di interesse dell’amministrazione di

 

 

 

STRUTTURA DI STAFF SICUREZZA AZIENDALE

 

Progettazione e revisione organizzativa e funzionale del sistema di gestione della sicurezza sul lavoro .

Gestione del Servizio Prevenzione e Protezione; coordinamento degli RSPP e delle iniziative a livello di Ente in materiale di sicurezza sul lavoro nelle sedi comunali.

  • Rapporti con i rappresentanti dei lavoratori sulla sicurezza del
  • Redazione e definizione di atti di indirizzo, coordinamento e controllo in materia di sicurezza; elaborazione di procedure di intervento e riduzione del rischio con attivazione di un sistema di reporting sulla sicurezza aziendale all’interno dell’Ente.
  • Progettazione degli interventi formativi in materia, anche attraverso piani straordinari di formazione
  • Supporto e coordinamento alla realizzazione dei piani pluriennali di intervento finalizzati alla graduale eliminazione delle criticità connesse alla prevenzione incendi negli edifici del patrimonio
    • Sviluppo di sistemi di gestione integrata sicurezza e prevenzione: campagne di prevenzione e sensibilizzazione in collaborazione con Enti specializzati; analisi e studio in materia di stress lavoro-correlato; attività di statistica degli infortuni e delle malattie professionali; raccordo con i medici competenti e con le strutture pubbliche deputate alla tutela della salute dei
    • Attuazione delle politiche aziendali di diversity management in linea con le direttive europee: sviluppo di iniziative e pratiche gestionali sulla base delle caratteristiche della popolazione aziendale volte a ridurre i rischi professionali (es: age management; disability .).
  • Costruzione e diffusione della cultura della sicurezza sul lavoro e della prevenzione; attivazione di nuovi canali di informazione e di un network informativo/educativo sui temi della sicurezza e della prevenzione negli ambienti di
  • Collegamenti funzionali con gli organi di controllo e con gli enti specializzati (INAIL, INPS, ASL, Regione, Università, Ordini Professionali).
  • Progettazione e gestione piattaforma aziendale per la messa a disposizione, organizzazione, conservazione, semplificazione accesso dei dati e della documentazione gestionale e tecnica, in materia di sicurezza e

 

 

STRUTTURA DI STAFF SMART CITY INNOVATION TECHOLOGY

 

 

  • Definisce il modello Smart di sviluppo della città attraverso l’evoluzione dell’Associazione Genova Smart City e delle relative linee guida, delle tecnologie abilitanti e dei modelli di sostenibilità applicabili alle azioni strategiche dell’Ente.
  • Promuove e coordina le iniziative per lo sviluppo del ruolo della città di Genova come Smart City nei diversi ambiti di interesse, curando i progetti di collaborazione con altri soggetti, pubblici e privati, a livello locale, nazionale ed

 

  • E’ responsabile dell’attività di networking internazionale sulle tematiche della Smart City.
  • Definisce le linee per lo sviluppo strategico dell’innovazione e delle tecnologie dell’economia digitale rivolta alla costruzione della “Smart City”, attraverso l’integrazione dei sistemi e dei servizi, in coerenza con la pianificazione del Sistema Informativo dell’Ente.
  • Definisce nuovi processi di lavoro atti a garantire un maggiore sviluppo della cultura Smart nella macchina comunale.
  • Definisce le politiche di evoluzione tecnologica tese alla completa attuazione di quanto disposto dal codice dell’Amministrazione Digitale e da altre norme relative ai servizi ICT (Information and Communications Techonology) in ambito
  • Definisce le strategie per promuovere, coordinare ed implementare iniziative e progetti di innovazione, con particolare riferimento allo sviluppo dell’accesso digitale ai servizi ICT e ai procedimenti comunali da parte di cittadini ed
  • Coordina la gestione e l’innovazione tecnologica dei diversi portali istituzionali dell’Ente, la gestione dei profili social facenti capo al Comune di Genova e collabora con la Vice Segretaria Generale per l’attuazione di quanto previsto dal D.Lgs. 33/2013 in materia di
  • Gestisce l’informazione al cittadino riguardo ai servizi dell’ente, in particolare attraverso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, l’adeguamento e l’innovazione tecnologica. Gestisce, inoltre, il raccordo delle funzioni URP

 

 

DIREZIONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

 

 

  • Definizione degli indirizzi operativi per orientare l’attività di acquisto delle
  • Coordinamento e gestione dei processi di contenimento e di riduzione della
  • Elaborazione del Programma Biennale degli acquisti di forniture e di servizi del valore superiore a € 000.
  • Pianificazione e concertazione, con le Direzioni dell’Ente e con le Società Partecipate, dei contenuti degli atti di gara riguardanti appalti relativi a categorie merceologiche omogenee e
  • Progettazione ed espletamento delle procedure di gara complesse ed innovative ad evidenza pubblica per l’assegnazione di lavori, servizi e forniture di interesse esclusivo del Comune.
  • Progettazione ed espletamento, nell’interesse esclusivo delle Società Partecipate, delle procedure di gara complesse ed innovative per l’affidamento di lavori, servizi e forniture, in applicazione della Convenzione
  • Adozione degli atti di indizione delle gare e di aggiudicazione dei contratti pubblici per la realizzazione di lavori, la prestazione di servizi e l’acquisizione di forniture di interesse delle società in house e/o partecipate o altri enti
  • Comunicazioni con la Prefettura UTG (Ufficio Territoriale del Governo) in applicazione della convenzione SUAC e dei Protocolli di Legalità.

 

  • Consulenza tecnico contrattuale alle Direzioni nella predisposizione degli atti di gara relativi ad appalti e concessioni, alle procedure di partenariato pubblico privato (PPP) ed ai contratti a risparmio garantito (efficientamento energetico).
  • Gestione dell’Osservatorio dei Contratti pubblici
  • Gestione di: Centralino, Ufficio Notifiche, Casa Comunale, Ufficio Spedizioni, Ufficio Archivio/Protocollo
  • Gestione contabile e fiscale dell’attività di pubblicità legale e

 

 

SETTORE LAVORI

 

  • Gestione delle procedure pubbliche di gara relative agli affidamenti di appalti di manutenzioni e di opere pubbliche, nonché di servizi di architettura e ingegneria, delle Direzioni
  • In prima fase gestione dell’elenco informatico degli operatori economici qualificati ad essere invitati alle procedure negoziate relative agli affidamenti di appalti di manutenzioni e di opere pubbliche delle Direzioni dell’Ente infra descritto, e supporto nella gestione della procedura di gara alle predette Direzioni che provvederanno all’invio delle lettere d’invito; a regime gestione completa delle procedure
  • Gestione delle procedure di pubblicazione dei bandi di gara e relativi ai lavori pubblici e delle attività propedeutiche alla gestione delle gare, alla loro aggiudicazione ed alla stipula dei relativi
  • Progettazione ed espletamento, nell’interesse esclusivo delle Società Partecipate, delle procedure di gara per l’affidamento di lavori, in applicazione della Convenzione
  • Adozione degli atti di indizione delle gare e di aggiudicazione dei contratti pubblici per la realizzazione di lavori di interesse delle società in house e/o partecipate o altri enti
  • Formazione e gestione dell’elenco degli operatori economici da invitare alle procedure negoziate di lavori pubblici e di quelli qualificati per operare in somma urgenza.
  • Verifica dei requisiti dei subappaltatori ed autorizzazione dei
  • Consulenza tecnico giuridica alle Direzioni nella predisposizione degli atti di gara nonché in tema di gestione contrattuale (varianti in corso d’opera, risoluzioni, ).
  • Predisposizione dei contratti di lavori e cura degli adempimenti connessi alla stipula
  • Attività di studio, predisposizione e preparazione dei contratti di diritto privato, concessioni amministrative e convenzioni

 

SETTORE BENI E SERVIZI

  • Gestione delle procedure pubbliche di gara relative agli affidamenti di forniture e servizi delle Direzioni.
  • Gestione delle procedure di pubblicazione dei bandi di gara e di invio delle lettere d’invito relativi a forniture e servizi e delle attività propedeutiche alla gestione delle gare, alla loro aggiudicazione ed alla stipula dei relativi

 

  • Acquisizione di beni e servizi generici e trasversali per tutto l’Ente e per le società partecipate aderenti alla SUAC tramite procedure ordinarie e
  • Acquisizione di beni e servizi
  • Progettazione ed espletamento, nell’interesse esclusivo delle Società Partecipate, delle procedure di gara per l’affidamento di servizi e forniture, in applicazione della Convenzione
  • Adozione degli atti di indizione delle gare e di aggiudicazione dei contratti pubblici per la realizzazione la prestazione di servizi e l’acquisizione di forniture di interesse delle società in house e/o partecipate o altri enti
  • Gestione dei contratti relativi ai servizi ed alle forniture generali (pulizie, trasporti, buoni pasto, materiali di consumo, acquisti elettorali, ).
  • Gestione delle spese generali dell’Ente e adozione di interventi di razionalizzazione delle risorse al fine di ridurre i
  • Gestione del parco automezzi, dell’alienazione dei beni fuori uso e pignorati, del magazzino economale, della riproduzione e della legatoria in economia di documenti
  • Gestione delle coperture assicurative del Comune e recupero
  • Consulenza tecnico giuridica alle Direzioni nella predisposizione degli atti di gara ed in tema di acquisti
  • Predisposizione dei contratti di servizi e forniture e cura degli adempimenti connessi alla

 

 

DIREZIONE PIANIFICAZIONE STRATEGICA E GOVERNANCE

SOCIETARIA

 

  • Supporto alla Direzione Generale nel processo di pianificazione e controllo strategico dell’Ente e delle sue società partecipate, nella definizione e monitoraggio dei progetti prioritari, e all’innovazione ed integrazione dei principali processi di programmazione affidati alle
  • Supporto alla Direzione Generale e agli organi di governo nell’ individuazione e definizione, secondo standard qualitativi e quantitativi, degli obiettivi strategici e gestionali cui deve tendere il “sistema Comune” in coerenza con la pianificazione delle risorse
  • Coordinamento dell’attività relativa alla predisposizione ed all’ aggiornamento dei documenti di programmazione (DUP dell’Ente DUP Partecipate) e del Piano Esecutivo di Gestione (PEG – parte obiettivi).
  • Coordinamento e collaborazione con la Direzione Servizi Finanziaria nell’elaborazione del DUP anche per la parte
  • Coordinamento nella definizione del modello di corporate governance societaria e nella valutazione e realizzazione delle strategie di assetto
  • Supporto nella valutazione strategica dei modelli gestionali da adottarsi in relazione alle varie tipologie di servizi e nell’attività di regolazione e di controllo degli standard contrattuali.
  • Governo dei rapporti societari tra il Comune di Genova e le Società

 

  • Presidio e sviluppo dei sistemi di controllo di gestione e di controllo sulle società partecipate.
  • Supporto alla Direzione Generale e al Nucleo di Valutazione per le attività di competenza correlate al ciclo della

 

SETTORE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE

 

  • Supporto tecnico nella definizione delle regole di corporate governance, e nella relativa attuazione attraverso valutazione e realizzazione delle strategie di assetto societario e delle operazioni societarie
  • Supporto ai processi di efficientamento e razionalizzazione societaria: studio, analisi ed elaborazione delle operazioni societarie in materia di statuti, patti parasociali, convenzioni, contratti, costituzioni di società, fusioni, scissioni, acquisizioni e alienazioni societarie;
  • Coordinamento dei procedimenti amministrativi relativi alle tematiche concernenti le modalità di affidamento delle varie tipologie di servizi, linee di indirizzo per la redazione dei contratti di servizio e coordinamento degli stessi al fine di garantire omogeneità nell’applicazione di atti/processi/procedure da parte delle diverse direzioni dell’ente.
  • Regia unitaria per quanto riguarda l’esercizio del controllo analogo da parte dell’ente ed indirizzi in materia di personale delle società in controllo dell’Ente.
  • Presidio degli obblighi di trasparenza e anticorruzione nell’ambito delle società partecipate.

 

SETTORE PIANIFICAZIONE E CONTROLLI

  • Progettazione, implementazione e aggiornamento della metodologia per il sistema di pianificazione e controllo dell’Ente e delle società partecipate non quotate del Comune di Genova, in coerenza con gli indirizzi dell’organo di
  • Supporto del processo di formazione del Documento Unico di Programmazione, del Piano Esecutivo di Gestione, e degli altri strumenti di
  • Sviluppo delle attività di monitoraggio dei parametri relativi agli andamenti gestionali, supporto alle Direzioni e alle Società nell’analisi dei risultati e degli scostamenti dai risultati attesi e nella ricerca e definizione di interventi correttivi e migliorativi.
  • Rilevazione, elaborazione e analisi dei dati quantitativi, di output ed economico- finanziari relativi ai principali servizi erogati dall’Ente.
  • Sviluppo, gestione e manutenzione delle applicazioni informatiche a supporto del sistema informativo e di
  • Sviluppo sistema di analisi e riclassificazione dei bilanci e dei correlati indici di valutazione.
  • Strutturazione, elaborazione e pubblicazione della reportistica periodica e specialistica riguardante l’Ente, il gruppo Comune e le singole

 

  • Supporto tecnico specialistico alla Direzione Generale e al Nucleo di Valutazione per le attività di competenza correlate al ciclo della

 

DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI

 

 

  • Coordinamento delle attività che, nel rispetto delle compatibilità economico- finanziarie e dei vincoli di finanza pubblica, portano alla formalizzazione delle decisioni politiche e gestionali che danno contenuto finanziario a programmi e piani futuri riferibili alle missioni e ai programmi dell’ente, ed alla loro traduzione nei documenti di programmazione economico finanziaria: Bilancio di Previsione e Piano esecutivo di gestione (PEG-Parte finanziaria).
  • Collaborazione con la Direzione Pianificazione Strategica e Governance Societaria per l’elaborazione della parte finanziaria del .
  • Coordinamento delle attività relative alla gestione finanziaria, contabile e fiscale dell’Ente e vigilanza affinché sia garantito il costante controllo degli equilibri e dei flussi finanziari della gestione, nonché dei saldi di finanza
  • Coordinamento delle attività mirate alla rendicontazione dei risultati della gestione (Rendiconto e Bilancio Consolidato).
  • Sottoscrizione di visti, pareri attestazioni e dichiarazioni di competenza del Servizio Finanziario.
  • Supporto all’attività del Collegio dei Revisori dei
  • Supporto alle Strutture dell’Ente in materia di analisi di fattibilità ed esternalizzazione di servizi, sotto il profilo finanziario, contabile e
  • Presidio di tutte le funzioni comunque assegnate al Responsabile del Servizio finanziario da disposizioni normative e/o regolamentari e delle relative relazioni con Tesoreria civica, Corte dei Conti, Istituti bancari, Agenzia delle Entrate, Ragioneria generale dello Stato, Ministeri, Enti, Società e

 

SETTORE BILANCI

  • Predisposizione e aggiornamento dei documenti di programmazione economico finanziaria: Documento unico di programmazione (DUP-Parte finanziaria), Bilancio di Previsione e Piano esecutivo di gestione (PEG-Parte finanziaria), Documento di programmazione del nuovo saldo di finanza pubblica (Pareggio di bilancio).
  • Gestione dello sviluppo e manutenzione del Sistema Informativo Bilancio con un’ottica di trasversalità rispetto ad altre procedure dell’Ente e della sicurezza del sistema
  • Controllo dell’andamento economico e finanziario della gestione corrente e degli investimenti, con particolare riferimento alle valutazioni in ordine a fatti rilevanti per le condizioni di equilibrio dei bilanci di
  • Predisposizione del riepilogo generale di Ente degli inventari dei beni mobili e immobili, approvati dalle Direzioni competenti, ai fini della redazione del

 

  • Predisposizione dei documenti di rendicontazione economico finanziaria: Rendiconto e Bilancio
  • Gestione dei rapporti e dei flussi informativi di natura finanziaria con gli organismi di controllo.
  • Sottoscrizione di visti, pareri attestazioni e dichiarazioni di competenza del Servizio Finanziario.

 

SETTORE CONTABILITA’ E FINANZA

 

  • Gestione contabile del bilancio, nelle varie fasi delle entrate e delle spese, sotto il profilo della corretta tenuta delle scritture contabili ufficiali, della regolarità delle operazioni contabili e della verifica dello stato di realizzazione in termini di competenza e di
  • Presidio della gestione di cassa dell’Ente (bilancio di cassa) in coerenza con i vincoli di finanza pubblica, e coordinamento dei processi di fatturazione attiva e passiva, con invio dei flussi informativi dei pagamenti delle fatture passive agli organismi di
  • Coordinamento delle funzioni di economato, per la gestione di cassa delle spese d’ufficio di non rilevante ammontare e di quelle assimilate dal Regolamento di Contabilità. Parifica dei conti giudiziali e funzioni ispettive sulla gestione delle casse economali.
  • Management della finanza dell’Ente, fornendo il supporto tecnico alle scelte riguardanti: le politiche d’indebitamento (operazioni di provvista finanziaria), la gestione dello stock di debito (operazioni di ristrutturazione e trasformazione, ecc.) e la gestione attiva della liquidità.
  • Gestione degli adempimenti fiscali in materia di IVA (Imposta sul Valore Aggiunto), IRAP (Imposta Regionale sulle Attività Produttive) e imposte sui redditi da lavoro autonomo e
  • Supporto in materia contabile e finanziaria a tutte le strutture organizzative dell’Ente, anche con riferimento all’attivazione di procedure per il recupero dei crediti.
  • Sottoscrizione di visti, pareri attestazioni e dichiarazioni di competenza del Servizio Finanziario.

 

DIREZIONE POLITICHE DELLE ENTRATE

  • Coordinamento delle politiche tributarie dell’ente, dei canoni e delle tariffe di competenza.
  • Coordinamento dei processi di regolamentazione e gestione delle entrate tributarie e dei canoni di
  • Coordinamento della tassa di
  • Coordinamento delle azioni di contrasto all’evasione ed elusione di tributi, canoni e tariffe locali.

 

  • Progettazione e coordinamento dei sistemi di riscossione e coordinamento delle attività di gestione della riscossione coattiva per l’intero
  • Promozione, coordinamento e sviluppo di specifici progetti in materia tributaria, con particolare riferimento al miglioramento dei sevizi ai
  • Coordinamento delle attività relative all’assistenza fiscale ai
  • Presidio dell’attività di difesa dinanzi alle commissioni tributarie relativamente agli atti impositivi.
  • Coordinamento delle attività di aggiornamento, bonifica e controllo delle banche dati e delle attività di analisi per lo sviluppo dei sistemi
  • Supporto all’attività di pianificazione e programmazione finanziaria dell’Ente.
  • Coordinamento attività connesse alla gestione amministrativa del contratto di concessione del servizio di arredo urbano (IGP Decaux).

 

SETTORE RISCOSSIONE E CONTRASTO ALL’EVASIONE

 

  • Coordinamento e gestione dei rapporti con Agenzia delle Entrate –
  • Analisi e sviluppo di strumenti di potenziamento della riscossione volontaria e coattiva.
  • Gestione operativa e monitoraggio delle attività di riscossione coattiva per l’intero ente, supporto alla predisposizione dei ruoli, regolarizzazioni contabili, rendicontazioni e
  • Coordinamento e impostazione della riscossione ordinaria delle entrate tributarie di competenza, controllo e gestione dei flussi di
  • Monitoraggio trend entrate, simulazioni, previsioni, analisi e studi ai fini della pianificazione e programmazione finanziaria e della rilevazione dei risultati di gestione.
  • Attività di accertamento ed attuazione delle azioni di contrasto all’evasione ed elusione fiscale e tariffaria relative alle entrate di competenza dell’Ente ed
  • Gestione delle attività di regolamentazione ed applicazione della Tassa sui Rifiuti (TARI), gestione a stralcio della Tassa Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani (TARSU), della Tariffa Igiene Ambientale (TIA) e del Tributo Rifiuti e Servizi (TARES). Coordinamento delle attività di front/back office. Predisposizione dei provvedimenti regolamentari e di adozione delle
  • Sviluppo e gestione di specifici progetti in materia tributaria nell’ottica di favorire sinergia e coordinamento nella gestione dei processi di riscossione e recupero evasione delle
  • Aggiornamento, bonifica e controllo delle banche dati e attività di analisi per lo sviluppo dei sistemi
  • Gestione dell’informazione ai cittadini relativa alle attività di

 

SETTORE IMPOSTE E CANONI

 

  • Gestione delle attività di regolamentazione ed applicazione dell’Imposta Municipale Unica (IMU) e del Tributo sui Servizi Indivisibili (TASI), gestione a stralcio dell’Imposta Comunale sugli Immobili (ICI). Coordinamento delle attività di front/back office. Predisposizione dei provvedimenti regolamentari e di adozione delle
  • Gestione delle entrate relative al Canone Occupazione Suolo ed Aree Pubbliche (COSAP), al Canone Installazione Mezzi Pubblicitari (CIMP), ai diritti sulle pubbliche affissioni e a poste tributarie
  • Aggiornamento del Piano dell’impiantistica pubblicitaria e monitoraggio costante delle modalità di utilizzo degli spazi
  • Coordinamento delle attività collegate al rilascio delle autorizzazioni per lo sfruttamento/installazione di mezzi pubblicitari e dei rapporti con le altre strutture interne ed esterne all’Ente coinvolte nel
  • Gestione delle attività connesse al contratto di concessione del servizio di arredo urbano (IGP Decaux).
  • Sviluppo e gestione di specifici progetti in materia tributaria nell’ottica di favorire sinergia e coordinamento nella gestione dei processi di riscossione e recupero evasione delle
  • Aggiornamento, bonifica e controllo delle banche dati e attività di analisi per lo sviluppo dei sistemi
  • Gestione dell’informazione ai cittadini relativa alle attività di

 

DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E PROGETTI DI INNOVAZIONE STRATEGICA

 

 

  • Gestisce progetti strategici di rilevanza intersettoriale dell’Ente, nazionali ed europei
  • Promuove e gestisce la realizzazione e lo sviluppo di progetti ad alto valore tecnologico
  • Acquisisce finanziamenti per lo sviluppo degli obiettivi strategici dell’Ente;
  • Coordina e gestisce progetti innovativi e di forte impatto sulla città; gestisce le relative risorse, monitoraggio e rendicontazione delle attività;
  • Coordina e gestisce le Strutture coinvolte nei progetti, in modo da assicurare il raggiungimento degli obiettivi prefissati, garantisce la conformità delle azioni, effettuando anche attività di supporto e
  • Supervisiona e monitora il piano degli interventi per ciascun progetto innovativo che l’Amministrazione intende realizzare (comprensivo del fabbisogno finanziario e del cronoprogramma) e fornisce le informazioni ed i dati relativi ai progressi compiuti relativamente al raggiungimento degli obiettivi;
  • Coordina e promuove sinergie tra partners pubblici e privati al fine di creare lavoro di qualità e aiutare le imprese ad insediarsi sul territorio cittadino, ad espandersi e crescere;

 

  • Definisce strategie per promuovere, coordinare e incrementare progetti innovativi di sviluppo economico;
  • Definisce, predispone e pone in essere strategie comuni ai principali players economici in ambito di impresa e cultura della managerialità;
  • Coordina e gestisce i fondi strutturali;
  • Coordina le attività di progettazione europea;
  • Responsabilità del Coordinamento, Pianificazione Controllo degli interventi del Programma Operativo Nazionale per le città metropolitane (PON metro) dell’Ente;
  • Responsabilità del Monitoraggio, Comunicazione, Valutazione e Autocontrollo dei Progetti del Pon Metro;
  • Coordinamento del partenariato sull’Adattamento Climatico dell’Agenda Urbana Europea;
  • Gestisce le attività di networking internazionale finalizzato a favorire lo sviluppo del tessuto imprenditoriale locale;
  • Cura di partnership istituzionali con Regione, Università, Centri di Ricerca nazionali e internazionali e Laboratori per studio, progettazione e realizzazione eventi e programmi nel campo dell’innovazione;
  • Avvio di attività di fundraising da aziende private per i progetti della Direzione;
  • Programmazione e realizzazione di collaborazioni con le Fondazioni bancarie;
  • Organizzazione di strumenti ed iniziative per la gestione delle crisi occupazionali in atto;
  • Gestione del Tursi Hub2Work e opera di matching tra capitale umano, innovazione e capitale finanziario;
  • Emanazione e monitoraggio di bandi per finanziamenti alle imprese private, attive o da insediare;
  • Gestione del contratto della società partecipata “Job Centre”;
  • Svolgimento di funzioni di segreteria tecnica dell’Associazione Genova Smart City;
  • Gestione degli uffici e delle parti comuni, segnalazione guasti ed emergenze, monitoraggio interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e gestione diretta degli interventi di piccole dimensioni;
  • Gestione del Punto Informativo e di accoglienza al pubblico e monitora il servizio di front

 

 

DIREZIONE SVILUPPO DEL PERSONALE E FORMAZIONE

 

 

  • Attività relative alla programmazione del fabbisogno del personale: gestione delle procedure di reclutamento a tempo indeterminato e determinato, stipula dei contratti individuali di lavoro, delle procedure di selezione interna, delle procedure di mobilità esterna ed interna, comandi, distacchi, supporto organizzativo alle Commissioni Esaminatrici.

 

  • Predisposizione atti   per   la   stipula  di  protocolli                                                           d’intesa per l’assegnazione temporanea, in entrata o in uscita, di personale di altre P.A. o di imprese private
  • Attività finalizzata a prevenire il contenzioso e gestione dello
  • Svolgimento di analisi e valutazioni sulla corretta interpretazione ed applicazione delle norme legislative e contrattuali che regolano il rapporto di
  • Gestione giuridica   del   personale   del   rapporto                di             lavoro                e      relativa                attività
  • Gestione dei processi e delle risorse delle Direzioni tecniche.
  • Coordinamento e   monitoraggio    dei   processi    relativi    all’evoluzione della macrostruttura e della microstruttura organizzativa dell’Ente.
  • Identificazione delle funzioni e graduazione delle posizioni
  • Supporto alle strutture dell’Ente nell’identificazione delle posizioni organizzative, delle posizioni di responsabilità ex art. 17 e cura della relativa
  • Gestione del sistema delle valutazioni del personale dirigente e non
  • Regolamentazione, controllo e monitoraggio inerente l’affidamento di incarichi professionali
  • Adeguamento del Regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei
  • Articolazione del piano di formazione del Comune e gestione delle iniziative di formazione di interesse

 

 

 

SETTORE RISORSE UMANE

 

  • Applicazioni contrattuali che regolano il rapporto di
  • Previsione, gestione e controllo spesa del personale e relativa gestione
  • Costituzione e destinazione dei fondi del salario accessorio del personale dipendente.
  • Trattamento economico e pensionistico del personale dipendente, relative denunce periodiche.
  • Adempimenti fiscali, contributivi e pratiche pensionistiche;
  • Razionalizzazione e coordinamento della gestione degli orari di lavoro, delle presenze in servizio del
  • Legge 104/1992.
  • Predisposizione del conto annuale del personale e della relativa relazione. Monitoraggio trimestrale.
  • Sistema informativo del personale ed elaborazione dati statistici,
  • Rapporti con i medici competenti e con le strutture pubbliche deputate alla tutela della salute dei lavoratori correlati alla sorveglianza sanitaria del
  • Cura degli atti relativi alle visite collegiali ai sensi dell’art. 5 delle Legge 300/70 e sorveglianza

 

  • Coordinamento, consulenza e assistenza alle strutture dell’Ente su tutta la materia delle relazioni sindacali, negoziazioni di contratti decentrati o di accordi integrativi di contratti nazionali, informative e prerogative
  • Gestione degli aspetti disciplinari, gestione del contenzioso e delle autorizzazioni per lo svolgimento delle attività extra
  • Promozione di nuove politiche e progetti in materia di Pari Opportunità, cultura delle differenze e libero sviluppo dell’individuo.
  • Progettazione e la realizzazione di interventi e iniziative per l’analisi e lo sviluppo del benessere organizzativo.
  • Promozione, pianificazione e valorizzazione dell’attività di comunicazione interna;
  • Gestione della intranet

 

SETTORE SEMPLIFICAZIONE DEI PROCESSI E QUALITA’

  • Promozione di attività per la semplificazione dei processi al fine di facilitare l’informazione ai cittadini e snellire l’attività dell’Amministrazione.
  • Mappatura e analisi dei processi esistenti, individuando soluzioni organizzative, aree di miglioramento e recupero di efficienza con logiche di semplificazione e di essenzialità organizzativa.
  • Semplificazione dei processi valorizzando le persone, il management e le competenze, aumentando la capacità di reagire velocemente alle modifiche organizzative attraverso la definizione di nuove soluzioni per processi strutturati con definita allocazione delle responsabilità.
  • Realizzazione di percorsi di Stakeholder Engagement ed elaborazione delle carte dei servizi e coordinamento del sistema qualità.
  • Monitoraggio della soddisfazione dell’utenza nei confronti dei servizi erogati dall’Ente e sviluppo della cultura della qualità nell’Ente attraverso piani di miglioramento dei
  • Promozione di un’unica politica di qualità per l’Ente coordinando le diverse azioni delle

 

DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI

 

  • Definizione e coordinamento delle linee di trasformazione digitale e di telecomunicazioni dell’Ente al fine di rinnovare e migliorare la relazione cittadino- ente semplificando le informazioni e i servizi in coordinamento con le altre Direzioni dell’Ente.
  • Individuazione, coordinamento e monitoraggio delle strategie Sviluppo della pianificazione del sistema informativo dell’Ente identificando le tecnologie più idonee per una Amministrazione efficiente ed

 

  • Partecipazione alla progettazione del sistema informativo della Città Metropolitana, integrato ed interoperabile, valorizzando il percorso PON Metro – Agenda
  • Definizione della strategia di raccolta, analisi e condivisine dei dati dell’Ente mirato ad assicurarne qualità, univocità, integrità e facilità di
  • Sviluppo, organizzazione della piattaforma SOA per traguardare l’interoperabilità (interna ed esterna) dei sistemi e la collaborazione
  • Supervisione e Coordinamento, dal punto di vista informatico e in collaborazione con le Direzioni coinvolte, dei progetti di innovazione e semplificazione dei processi dell’Ente, in particolare quelli volti ad una riduzione dell’archiviazione
  • Definizione percorsi afferenti all’ evoluzione tecnologica. Relazione con Enti e Istituzioni ed altri soggetti per l’integrazione delle iniziative ICT che insistono sull’intero territorio del
  • Governo delle attività di competenza tese alla compiuta attivazione del Codice Amministrazione Digitale. Continuo sviluppo dell’ICT in coerenza con le linee guida dell’Agenda Digitale. Coordinamento del costante controllo normativo e adeguamento tempestivo di tutti i
  • Progettazione e sviluppo del sistema degli Open
  • Pianificazione ed attuazione di iniziative contro il Digital Divide infrastrutturale, culturale,
  • Coordinamento e monitoraggio della gestione specialistica dei sistemi centrali e di rete in coerenza con l’evoluzione tecnologica e le opportunità offerte dal
  • Promozione della diffusione di una rete metropolitana ad alta velocità e del free WiFI, sia attraverso accordi con possibili gestori sia attraverso l’estensione dell’utilizzo delle tecnologie wireless e il potenziamento delle reti in fibra ottica proprietaria.
  • Presidio degli aspetti tecnologici connessi con la sicurezza informatica e la
  • Supporto alle attività del COC per le parti di propria
  • Coordinamento di tutti gli interventi tecnologici e informativi a supporto dell’organizzazione per il sistema

 

SETTORE GESTIONE

  • Supporto alla direzione per la definizione delle politiche di evoluzione tecnologica delll’Ente.
  • Individuazione degli standard e di soluzioni di software libero progettandone l’introduzione.
  • Gestione dei rapporti tecnico – economico – contrattuali con il mercato ed i fornitori ICT per quanto riguarda forniture e servizi relativi ai progetti di propria competenza;
  • Progettazione operativa e gestione di progetti ad alta valenza tecnologica assegnati dalla
  • Programmazione dei propri interventi, stati di avanzamento e consuntivazioni progetti e attività.
  • Predisposizione del Piano triennale delle attrezzature e relativo
  • Gestione del parco degli assets tecnologici dell’Ente (attrezzature informatiche e telefoniche), gestione magazzino ed

 

  • Coordinamento e gestione dell’attività di assistenza tecnica in loco e da remoto. Gestione del call desk
  • Gestione degli acquisti delle attrezzature e licenze correlate per tutto l’Ente, con ricorso prevalente a Consip e
  • Gestione e sviluppo del sistema di telecomunicazione, di fonia mobile, di messaggistica vocale (risponditori), di registrazione e videoconferenza evoluti e di messaggistica
  • Gestione dei rapporti tecnico – economico – contrattuali con i diversi provider. Convergenza tra trasmissione dati e fonia
  • Gestione del progetto Linux e sue interrelazioni con il settore
  • Gestione attività di configurazione apparati mobili e caselle di
  • Supporto al COC per le parti di propria
  • Acquisizione, movimentazione, configurazione e installazione delle attrezzature e predisposizione ed attuazione degli interventi infrastrutturali necessari al sistema elettorale.

 

SETTORE PROGRAMMAZIONE E REALIZZAZIONE

  • Collaborazione e supporto per la Pianificazione del nuovo sistema informativo dell’Ente e progetti di e-gov.;
  • Gestione della progettazione e programmazione dell’evoluzione del Sistema Informativo dell’Ente, seguendo i singoli progetti di sviluppo, verticali e trasversali, e di manutenzione dell’intero parco degli assets applicativi e gestione dei rapporti con il mercato ed i
  • Gestione dei sistemi di interoperabilità e di cooperazione applicativa, dei sistemi di supporto alle decisioni politiche ed amministrative (datawarehousing), nonché dei sistemi e progetti ICT orientati alla Città “Digitale” e “Smart” e agli Open
  • Adozione di azioni tese al rispetto dell’Agenda Digitale e del Codice Amministrazione Digitale. Garanzia del costante e tempestivo adeguamento normativo al parco applicativo in esercizio, progressivo superamento del vincolo di ambienti proprietari sui
  • Gestione ed evoluzione dei Sistemi Informatici nella logica dei “Domini”: oggetti, soggetti, risorse e
  • Amministrazione ed evoluzione dei Sistemi Protocollo, Documentale ed Atti dell’Ente.
  • Gestione degli interventi connessi all’assistenza tecnico-funzionale e dell’HelpDesk applicativo di primo livello,
  • Gestione del Sistema Informativo Territoriale per l’intero territorio comunale e la georeferenziazione dei database, anche attraverso collaborazioni
  • Gestione del DataBase Topografico e della Carta Tecnica Digitale, sopra e sottosuolo, nonché la loro diffusione e commercializzazione, comprensiva del Rilascio stralci cartografici digitali.

 

  • Coordinamento dell’attribuzione/variazione della numerazione civica interna/esterna, nonché dello stradario cittadino, gestione delle Basi Territoriali per i Censimenti e revisione Cartografica delle Sezioni
  • Gestione ed evoluzione delle infrastrutture applicative-funzionali trasversali dell’Identità Digitale ed i sistemi di riconoscimento digitale, del motore “Pagamenti- Riscossioni”, dei Framework per i servizi on line, della gestione delle Firma digitale e delle
  • Gestione degli aspetti applicativi del sistema elettorale e supporto all’organizzazione, compreso il “Centro Prime Notizie” e le Commissioni e sotto Commissioni elettorali.
  • Gestione, in un’ottica evolutiva, dei sistemi centrali e di rete e progressiva introduzione di servizi cloud traguardando una logica di “service”. Attuazione Piano del Disaster RIcovery (Fase 2).
  • Sviluppo rete interna e progressiva introduzione di protocolli di sicurezza, gestione degli aspetti connessi alla sicurezza informatica e alla
  • Implementazione del sistema informativo della Città Metropolitana valorizzando il percorso PON Metro – Agenda

 

DIREZIONE VALORIZZAZIONE PATRIMONIO E DEMANIO

MARITTIMO

 

 

  • Attività di gestione amministrativa del patrimonio civico ad uso non abitativo e gestione degli immobili assunti in fitto
  • Attività di   natura   giuridico-amministrativa            connesse    alla            valorizzazione                                     del patrimonio
  • Predisposizione di operazioni immobiliari ordinarie e straordinarie anche con Società partecipate.
  • Predisposizione di bandi di gara per l’assegnazione di immobili ad uso non abitativo.
  • Rapporti con i Municipi in relazione al patrimonio comunale e demaniale
  • Gestione delle attività contrattuali relative a rapporti convenzionali
  • Gestione delle attività
  • Gestione del contenzioso stragiudiziale e supporto alla civica Avvocatura per il contenzioso
  • Gestione di tutte le procedure di bilancio relative alla Direzione e adempimenti fiscali.
  • Predisposizione del bando di gara per l’affidamento del servizio di guardianaggio negli immobili comunali e gestione del relativo rapporto
  • Valutazione e stima degli immobili da
  • Operazioni catastali e rapporti con la Soprintendenza per le operazioni
  • Gestione dei registri di consistenza
  • Inventario dei beni demaniali e patrimoniali disponibili e indisponibili e atti relativi per la stesura del conto patrimoniale, ad eccezione delle strade e delle infrastrutture (fognature, depuratori, metropolitana e ascensori).
  • Gestione delle procedure espropriative e
  • Stime e perizie relative a grandi operazioni

 

  • Coordinamento delle attività connesse al progetto di acquisizione e valorizzazione del sistema fortificato
  • Redazione pareri di competenza della

 

 

SETTORE DEMANIO MARITTIMO

  • Attività di gestione del demanio
  • Bandi di valorizzazione su beni demaniali
  • Gestione del contenzioso stragiudiziale e supporto alla civica Avvocatura per il contenzioso
  • Coordinamento delle attività in materia di demanio marittimo facenti capo ad altre Direzioni e ai

 

 

STRUTTURA DI COORDINAMENTO DELLE RISORSE TECNICHE OPERATIVE

 

 

Coordinamento e impulso funzionale e operativo delle strutture organizzative deputate al coordinamento delle risorse tecnico operative, con eventuale assunzione di funzioni gestionali in ordine a materie di carattere più generale in relazione all’insieme delle strutture coordinate, su indicazione della Direzione Generale.

 

 

DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI E PIANIFICAZIONE

OPERE PUBBLICHE

  • Coordinamento della progettazione integrata e gestione di programmi di recupero e di riqualificazione
  • Definizione delle   strategie   urbane   di                    riqualificazione    mediante     strumenti                    di programmazione
  • Ricerca e attivazione di finanziamenti, ministeriali, regionali ed europei nel campo della riqualificazione
  • Partecipazione ai   bandi   per   finanziamenti                         relativi       al     Programma                         Operativo Regionale (P.O.R.) e relativa gestione tecnica, amministrativa e
  • Monitoraggio e rendicontazione delle attività relative al “Patto per la Città di Genova” e al “Bando per le periferie”.
  • Gestione, sotto il profilo tecnico, amministrativo e finanziario, di progetti e programmi di riqualificazione europei, nazionali e
  • Predisposizione del Programma Triennale dei Lavori Pubblici e del relativo elenco annuale.
  • Supporto amministrativo, finanziario, giuridico, contrattualistico, e in materia di contenzioso delle strutture del Coordinamento delle risorse tecnico operative.

 

DIREZIONE PROGETTAZIONE

 

  • Sviluppo dei   vari   livelli  progettuali  relativi      agli aspetti infrastrutturali e di trasformazione urbana, da inserirsi in programmi
  • Predisposizione studi di prefattibilità propedeutici allo sviluppo di successivi livelli progettuali nonché in relazione all’elaborazione del Programma Triennale dei lavori pubblici.
  • Progettazione architettonica, idraulica, stradale, ivi compresi rilievi, computi, piani di sicurezza, capitolati e ogni altro documento a corredo dei progetti per l’affidamento in appalto o in concessione di opere e lavori pubblici di competenza comunale.
  • Predisposizione di rilievi topografici, controlli plano–altimetrici, tracciamenti e frazionamenti.
  • Collaborazione all’aggiornamento del sistema
  • Predisposizione perizie geologiche, relazioni geologiche – geotecniche e
  • Verifiche di stabilità di versanti e verifiche idrauliche e
  • Attuazione di indagini geognostiche a carattere geologico, geotecnico e
  • Progettazione e realizzazione interventi a carattere idrogeologico di regimazione di corsi d’acqua, interventi di ingegneria naturalistica, messa in sicurezza di frane, strade in
  • Esecuzione di monitoraggi strumentali
  • Creazione Banca dati geologica
  • Supporto tecnico ai Settori nelle attività di
  • Prosecuzione delle operazioni di partenariato pubblico/privato e finanzia di progetto (project financing) già
  • Collaborazioni alla predisposizione del Programma Programma Triennale dei lavori pubblici e del relativo elenco
  • Elaborazione del piano cittadino di abbattimento delle barriere
  • Gestione dello sportello per le richieste dei cittadini diversamente
  • Gestione delle procedure di accesso ai finanziamenti pubblici per la realizzazione di interventi finalizzati a garantire l’accessibilità a tutti dei servizi al
  • Gestione diretta   degli   interventi   tecnici   volti                all’abbattimento                delle      barriere architettoniche.
  • Partecipazione alla Consulta Comunale per i diritti dei diversamente
  • Gestione dei lavori della Commissione Barriere Architettoniche che esprime pareri sui progetti e monitora, la corretta attuazione degli interventi interfacciandosi con le altre strutture dell’Ente.
  • Redazione pareri per occupazione suolo in ordine all’accessibilità di pedane e strutture similari.
  • Redazione pareri su progetti di opere pubbliche e opere di urbanizzazione per la parte relativa all’abbattimento delle barriere architettoniche, connesse ad interventi di iniziativa privata, di concerto con la
  • Rilascio concessioni all’uso permanente di suolo pubblico stradale per installazione di ascensori ad uso
  • Gestione dei controlli statici e manutentivi

 

SETTORE PROGETTAZIONE STRUTTURE IMPIANTI

 

  • Progettazione strutturale e impiantistica, dei progetti per l’affidamento in appalto o in concessione di opere e lavori pubblici di competenza
  • Progettazione di fattibilità tecnico economica, definitiva ed esecutiva di opere pubbliche, relative alla prevenzione
  • Supporto alle strutture in relazione ai Progetti di prevenzione
  • Gestione dei progetti di adeguamento delle centrali termiche e degli impianti di condizionamento degli edifici comunali e armonizzazione degli stessi con i più vasti progetti di adeguamento di prevenzione
  • Gestione del contratto calore
  • Coordinamento delle attività di piccola manutenzione, in regia diretta, degli uffici giudiziari.
  • Collaborazione alla predisposizione del Programma Triennale dei lavori pubblici e del relativo elenco annuale.

 

DIREZIONE ATTUAZIONE NUOVE OPERE

 

  • Attuazione di opere pubbliche con particolare riferimento a interventi di nuova costruzione, ristrutturazione, recupero, manutenzioni di rilevante complessità su edifici istituzionali, demaniali e sul patrimonio
  • La Direzione e i Settori Opere Pubbliche A e B svolgono anche le funzioni sotto riportate:
  • compiti di responsabile di procedimento ai sensi e per gli effetti del Codice degli Appalti e di responsabile dei lavori ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008.
  • Partecipazione alle procedure di affidamento   dei lavori ai sensi del Codice degli Appalti.
  • gestione di tutte le attività relative alla realizzazione degli appalti di opere pubbliche ai sensi della vigente normativa in
  • collaborazione alla formazione del Programma Triennale e del Piano Annuale dei LL.PP.
  1. gestione delle controversie in materia di

 

  1. demolizioni d’ufficio di opere abusive e per cause di pubblica incolumità.

 

  1. attivazione e gestione degli interventi di somma urgenza a tutela della pubblica incolumità.

 

SETTORE OPERE PUBBLICHE A

  • Attuazione di opere pubbliche con particolare riferimento a interventi di nuova costruzione, ristrutturazione, recupero, manutenzioni di rilevante complessità su edifici istituzionali, demaniali e sul patrimonio
  • Funzioni indicate nei punti da 1 a 7 della

 

SETTORE OPERE PUBBLICHE B

  • Attuazione di opere pubbliche con particolare riferimento a interventi di nuova costruzione, ristrutturazione, recupero, manutenzioni di rilevante complessità su edifici istituzionali, demaniali e sul patrimonio
  • Funzioni indicate nei punti da 1 a 7 della Direzione.

 

DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT

  • Coordinamento e attuazione delle attività di programmazione e realizzazione degli interventi di
  • Predisposizione di programmi e piani pluriennali di adeguamento alle normative sulla sicurezza, ambientali ed energetiche degli edifici
  • La Direzione e i Settori Manutenzioni e Gestione Contratto Aster- Strade svolgono anche le funzioni sotto riportate:
  • svolgimento dei compiti di responsabile di procedimento ai sensi e per gli effetti del Codice degli Appalti e di responsabile dei lavori ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008;
  • partecipazione alle  procedure di affidamento   dei lavori ai sensi del Codice degli Appalti;
  • gestione di tutte le attività relative alla realizzazione degli appalti di opere pubbliche ai sensi della vigente normativa in materia;
  • collaborazione alla formazione del Programma Triennale e del Piano Annuale dei LL.PP.;
  • gestione delle controversie in materia di appalti;
  • attivazione e gestione degli interventi di somma urgenza a tutela della
  • Ricognizione, in collaborazione con i Municipi, dello stato manutentivo dell’intero patrimonio comunale, ai fini della realizzazione annuale e triennale degli
  • Programmazione degli interventi di monitoraggio e bonifica dei manufatti contenenti amianto.
  • Raccolta e verifica delle segnalazioni provenienti dal territorio e predisposizione dell’elenco delle priorità di intervento.

 

SETTORE MANUTENZIONI

  • Gestione degli interventi manutentivi, prevalentemente attraverso accordi quadro, del patrimonio comunale.
  • Valutazioni di stabilità delle componenti sia strutturali che accessorie e di arredo degli edifici
  • Programmazione, sulla base delle segnalazioni pervenute alla Direzione e/o al Settore, e controllo degli interventi di manutenzione, riqualificazione e valorizzazione relativi al verde pubblico affidati ad S.Ter.
  • Manutenzione ville e parchi
  • Informatizzazione del catasto delle aree verdi nell’ambito delle strutture della Direzione, anche d’intesa con S.Ter.
  • Rilascio pareri, d’intesa con A.S.Ter., in merito ad interventi sul verde
  • Rilascio autorizzazioni in materia di
  • Funzioni indicate nei punti da 1 a 6 della

 

SETTORE GESTIONE CONTRATTO ASTER-STRADE

 

  • Programmazione, sulla base delle segnalazioni pervenute alla Direzione e/o al Settore, e controllo degli interventi di manutenzione, riqualificazione e valorizzazione relativi a strade, impianti affidati ad S.Ter.
  • Collaborazione e supporto alla struttura competente al fine di ottimizzare le utenze idriche, compresi gli impianti di irrigazione dei parchi e aree verdi e gli impianti di alimentazione delle fontane, ed elettriche relative alle reti
  • Gestione autorizzazioni rottura suolo e occupazione sottosuolo “Grandi Utenti”.
  • Gestione attività di pronto intervento tramite il contratto di servizio S.Ter..
  • Gestione procedimenti per classificazione/sclassificazione strade comunali e gestione del Catasto
  • Gestione amministrativa, inclusa l’attivazione delle istanze di rilascio o di rinnovo, delle concessioni passive inerenti i manufatti stradali e idraulici, esistenti o di nuova realizzazione, di proprietà comunale insistenti sul demanio statale ferroviario e marittimo.
  • Revisione ed aggiornamento del Regolamento Rottura
  • Collaborazione alla predisposizione dell’inventario relativamente alle strade cittadine.
  • Partecipazione alla Commissione Interdirezionale per il
  • Funzioni indicate nei punti da 1 a 6 della Direzione.

 

 

DIREZIONE INFRASTRUTTURE E DIFESA DEL SUOLO

  • Coordinamento e attuazione, d’intesa con la Regione Liguria e la Città Metropolitana di Genova, delle attività di programmazione, progettazione e realizzazione degli interventi di mitigazione del rischio idraulico inseriti nel Programma ITALIA SICURA.
  • Coordinamento delle attività di programmazione, progettazione e realizzazione, direttamente o tramite il ricorso alle Società Partecipate del Comune o tramite professionisti esterni all’Ente, degli interventi strutturali e manutentivi relativi all’adeguamento idraulico dei bacini idrografici ed alla difesa del
  • Revisione contratto di servizio A.S.Ter., d’intesa con le strutture
  • Programmazione degli interventi di manutenzione dei corsi d’acqua, delle reti di drenaggio urbano e di difesa della
  • Studi e approfondimenti in materia di riassetto idraulico, con particolare riferimento ai grandi bacini
  • Coordinamento azioni A.S.Ter. / AMIU /IRETI nell’ambito delle attività di manutenzione delle reti di drenaggio urbano.
  • Implementazione e monitoraggio del sistema topo-cartografico relativamente alle situazioni critiche sotto il profilo idraulico e monitoraggio delle
  • Acquisizione/perfezionamento di finanziamenti o cofinanziamenti necessari alla realizzazione degli interventi di competenza della
  • Rilascio pareri inerenti le attività di
  • Collaborazione alla predisposizione dell’inventario relativamente a fognature e depuratori.

 

  • La Direzione e il Settore Attuazione Opere Idrauliche oltre alla loro specificità funzionale, svolgono in modo omogeneo le funzioni sotto riportate:
  • compiti di responsabile di procedimento ai sensi e per gli effetti del Codice degli Appalti e di responsabile dei lavori ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008;
  • partecipazione alle procedure di affidamento dei lavori ai sensi del Codice degli Appalti;
  • gestione di tutte le attività relative alla realizzazione degli appalti di opere pubbliche ai sensi della vigente normativa in ;
  • collaborazione alla formazione del Programma Triennale e del Piano Annuale dei LL.PP.;
  • Gestione delle controversie in materia di appalti;
  • Demolizioni d’ufficio di opere abusive e per cause di pubblica incolumità;
  • Attivazione e gestione degli interventi di somma urgenza a tutela della pubblica incolumità.

 

SETTORE ATTUAZIONE OPERE IDRAULICHE

  • Attuazione degli interventi assegnati, d’intesa con la Regione Liguria e la Città Metropolitana di Genova, inseriti nel Programma pluriennale ITALIA
  • Attività di programmazione, progettazione, realizzazione e collaudo, direttamente o tramite il ricorso alle Società Partecipate del Comune o tramite professionisti esterni all’Ente, degli interventi di adeguamento
  • Programmazione e realizzazione, direttamente o tramite il ricorso alle Società Partecipate del Comune, degli interventi di costruzione manutenzione, riqualificazione e valorizzazione inerenti le opere di difesa costiera e di ripascimento spiagge
  • Rapporti con l’Autorità d’Ambito Ottimale – Acqua per le incombenze di natura tecnica connesse con lo svolgimento del servizio idrico integrato nel territorio comunale.
  • Coordinamento delle attività di A.S.Ter., IRETI e A.M.I.U relative alla manutenzione delle reti di drenaggio urbano e dei corsi d’acqua nell’ambito dei vigenti contratti di servizio.
  • Gestione e monitoraggio del contratto di servizio A.S.Ter. nonché dei relativi interventi relativamente alle attività di specifica competenza del Settore, liquidazione dei
  • Progettazione e realizzazione, direttamente o tramite il ricorso alle Società Partecipate del Comune, delle opere di potenziamento delle reti di drenaggio urbano.
  • Gestione segnalazioni e dei conseguenti sopralluoghi inerenti lo stato manutentivo dei corsi d’acqua e delle reti di drenaggio
  • Informatizzazione del catasto delle opere idrauliche, anche d’intesa con S.Ter.
  • Funzioni indicate nei punti da 1 a 7 della

 

 

DIREZIONE STRATEGIE E PROGETTI PER LA CITTA’

 

  • Interventi complessi in ambito urbano e portuale: coordinamento degli apporti delle diverse strutture dell’ente e dei soggetti istituzionalmente coinvolti quali gli Enti territoriali (Regione, Autorità Portuale, Citta Metropolitana,ecc.), organi statali,

 

agenzie e aziende statali, regionali e locali; produzione di linee guida, masterplan, studi di fattibilità, stipula di accordi ed intese, acquisizione della compatibilità urbanistica, ambientale e paesaggistica, ai fini della programmazione delle opere e della loro attuazione; supporto tecnico ad eventuali processi partecipativi ove richiesti.

  • Coordinamento e sviluppo delle attività di competenza comunale che contribuiscano a garantire la fattibilità sotto gli aspetti urbanistici–ambientali e programmatori – attuativi degli interventi previsti dal progetto Waterfront di Levante; supporto per quanto di competenza allo sviluppo delle eventuali procedure concorsuali relative al progetto; supporto per quanto di competenza alle attività di marketing per la sua
  • Partecipazione e coordinamento alla predisposizione degli atti tecnico – amministrativi di pianificazione concertata in ambito città – porto: partecipazione per il Comune alla redazione delle intese relative al Piano Regolatore Portuale  dalla legge, partecipazione per il Comune ad Accordi di Pianificazione, Accordi di Programma e Intese Stato-Regione con i soggetti istituzionali competenti relativi a progetti complessi in ambito portuale quale il progetto Waterfront di Levante; svolgimento delle attività relative alla Valutazione Ambientale Strategica; coordinamento di forme di collaborazione con le società partecipate che interagiscono in campo di valorizzazione, promozione e
  • Partecipazione ai processi propedeutici agli interventi di attuazione urbanistica di carattere specifico anche con riferimento alle istanze di variante o aggiornamento al Piano Urbanistico
  • Sviluppo di progetti strategici e studi di fattibilità volti alla riqualificazione unitaria della fascia costiera (percorrenza pedonale, ciclabile, punti di approdo, affacci al mare, riqualificazione aree litoranee, ecc.); acquisizione al patrimonio comunale dei beni marittimi necessari; supporto allo sviluppo delle procedure  concorsuali relative all’attuazione dei progetti; supporto alle attività di marketing per la loro promozione.
  • Iinterventi relativi a immobili acquisiti e da acquisire con le procedure di federalismo demaniale e federalismo culturale: redazione di programmi e studi di fattibilità; partecipazione ai processi di attuazione delle relative procedure urbanistiche; supporto allo sviluppo delle  procedure concorsuali per l’attuazione  dei progetti; supporto alle attività di marketing per la loro promozione (in particolare completamento del percorso di riqualificazione dell’ex caserma Gavoglio per la realizzazione del relativo parco urbano).
  • Pianificazione strategica relativa a interventi complessi di riqualificazione di spazi urbani e di immobili del patrimonio comunale, da attuare mediante finanza di progetto o attraverso alienazione; redazione di progetti di valorizzazione su reti di immobili di pregio storico culturale quali ville o palazzi storici, mercati rionali, riqualificazione di percorsi commerciali.
  • Coordinamento di interventi a carattere interdisciplinare per la riqualificazione di una rete di percorsi selezionati del centro storico: valorizzazione degli spazi e degli immobili pubblici, creazione di incentivi al recupero edilizio privato con riguardo agli immobili storico – artistici, attuazione di politiche di promozione turistica e di impresa, creazione di servizi di utilità
  • Sviluppo della nuova piattaforma SIGEPA WEB con bonifica, aggiornamento, implementazione e nuove possibilità di interrogazione dei dati presenti relativi al patrimonio, definizione di nuovi tematismi urbanistici in linea con gli sviluppi della pianificazione.

 

  • Processo di verifica di interesse storico culturale e di richiesta di autorizzazione al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ai fini di un quadro esaustivo dei diversi tipi di vincoli paesaggistici e storico – culturali, che costituiscono riferimento per la progettazione; espressione di pareri e nulla osta relativi ad interventi su aree o immobili di proprietà
  • Istituzione e coordinamento di forme di collaborazione con Ordini Professionali e Istituti Universitari italiani e stranieri per le attività di competenza ( stage, workshop, convenzioni, ecc.);partecipazione a convegni pubblici e
  • Coordinamento progetti speciali finanziati con fondi europei, nazionali e
  • Sovraintendenza alla progettazione sull’attuazione della riqualificazione urbana per la sicurezza delle

 

 

DIREZIONE PORTO E MARE

 

 

 

  • Supporto alla realizzazione di un sistema culturale per promuovere la relazione città/porto attraverso la promozione di iniziative e l’organizzazione eventi in coordinamento con la Direzione Marketing Territoriale e Promozione della Città. Attività culturali con la Direzione Beni Culturali e Politiche
  • Partecipazione alla formazione del nuovo Piano Regolatore Portuale di sistema, ed assistenza alla predisposizione degli atti tecnico/amministrativi di pianificazione concertata in ambito portuale, predisposizione atti di competenza del Comune con riferimento a varianti o adeguanti tecnico funzionali del PRP, partecipazione per il Comune ad accordi di Pianificazione, Accordi di Programma e Intese Stato- Regione con i soggetti istituzionali competenti relativi a progetti complessi in ambito portuale
  • Collaborazione con le altre istituzioni pubbliche per coordinare l’azione amministrativa e politica su grandi progetti portuali e sulla logistica indotta a scala territoriale regionale e sovra regionale; azione di monitoraggio e coordinamento delle infrastrutture “ultimo Miglio” città/porto; promozione di attività di monitoraggio e progetti smart per la gestione delle interferenze dei flussi di traffico città/porto.
  • Sviluppo di progetti strategici e verifiche di fattibilità volti alla riqualificazione unitaria di porzioni di fascia costiera in ambito portuale (percorrenza pedonale, ciclabile, punti di approdo, affacci al mare, riqualificazione aree litoranee ecc), acquisizione al patrimonio comunale dei beni marittimi necessari, supporto allo sviluppo delle procedure relative all’attuazione dei
  • Marketing territoriale ambito città/porto/mare e promozione degli investimenti, supporto e coordinamento dell’azione dell’Amministrazione per la realizzazionee di ZES e Zone
  • Supporto per l’elaborazione di indirizzi ed inizative per lo sviluppo della legislazione e della pianificazione e programmazione sovra locale in materia portuale e logistica, supporto nei rapporti con le istituzioni nazionali e internazionali per le materie di
  • Iniziative per la ricerca di finanziamenti per la realizzazione di studi/programmi/piani/progetti per le materie di
  • Gestione di progetti speciali relativi all’ambito città/porto.
  • Project Manager e/o collaborazione su progetti specifici attribuiti alla

 

DIREZIONE URBAN LAB

  • Coordinamento e predisposizione di strategie per l’organizzazione e la valorizzazione delle attività del laboratorio Urban Lab in funzione della nuova visione della città; sviluppo di idee e disegno di reti e nodi di interesse urbanistico, ambientale e
  • Gestione dell’attività di pianificazione territoriale e urbana sviluppata dal laboratorio Urban Lab con particolare riguardo al primo grande progetto di riqualificazione del Waterfront di Levante, e di aree di grande interesse, in funzione della nuova visione della città; sviluppo di idee e disegno di reti e nodi con riferimento di interesse urbanistico, ambientale e
  • Gestione e partecipazione ai processi relativi ai progetti urbanistici
  • Predisposizione di atti tecnico amministrativi relativi ai suddetti processi, con riguardo alla compatibilità urbanistica-ambientale, alla concertazione con i soggetti istituzionali e gli Enti
  • Attività tecniche preordinate alle eventuali procedure concorsuali                                                                         relative ad aree
  • Coordinamento delle attività tecniche preordinate alle eventuali procedure concorsuali relative al progetto del Waterfront di Levante nonchè alle connesse attività di
  • Coordinamento di forme di collaborazione, relative alle attività di competenza, con le società partecipate che interagiscono in campo di valorizzazione, promozione e gestione; supporto tecnico ad eventuali processi di comunicazione e partecipazione.
  • Indirizzi e coordinamento di particolari attuazioni urbanistiche individuate dall’Amministrazione anche con riferimento alle istanze di variante o aggiornamento al Piano Urbanistico Comunale per aree o tematiche oggetto di
  • Gestione dei processi di valorizzazione del compendio Caserma Gavoglio e del Sistema fortificato genovese e dei beni demaniali acquisiti al patrimonio comunale quali ad esempio: Casa del Soldato, ex Ospedale

 

 

DIREZIONE URBANISTICA

 

 

  • Coordinamento del sistema delle pianificazioni del territorio con particolare riferimento ai piani della mobilità e in materia ambientale, al fine di assicurarne omogeneità e compatibilità generale d’insieme, con azioni di armonizzazione degli specifici
  • Coordinamento e gestione del Patto per la città di Genova e delle relative
  • Gestione del U.C. (Piano Urbanistico Comunale) comprese le varianti e gli aggiornamenti relativi ed inclusa la Valutazione Ambientale Strategica.
  • Svolgimento delle attività tecniche e amministrative relative all’applicazione ed all’aggiornamento della disciplina
  • Attività di consulenza giuridica ed applicazione in materia di diritto urbanistico e gestione del contenzioso
  • Istruttoria tecnica,   negoziale   ed   amministrativa   dei   PUO   (Piani Urbanistici Operativi).
  • Gestione delle Conferenze di

 

  • Gestione dei Procedimenti di Accordo di Pianificazione, Accordo di Programma e Conferenza dei Servizi anche con effetti di variante urbanistica ai sensi della vigente Legge urbanistica regionale o di eventuali leggi
  • Partecipazione alle Intese Stato-Regione nell’ambito di procedimenti di Accordo di Pianificazione, Accordo di Programma e Conferenza dei Servizi avviati da altri Enti
  • Istruttoria e rilascio delle Autorizzazioni
  • Attività di pianificazione del paesaggio in relazione alla redazione di S.O.I. (Studio Organico di Insieme) ed altri strumenti di pianificazione ed elaborazione di specifiche linee guida in relazione ad aspetti particolari o interventi
  • Alta Sorveglianza sull’esecuzione delle opere di urbanizzazione realizzate da parte di soggetti privati
  • Rilascio delle autorizzazioni e pareri in riferimento agli abbattimenti alberature e gestione del verde privato in conformità al Regolamento del
  • Adeguamento del Piano dei Beni Paesaggistici; aggiornamento annuale della Cartografia delle zone
  • Predisposizione di convenzioni afferenti la cessione del diritto di superficie per la realizzazione di parcheggi privati in area di proprietà comunale e conseguenti provvedimenti.
  • Gestione dell’Archivio
  • Predisposizione e rilascio di certificati di destinazione urbanistica

 

 

SETTORE SPORTELLO UNICO DELL’EDILIZIA

  • Istruttoria e rilascio dei permessi di costruire e altri titoli abilitativi
  • Rilascio di: provvedimenti in deroga in materia di barriere architettoniche; certificazioni connesse all’ottenimento di contributi conseguenti all’installazione di impianti solari/fotovoltaici relativi a pratiche edilizie di competenza del Settore; certificazioni di agibilità degli edifici di proprietà privata, provvedimenti di condono edilizio.
  • Istruttoria accertamenti di compatibilità paesaggistica dei progetti istruiti dal S.U.E. e conseguenti attività connesse alla determinazione delle
  • Aggiornamento del Regolamento Edilizio
  • Gestione del contenzioso amministrativo e
  • Azioni di controllo dell’attività edilizia, provvedimenti di sospensione lavori, ordinanze di ripristino e di demolizione conseguenti ai sopralluoghi di contestazione di abuso, avvio delle procedure coattive per il recupero delle somme non corrisposte e adempimenti
  • Gestione dei rapporti con l’Autorità
  • Redazione di Ordinanze/Ingiunzioni per violazioni al R.E.C. e cura del relativo procedimento.
  • Visura progetti e gestione archivio informatico e
  • Procedimento per l’ottenimento del Certificato di idoneità abitativa ai fini del permesso di

 

 

DIREZIONE AMBIENTE

 

  • Sviluppo linee strategiche per la chiusura del ciclo dei
  • Gestione del contratto di servizio con AMIU.
  • Rapporti con le Autorità d’Ambito Ottimale – idrico e
  • Gestione, sotto  il  profilo  amministrativo,  delle                                                                 procedure per l’affidamento del Servizio di distribuzione del
  • Rilascio di:
  • pareri per realizzazione di impianti di smaltimento/ recupero rifiuti;
  • pareri per emissioni in atmosfera di competenza della Città Metropolitana o Regionale;
  • pareri relativi ai progetti soggetti a procedure di Valutazione d’Impatto Ambientale (V.I.A.) ;
  • pareri per l’approvazione di progetti edilizi tramite la conferenza di servizio relativi a bonifica dei siti
    • Rilascio di:
  • autorizzazioni alle emissioni in atmosfera;
  • autorizzazioni per allacci di scarichi nella fognatura comunale e per lo scarico di insediamenti civili, non allacciati a fognatura comunale;
  • autorizzazioni sanitaria    per    lavanderie,                       alberghi,    locande                 e                       “convivenze”, produzione, preparazione e confezionamento di detergenti sintetici;
  • autorizzazioni alla modifica delle caratteristiche di emissione di impianti di telefonia cellulare.
    • Attuazione del protocollo di intesa relativo agli impianti di telefonia
    • Ricezione delle dichiarazioni di conformità degli impianti ai sensi del DM37/2008 relativo alle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici.
    • Gestione del    sistema    di    georeferenziazione                delle discariche abusive                e predisposizione degli interventi di rimozione rifiuti su aree
    • Attività connesse alla rimozione e smaltimento di rifiuti ed eventuali
    • Approvazione progetti di bonifica dei
    • Valutazione dei dati della qualità dell’aria.
    • Interventi a riduzione dell’inquinamento
    • Procedimenti inerenti la movimentazione di terre e rocce da
    • Provvedimenti per la rimozione/risanamento di aree private di materiale contenente amianto.
    • Censimento e controllo del rendimento energetico e dello stato di manutenzione degli impianti termici. Convenzione con la società incaricata del controllo impianti termici
    • Partecipazione alle sedute del Comitato Tecnico Regionale e ai gruppi di lavoro per l’esame dei rapporti di sicurezza degli insediamenti a
    • Certificazione di avvenuta comunicazione di inizio di attività in materia di igiene industriale. Classificazione delle industrie insalubri.
    • Gestione degli esposti in materia ambientale e adozione provvedimenti repressivi .
    • Predisposizione ordinanze in materia di
    • Erogazione delle sanzioni in materia ambientale e per violazioni del Regolamento Comunale del
    • Gestione del

 

SETTORE POLITICHE ENERGETICHE

 

  • Funzioni di Energy Manager con compiti di coordinamento in campo
  • Individuazione e attuazione delle azioni, degli interventi e delle procedure necessarie per promuovere l’uso razionale dell’energia, il risparmio energetico e lo sviluppo di fonti
  • Attività di promozione e ricerca di finanziamenti in campo energetico, sia comunitari che
  • Coordinamento dell’Osservatorio dell’energia al fine di coordinare e attuare le previsioni e egli obiettivi del SEAP e dell’efficientamento
  • Programmi di efficientamento energetico del patrimonio immobiliare dell’Ente.
  • Elaborazione del Piano Energetico Comunale annuale per le energie
  • Monitoraggio e aggiornamento del patto dei sindaci – SEAP – ed elaborazione delle politiche
  • Gestione della convenzione con la Società incaricata del servizio di distribuzione del Gas con particolare riferimento a: situazione reti esistenti, estensione futura delle reti e interventi
  • Parere sui progetti delle opere edilizie pubbliche e private per gli aspetti relativi ai consumi di
  • Attivazione e gestione delle utenze (acqua, gas, energia elettrica) a servizio dei civici immobili e strutture o di immobili ad uso
  • Ottimizzazione delle utenze energetiche e idriche relative al patrimonio immobiliare comunale ed alle reti
  • Verifica tecnica e controllo delle prescrizioni normative nell’ambito delle funzioni attribuite ai comuni dalla legge 10/1991 “Norme per l’attuazione del Piano energetico nazionale in materia di uso nazionale dell’energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia”.

 

 

 

SETTORE IGIENE E ACUSTICA

  • Predisposizione Piani per il risanamento acustico e varianti alla classificazione acustica.
  • Esame dei piani di risanamento aziendali e rilascio di provvedimenti relativi ai tempi di attuazione degli
  • Valutazioni di impatto e/o clima acustico per l’autorizzazione all’esercizio delle nuove attività e conseguente rilascio dei nulla osta
  • Studio e gestione delle problematiche acustico ambientali mediante l’utilizzo di sistemi I.S.
  • Rilascio pareri su:
  • -progetti edilizi;
  • -collaudi acustici degli edifici per la certificazione di agibilità.
    • Rilascio di:
  • autorizzazioni per attività temporanee rumorose;
  • autorizzazioni sanitarie in materia di detenzione, commercio, vendite e trasporto di animali;
  • autorizzazioni stabilimenti di cui al D.Lgs. 116/92;
  • autorizzazioni al funzionamento di presidio sanitari, socio-sanitari, sociali e veterinari;

 

  • autorizzazioni relative alla titolarità ed esercizio delle farmacie ed alle ferie delle stesse, nonché per i depositi e distributori all’ingrosso di farmaci, anche
    • Rilascio nulla osta relativi a:
  • detenzione di sorgenti radioattive;
  • attività di trasporto di soggetti infermi/infortunati;
  • commercio e vendita di prodotti fitosanitari;
  • locali ad uso scolastico, asili nido, servizi integrativi e
    • Gestione, controllo e censimento delle popolazioni canine, feline sul territorio cittadino, censimento, azioni educative e di sensibilizzazione dei
    • Gestione in convenzione del civico
    • Convalida sequestri
    • Predisposizione ordinanze per interramento carcasse
    • Vidimazione registri stabilimenti di cui al d.lgs. 116/92.
    • Provvedimenti in materia di igiene del suolo e dell’abitato.
    • Pianificazione e realizzazione di interventi, piani di controllo e contenimento, nonché attività di informazione riguardo alle popolazioni animali urbane
    • Provvedimenti in materia di potabilità delle acque ad uso
    • Segreteria Commissione L.R. 20/99.
    • Vidimazione dei registri di parti/aborti e registri
    • Gestione degli esposti in materia igienica e adozione provvedimenti

 

DIREZIONE MOBILITÀ E TRASPORTI

  • Procedure finalizzate all’assegnazione dei servizi di trasporto pubblico e altri servizi di competenza: sosta, car sharing, bike
  • Ricerca e ottenimento finanziamenti, anche europei, per la realizzazione delle opere di mobilità.
  • Gestione e monitoraggio del contratto di servizio con la società Azienda Mobilità e Trasporti (AMT), per la gestione dei servizi di Trasporto Pubblico Locale (T.P.L.) e gestione dei contratti di servizio in
  • Gestione e monitoraggio del contratto di servizio della sosta su suolo pubblico con la società Genova Parcheggi p.A.
  • Progettazione e studio delle modifiche della rete di trasporto pubblico
  • Programmazione di interventi di parcheggi pubblici o interventi a sostegno della mobilità.
  • Gestione del disciplinare “tipo” per i parcheggi di uso
  • Attuazione e gestione del P.U.T. (Piano Urbano del Traffico), del P.U.M. (Piano Urbano della Mobilità) e relative modifiche e varianti nonchè degli altri strumenti di pianificazione e controllo della mobilità e del
  • Redazione del Programma Integrato per la Mobilità ai sensi di
  • Sviluppo di infrastrutture di trasporto pubblico, cura e sovrintendenza della sua realizzazione.
  • Acquisizione di finanziamenti pubblici per la realizzazione delle opere di competenza e della
  • Sovrintendenza delle fasi programmatiche, progettuali e realizzative degli interventi relativi a: sistema linea metropolitana, sistemi di trasporto in sede propria, sistemi a guida vincolata, impianti di risalita e in generale a nuove infrastrutture  di trasporto cittadino e gestione delle relative attività tecnico-amministrative.

 

  • Funzioni di   Alta   Sorveglianza   e   controllo  sulla        realizzazione  dei          lavori      di competenza.
  • Collaborazione alla predisposizione dell’inventario relativamente a metropolitana e ascensori.
  • Collaborazione alla formazione del programma annuale e del piano triennale dei Lavori Pubblici.

 

SETTORE REGOLAZIONE

 

 

  • Funzioni di Mobility Manager dell’Ente.
  • Definizione di criteri e modalità per l’organizzazione del trasporto pubblico integrato e del trasporto
  • Gestione delle ordinanze relative a tutti gli interventi di attuazione del Piano urbano del traffico (P.U.T.): viabilità, sosta e P.L.
  • Provvedimenti di limitazione e regolamentazione del traffico legati anche a normative di tipo
  • Progettazione esecutiva della segnaletica orizzontale e verticale; emissione delle ordinanze e degli ordini di lavoro; controllo degli interventi
  • Gestione della linea segnaletica stradale e semaforica nell’ambito del contratto servizio A.S.Ter. (Azienda Servizi Territoriali) e controllo degli interventi
  • Interventi di regolazione del traffico, degli incroci e della
  • Regolazione della rete degli impianti
  • Validazione di progetti esecutivi inerenti la gestione e la regolazione che abbiano riflesso sulla regolazione del
  • Aggiornamento del catasto della regolazione
  • Programmazione degli interventi di ripristino e di manutenzione in materia di segnaletica stradale.
  • Rilevamento e monitoraggio del traffico e comunicazione agli
  • Gestione del Centro Operativo Automatizzato (C.O.A.).
  • Gestione del procedimento finalizzato all’istituzione di parcheggi su strada per disabili.
  • Gestione dei progetti di sviluppo dell’Ente in tema di mobilità e trasporti, in collaborazione con le altre strutture organizzative dell’Ente interessate e con i soggetti individuati come attuatori degli
  • Pareri di natura viabilistica su:
  • interventi urbanistici, edilizia e di trasformazione urbanistica del territorio anche attraverso la Conferenza dei Servizi;
  • installazione edicole, chioschi e dehors a servizio di pubblici esercizi e attività commerciali, impianti di distribuzione carburanti;
  • installazione di pedane e strutture similari per diversamente abili in merito alla compatibilità della struttura con il sedime pubblico sotto il profilo dell’impatto con la viabilità pedonale e

 

STRUTTURA DI COORDINAMENTO DEI SERVIZI ALLA

COMUNITA’

 

 

  • Fornisce alle singole strutture riconducibili ai servizi alla comunità e alle Direzioni che svolgono servizi di pubblico interesse, sicurezza e incolumità pubblica, gli strumenti di comunicazione più idonei alle diverse tipologie di messaggio verso le specifiche categorie di
  • Svolge pertanto un ruolo di servizio rispetto alle diverse e specifiche esigenze comunicative di carattere tecnico-gestionale di impatto sulla qualità di servizio ai cittadini

 

 

STRUTTURA DI STAFF POLITICHE DI SICUREZZA URBANA NEI SERVIZI ALLA COMUNITA(fino al 30/04/18)

 

 

  • Coordinamento di tutte le attività propedeutiche interdirezionali ed operative concernenti le occupazioni abitative di mobili di civica proprietà e di quelli di edilizia residenziale pubblica secondo anche quanto disposto dal D.L. 20 febbraio 2017 n. 14. Studio ed analisi dei criteri volti a garantire l’equità nell’accesso ai servizi di
  • Rapporti con la Prefettura e la Questura relativamente ad azioni e misure di sicurezza sulle manifestazioni commerciali e sulle aree mercatali secondo le vigenti normative in materia di safety e
  • Sviluppo di politiche e punto di raccordo per la promozione, il coordinamento e la realizzazione di iniziative ed eventi in tema di sicurezza, vivibilità e riqualificazione urbana.
  • Valorizzazione del

 

 

 

DIREZIONE POLITICHE DELLA CASA

 

  • Gestione delle attività di attivazione di finanziamenti, programmazione (nell’ambito del Programma triennale dei lavori pubblici e del piano investimenti), progettazione ed attuazione di interventi volti al recupero del patrimonio abitativo pubblico e dei relativi quartieri di ERP (edilizia residenziale pubblica), di ERS (edilizia residenziale sociale) e del patrimonio abitativo comunale storico (indisponibile) mediante:
    • la gestione di programmi regionali, ministeriali, europei;
    • la gestione della procedura di acquisizione di risorse derivanti dalla cessione in proprietà delle aree concesse in diritto di superficie e soppressione limiti di godimento sugli alloggi di ERP;
    • la stipula di convenzioni di social housing con particolare riferimento alle operazioni dei Fondi Immobiliari e alla valorizzazione immobiliare;
    • l’attuazione di appalti pubblici e l’attività di alta
  • Gestione delle attività inerenti ai rapporti con ARTE per quanto concerne la convenzione sul patrimonio ERP comunale, la programmazione degli interventi da

 

finanziare, la verifica dell’attuazione degli stessi ed il coordinamento del Gruppo di lavoro Vivibilità Quartieri.

  • Gestione delle attività tecnico/amministrative connesse all’Ufficio Casa inerenti le procedure di assegnazione del patrimonio pubblico ERP e civico patrimonio indisponibile e il contenzioso con gli inquilini.

Gestione delle attività amministrative inerenti l’erogazione del fondo sostegno all’affitto.

  • Gestione delle attività connesse all’Agenzia Sociale per la Casa al fine di favorire il soddisfacimento della domanda di locazione a canoni
  • Gestione delle azioni messe in campo dal Comune di Genova sul tema dell’emergenza abitativa: erogazioni di gestione diretta degli alloggi destinati ad “emergenza abitative” temporanea sociale, degli inserimenti di nuclei in emergenza presso la struttura di
  • Applicazione della disciplina tributaria e tariffaria nel campo dell’edilizia residenziale sociale in base allo sviluppo delle norme di edilizia abitativa (ERP /ERS/SH ); collaborazioni con enti deputati alla gestione del patrimonio abitativo, con gli stakeholder del settore immobiliare, con le organizzazioni sindacali di categoria e con l’Università di

 

DIREZIONE POLITICHE SOCIALI

 

  • Attuazione delle linee strategiche del Comune per la promozione e la realizzazione del sistema di welfare
  • Presidio del sistema dei servizi erogati e garanzia di unitarietà di
  • Cura degli strumenti di pianificazione finanziaria e articolazione delle risorse fra i Settori della
  • Monitoraggio e controllo dell’andamento delle Spese e delle Entrate di parte corrente relative ai servizi ed interventi sociali e sociosanitari erogati sia dalla Direzione che dai
  • Messa a punto di strumenti di supporto alle decisioni in materia di politiche sociali attraverso l’individuazione di indicatori e criteri per la corretta distribuzione delle risorse finanziarie, umane e strumentali disponibili per l’erogazione dei
  • Facilitare la corretta e funzionale erogazione dei servizi a livello municipale, distrettuale e cittadino e di Conferenza dei Sindaci attraverso la promozione di rapporti costanti e metodici con i Municipi, gli altri Comuni e la ASL per la realizzazione delle attività integrate e attraverso il supporto alle attività della Conferenza dei
  • Indirizzi operativi per orientare l’attività di affidamento a soggetti terzi dei servizi sociali e
  • Pianificazione e definizione delle modalità di affidamento dei servizi da erogare a livello cittadino, distrettuale e
  • Coordinamento delle funzioni relative alla corretta comunicazione agli organi di vigilanza in materia di contratti, per tutta l’attività contrattuale della
  • Definizione delle regole di accesso agli interventi sociali e sociosanitari e costruzione del sistema tariffario e di contribuzione alla

 

  • Promozione delle azioni di pronto intervento sociale per la risposta a situazioni di emergenza
  • Partecipazione al Comitato Operativo del COC secondo quanto previsto dal piano comunale di Emergenza e atti

 

SETTORE SERVIZI SOCIALI MUNICIPALI

 

  • Progettazione, gestione e controllo dei servizi e interventi sociali e sociosanitari da erogare a livello municipale a favore delle diverse tipologie di popolazione fragile:
  • anziani
  • minori e giovani
  • adulti in stato di difficoltà
  • famiglie
  • e delle diverse aree di intervento: responsabilità familiari, non autosufficienza, povertà e sostegno al reddito, violenza di genere, inclusione
  • Progettazione e gestione diretta tramite équipe professionale dedicata di servizi, interventi e iniziative di accompagnamento e inclusione lavorativa per soggetti appartenenti alle cosiddette “fasce deboli”, anche su segnalazione dei servizi sanitari e dei Municipi, con reperimento e gestione di finanziamenti
  • Costruzione di un sistema integrato per l’accompagnamento e l’inserimento al lavoro di soggetti appartenenti alle cosiddette “fasce deboli” in collaborazione con Enti e Istituzioni pubblici e
  • Definizione dei modelli di servizio, delle prestazioni necessarie, delle modalità di erogazione, delle tipologie di destinatari ammessi alla fruizione dei servizi, per le tipologie di utenza di
  • Linee di indirizzo e orientamenti operativi per i responsabili della gestione dei servizi di competenza, sia appartenenti alla Direzione che ai
  • Assegnazione delle risorse finanziarie ai Municipi per i servizi erogati a livello municipale e monitoraggio della
  • Gestione diretta degli interventi a valenza cittadina non
  • Conduzione delle sperimentazioni promosse da Ministeri, Regione Liguria e altri Enti e messa a regime delle attività di erogazione dei nuovi servizi e attività
  • Atti per l’assegnazione dei servizi di competenza a soggetti terzi mediante gara, accreditamento o contributo o altre forme innovative. Predisposizione e gestione dei relativi contratti. Rapporti con fornitori di beni e
  • Gestione delle relazioni per la programmazione e progettazione dei servizi e interventi con le Istituzioni e gli altri Enti che collaborano alla realizzazione delle politiche sociali e socio-sanitarie.
  • Cura di accordi, protocolli di intesa, piani di collaborazione con le diverse Istituzioni ed Enti coinvolti nelle materie di
  • Partecipazione alla definizione delle regole di accesso agli interventi e alla costruzione del sistema
  • Gestione diretta delle funzioni in materia di adozioni di minori attraverso il Centro sovrazonale integrato con ASL 3 e delle funzioni di affidamento familiare attraverso il Servizio Integrato per l’affidamento

 

  • Costruzione di strumenti e protocolli professionali a supporto dell’attività degli operatori sociali della Direzione e dei
  • Presidio dell’evoluzione del sistema informativo di monitoraggio delle attività e di connessione con i
  • Cura del piano annuale di formazione sia per i dipendenti della Direzione che per gli operatori tecnici dei
  • Elaborazione di un piano annuale di controllo dei servizi resi e sviluppo delle funzioni relative all’area della qualità.
  • Messa a disposizione di operatori sociali per lo svolgimento della vigilanza ordinaria e straordinaria sulle strutture sociali e socio-sanitarie pubbliche e private coordinata da ALISA ai sensi della normativa regionale, in stretto raccordo con la

 

SETTORE SERVIZI SOCIALI DISTRETTUALI E

SOVRADISTRETTUALI

 

  • Progettazione, gestione e controllo dei servizi e interventi sociali e sociosanitari erogati a favore di:
  • persone portatrici di handicap
  • persone senza dimora
  • – immigrati
  • vittime di sfruttamento e
    • Definizione dei modelli di servizio, delle prestazioni necessarie, delle modalità di erogazione, delle tipologie di destinatari ammessi alla fruizione dei servizi di competenza
    • Linee di indirizzo e orientamenti operativi per i responsabili della gestione dei servizi di
    • Conduzione di sperimentazioni e messa a regime delle attività di erogazione dei nuovi servizi e interventi per le tipologie di utenza di
    • Atti per l’assegnazione dei servizi a favore di persone con handicap a soggetti terzi mediante gara, accreditamento o contributo o altre forme innovative. Predisposizione e gestione dei relativi contratti. Rapporti con fornitori di beni e servizi. Gestione delle relative risorse finanziarie.
    • Partecipazione alla definizione delle regole di accesso agli interventi e alla costruzione del sistema tariffario nelle materie di
    • Gestione delle relazioni per la programmazione e progettazione dei servizi e interventi e cura di accordi, protocolli di intesa, piani di collaborazione con le Istituzioni e gli altri Enti che collaborano alla realizzazione delle politiche sociali e socio-sanitarie a favore delle tipologie di utenza di
    • Gestione diretta tramite equipe professionali dedicate ed erogazione dei servizi ed interventi a favore di persone disabili
    • Cura di tutte le azioni necessarie alla costituzione e all’avvio delle équipe professionali dedicate a favore di persone disabili
    • Funzioni di tutela istituzionale di minori stranieri non accompagnati su provvedimento dell’Autorità

 

  • Gestione diretta tramite équipes professionali dedicate ed erogazione dei servizi ed interventi a favore di:
  • – persone senza dimora
  • – immigrati richiedenti protezione internazionale
  • – vittime di sfruttamento e
  • Gestione diretta dell’Asilo Notturno Massoero per persone senza
  • Collaborazione alla gestione delle azioni di protezione sociale conseguenti alle gravi emergenze di tipo climatico, ambientale e sociale, con particolare riferimento ai fenomeni

 

DIREZIONE POLITICHE DELL’ISTRUZIONE PER LE NUOVE

GENERAZIONI

 

 

  • Studi, ricerche, analisi e raccolta documentazione a supporto delle politiche relative alla prima infanzia e partecipazione ANCI Nazionale sull’elaborazione di disegni di legge e sulle riforme
  • Promozione e pianificazione dello sviluppo del sistema integrato cittadino dei servizi educativi per l’infanzia da 0 a 6 anni rivolti ai bambini ed agli studenti della scuola dell’obbligo.
  • Programmazione, gestione e sviluppo risorse assegnate, anche attraverso l’assunzione diretta del personale educativo
  • Elaborazione e gestione del Piano Formazione annuale obbligatorio per il personale scolastico.
  • Definizione delle logiche di gestione del personale delle scuole comunali; gestione delle relazioni sindacali, in collaborazione con la Direzione
  • Programmazione, gestione e controllo delle risorse finanziarie
  • Gestione degli asili nido e delle scuole dell’infanzia
  • Coordinamento tecnico-pedagogico dei servizi educativi comunali. Coordinamento e verifica dei progetti sviluppati a livello centrale e dei servizi
  • Rilevazione dei bisogni delle strutture scolastiche cittadine sia comunali sia della scuola dell’autonomia .
  • Relazioni con le competenti Direzioni tecniche per l’esecuzione di interventi manutentivi scolastici e per l’ottenimento, di autorizzazioni e nulla osta per locali di ristorazione e di autorizzazioni al funzionamento degli asili nido;
  • Progettazione, programmazione, coordinamento e controllo della rete dei servizi educativi rivolti alla popolazione di età compresa fra 0 – 6 anni. Governo dei processi di integrazione funzionale dell’offerta formativa pubblica e
  • Presidio del sistema scolastico cittadino delle ISA (Istituzioni Scolastiche Autonome).
  • Sviluppo delle attività del laboratorio migrazioni e delle politiche
  • Progetti interistituzionali a livello cittadino, territoriale, nazionale e internazionale, per la promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
  • Elaborazione del Piano tariffario. Gestione e sviluppo del sistema

 

  • Gestione della leva scolastica e del monitoraggio sull’assolvimento dell’obbligo scolastico.
  • Rapporto economico-convenzionale con Fondazione Urban Lab Genoa International School (F.U.L.G.I.S.), in collaborazione con altre Direzioni
  • Convocazione e presidio dell’Unità di Crisi secondo quanto previsto dal piano di intervento definito dalla
  • Referente per Comitato di protezione
  • Esercizio delle funzioni di DL ai sensi della L. 81/08.
  • Sostegno all’handicap. Assegnazione delle forniture (ausili e prodotti informatici) e dei servizi educativi di assistenza specialistici per alunni disabili frequentanti le scuole cittadine, compreso il servizio di trasporto alunni disabili, nel rispetto del sistema Qualità, secondo le norme ISO 9001:
  • Erogazione degli interventi previsti dalla legislazione nazionale e regionale (L. 104/92, L.R. 15/2006) e di borse di studio a sostegno della spesa delle  famiglie  per l’istruzione (D.P.C.M. 106/2001).
  • Servizio di ristorazione scolastica per tutte le scuole cittadine (da 0 a 14 anni), nel rispetto del sistema Qualità, secondo le norme ISO 9001:
  • Gare e procedure amministrative e tecniche dei contratti di appalto per l’affidamento dei servizi di ristorazione scolastica, per la fornitura di servizi di assistenza specialistica, di trasporto e di ausili e di prodotti informatici agli alunni disabili e delle attrezzature per la
  • Approvvigionamento e movimentazione di arredi e attrezzature; adempimenti conseguenti alle segnalazioni effettuate dagli organi ispettivi di controllo e servizi di mantenimento delle condizioni igienico sanitarie (disinfestazioni).
  • Gestione del sistema
  • Attività di vigilanza sui nidi
  • Sostegno all’handicap. Assegnazione delle forniture (ausili e prodotti informatici) e dei servizi educativi di assistenza specialistici per alunni disabili frequentanti le scuole cittadine, compreso il servizio di trasporto alunni disabili, nel rispetto del sistema Qualità, secondo le norme ISO 9001:
  • Erogazione degli interventi previsti dalla legislazione nazionale e regionale (L. 104/92, L.R. 15/2006) e di borse di studio a sostegno della spesa delle  famiglie  per l’istruzione (D.P.C.M. 106/2001).
  • Servizio di ristorazione scolastica per tutte le scuole cittadine (da 0 a 14 anni), nel rispetto del sistema Qualità, secondo le norme ISO 9001:
  • Gare e procedure amministrative e tecniche dei contratti di appalto per l’affidamento dei servizi di ristorazione scolastica, per la fornitura di servizi di assistenza specialistica, di trasporto e di ausili e di prodotti informatici agli alunni disabili e delle attrezzature per la
  • Approvvigionamento e movimentazione di arredi e attrezzature; adempimenti conseguenti alle segnalazioni effettuate dagli organi ispettivi di controllo e servizi di mantenimento delle condizioni igienico sanitarie (disinfestazioni).
  • Gestione del sistema
  • Attività di vigilanza sui nidi

 

DIREZIONE SERVIZI CIVICI

 

  • Programmazione e progettazione dello sviluppo del sistema dei servizi anagrafici, di stato civile e cimiteriali offerti sia attraverso la Direzione che attraverso i Servizi Territoriali collocati all’interno dei
  • Gestione dei registri di anagrafe della popolazione residente, dell’A.I.R.E. (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero) e di tutti gli adempimenti connessi alla leva
  • Gestione del Registro del Testamento Biologico
  • Gestione degli adempimenti anagrafici connessi ai censimenti o su richiesta dell’Istat (Istituto Nazionale di Statistica).
  • Gestione delle funzioni relative al sistema elettorale e delle consultazioni elettorali e referendarie.
  • Attività connesse al funzionamento della Commissione Toponomastica. Istruttoria per l’intitolazione di aree cittadine e per il posizionamento di targhe commemorative.
  • Attività connesse alla gestione dei registri di stato civile (nascita, matrimoni, unioni civili, cittadinanza, morte).
  • Celebrazione dei matrimoni e registrazione delle unioni
  • Gestione dei servizi di autorizzazione al trasporto funebre. Accreditamento dei soggetti esercenti attività di onoranze funebri. Svolgimento di attività derivanti dall’applicazione del relativo Regolamento

 

SETTORE CIMITERI

 

  • Gestione del complesso sistema cimiteriale
  • Gestione di obitorio e deposito di osservazione e delle funzioni di polizia
  • Regolamentazione delle funzioni cimiteriali. Cura dei registri e del sistema informativo cimiteriale.
  • Autorizzazioni alla cremazione, all’affido e alla dispersione delle
  • Tutela e valorizzazione del patrimonio cimiteriale, anche sotto i profili storico, artistico e
  • Gestione degli interventi di manutenzione ordinaria e pianificazione di quelli di manutenzione straordinaria. Mantenimento del decoro delle aree
  • Cura del Piano Regolatore

 

MUNICIPI E GOVERNO DEI TERRITORI(fino al 30/04/18)

 

 

  • Presidia e monitora il coordinamento delle azioni di governo territoriale espresse dai Municipi, orientate alla programmazione, alla gestione e al controllo dei servizi di interesse locale, con le azioni di pianificazione indirizzo e controllo espresse dalle strutture centrali, affinché l’articolazione del sistema istituzionale comunale su due livelli, centrale e territoriale, esprima una direzione politica e amministrativa della Città armonica e

 

  • Cura il coordinamento tra le strutture centrali e i rispettivi comparti di servizi omogenei dei Municipi (servizi civici e amministrativi in genere, servizi sociali, servizi di manutenzione, ecc.), al fine di garantire efficacia, efficienza e uniformità nell’erogazione dei servizi territoriali, anche sperimentando l’adozione di modalità organizzative “a matrice”.
  • Coordina le attività di analisi dei processi che intersecano i Municipi progettando l’ottimizzazione, anche attraverso la loro reingegnerizzazione, sia dei processi già in atto sia in occasione di ulteriore decentramento di funzioni/servizi.
  • Analizza le esigenze procedurali e segnala gli ambiti operativi che richiedono l’evoluzione del sistema informativo quale leva organizzativa e strumento di pianificazione e programmazione in ambito municipale, tenendo conto della “matrice” dei processi collaborando con la direzione competente nell’elaborazione degli strumenti individuati come necessari.
  • Progetta e promuove anche presso le strutture centrali la condivisione e l’utilizzo di basi dati strategiche univoche a partire dalla “matrice” dei processi in ambito municipale;
  • Promuove lo sviluppo del ruolo dei Municipi nel governo del territorio attraverso l’implementazione di logiche e strumenti che favoriscano l’interazione fra i Municipi e i soggetti del territorio, sostenendo i Municipi sia in percorsi di partecipazione dei cittadini alle scelte su tematiche rilevanti per i territori, anche tramite momenti pubblici di confronto strutturato, sia nella costruzione di “reti” di soggetti nell’ottica della cittadinanza
  • Propone modifiche e/o integrazioni ai regolamenti comunali al fine di renderne le prescrizioni congruenti con il ruolo dei Municipi, nonché con le funzioni e le competenze ad essi attribuite. Propone altresì procedure innovative, o modifiche e/o integrazioni di procedure vigenti, al fine di valorizzare, facilitare e rendere più incisiva sui territori l’azione dei
  • Collabora alla predisposizione del Programma Triennale e del Piano Annuale dei Lavori Pubblici, partecipando alla formazione delle priorità d’attuazione, raccogliendo le istanze dei
  • Partecipa alla definizione dei contratti di servizio delle Aziende che espletano servizi sui territori per le parti contigue e/o sinergiche alle funzioni e competenze municipali.
  • Partecipa alla definizione degli obiettivi dei Direttori dei Municipi al fine di evidenziarne relazioni e sinergie, anche in funzione di un’offerta di servizi territoriali basata su criteri
  • Supporta i Municipi nella gestione delle risorse finanziarie, anche assumendone la gestione diretta quando sia ritenuto opportuno per “economie di scala
  • Svolge funzioni di coordinamento ed attività di carattere trasversale finalizzate alla cura di reti cittadine ed allo sviluppo di progetti di innovazione sociale in ottica di cittadinanza attiva, anche in attuazione del modello dell’amministrazione condivisa. Garantisce percorsi di partecipazione sugli aspetti programmati o stabiliti dall’Amministrazione
  • Assicura l’attivazione dell’Unita’ di Crisi

 

MUNICIPIO

  • Supporto giuridico e amministrativo agli organi istituzionali
  • Processi di partecipazione di rilevanza territoriale.
  • Promozione delle realtà associative territoriali attraverso la realizzazione di manifestazioni, la concessione di patrocini e contributi, l’assegnazione del patrimonio comunale ad uso sociale/associativo.
  • Promozione di progetti di “cittadinanza attiva” e progetti di coesione sociale tra soggetti del
  • Attuazione delle linee strategiche del Comune per quanto concerne la realizzazione del sistema di welfare, mantenendo e migliorando il livello acquisito dei servizi direttamente gestiti.
  • Collaborazione alla definizione dei bisogni socio-educativi e socio-sanitari del territorio.
  • Gestione tecnica e amministrativa dei processi di erogazione dei servizi sociali e socio-sanitari, e di sperimentazioni promosse da Ministeri, Regione Liguria e altri Enti riguardo alle seguenti tematiche:
  • servizi e interventi a favore di minorenni e delle famiglie di riferimento;
  • servizi e interventi a favore di persone adulte anche con patologia psichiatrica;
  • servizi e interventi a favore di persone anziane e delle famiglie di riferimento;
  • misure di contrasto alla povertà;

–    interventi di comunità a scopo preventivo-riabilitativo.

  • Servizi demografici di anagrafe, stato civile e
  • Autorizzazioni per rottura suolo piccoli utenti, occupazioni suolo, installazione di pedane e strutture similari per diversamente abili, dissuasori sosta; autorizzazioni e concessioni passi carrabili; ricezione domande di posteggio per diversamente abili; rilascio permessi Z.S.L.; ricezione e trasmissione telematica a Inps della Dichiarazione Sostitutiva Unica per l’ottenimento dell’attestazione ISEE; attribuzione numerazione
  • Istruttoria tecnica di supporto agli organi di governo del Municipio nella programmazione annuale degli interventi relativi a strade, impianti e verde nell’ambito del contratto di servizio A.S.Ter. e relativo
  • Manutenzione ordinaria su edifici e spazi comunali ad uso istituzionale; manutenzione delle aree verdi municipali e dell’arredo urbano, manutenzione straordinaria di beni di interesse locale; supporto alle attività di volontariato; assegnazione e gestione degli orti urbani; sportello di informazione e ricezione segnalazioni dei cittadini per gli interventi
  • Organizzazione dell’Unità di Crisi Municipale, in coordinamento con il Comitato Operativo Comunale.
  • Servizi per le scuole comunali.

Servizi culturali e del tempo libero: gestione delle biblioteche di zona e delle scuole Vespertine, gestione dei centri civici, progettazione realizzazione e gestione dei Laboratori Educativi Territoriali.

 

DIREZIONE POLITICHE DELLO SPORT

  • Relazioni con il CONI, le federazioni, le Associazioni sportive e le Amministrazioni al fine di individuare risorse e innovative modalità di gestione degli impianti per un miglioramento dell’offerta.
  • Monitoraggio della coerente applicazione delle politiche dell’Amministrazione.
  • Assegnazione degli     impianti     sportivi    e                          gestione               amministrativa                          dei contratti/concessioni.
  • Definizione presidio delle politiche dell’accesso mediante la Consulta dello
  • Attuazione delle politiche
  • Raccolta, esame, istruzione delle pratiche relative all’assegnazione di contributi a sostegno di attività e manifestazioni sportive, con particolare attenzione alle attività sportive rivolte a
  • Programmazione e    realizzazione    delle                              iniziative                 sportive                              e    promozione, coordinamento di iniziative a prevalente carattere
  • Programmazione e realizzazione di iniziative sportive ad alto impatto turistico cittadino (Regata Storica – Palio di S. Pietro).
  • Linee e indirizzi operativi in ordine a nuovi interventi manutentivi sulle palestre scolastiche.
  • Modalità e tipologie di convenzionamento con le Società Sportive in ordine alla gestione manutentiva ordinaria delle

 

 

 

DIREZIONE SVILUPPO DEL COMMERCIO

 

  • Supporto e coordinamento a tutte le iniziative dell’Amministrazione in campo economico per lo sviluppo cittadino nei seguenti settori: strutture ricettive; commercio; artigianato.
  • Promozione di iniziative volte alla costruzione di una rete di relazioni e sedi di consultazione e confronto con le associazioni di categoria dell’imprenditoria e del lavoro.
  • Gestione dello Sportello Unico delle Attività Produttive di interfaccia di tutti gli Uffici del Comune interessate e Enti Pubblici che interferiscono nel procedimento autorizzativo.
  • Sanzioni amministrative in materia di commercio, artigianato, igiene annonaria e Rappresentanza legale dell’Ente nel primo grado delle opposizioni a sanzioni amministrative.
  • Promozione delle iniziative tese al sostegno delle attività dell’artigianato.
  • Gestione dei mercati e delle concessioni e relativi canoni, o delle autorizzazioni funzionali all’operatività dei mercati, dei rapporti con la vigilanza e l’esazione delle tariffe
  • Partecipazione alle Commissioni sulle tematiche di competenza e alla progettazione di nuovi

 

  • Elaborazione di nuovi regolamenti comunali dei Mercati e del Commercio, analisi di ipotesi di autogestione
  • Gestione delle manifestazioni fieristiche, degli spettacoli viaggianti e del commercio itinerante per i quali vengono rilasciate autorizzazioni, concessioni e sub-concessioni.
  • Gestione del commercio sul suolo
  • Rilascio di autorizzazioni commerciali in aree di demanio
  • Coordinamento delle iniziative atte a promuovere il prodotto
  • Organizzazione di      eventi   e  manifestazioni                                   legate all’enogastronomia e alla promozione delle attività produttive in ambito economico.
  • Riconoscimento ed   elenco    ufficiale   delle                            botteghe       storiche   di                            Genova,        in collaborazione con Camera di Commercio e
  • Ricerca e progettazione di soluzioni organizzative “Smart” relative a ottimizzazione degli spazi, gestione dei rifiuti e contenimento dei consumi energetici negli immobili destinati ai
  • Recupero di Finanziamenti Europei finalizzati al consumo consapevole ed alla valorizzazione dei prodotti a Kilometro “O”
  • Promozione delle iniziative tese al sostegno delle attività dell’artigianato.
  • Gestione delle attività connesse ai Centri Integrati di Via in particolare con lo Sportello Unico dei I.V.
  • Predisposizione di regolamenti e di atti programmatori e

 

 

DIREZIONE TURISMO

 

 

  • Sviluppo del prodotto e dell’offerta turistica della Città.
  • Coordinamento del “Tavolo di Concertazione” in materia di accoglienza, decoro urbano e manutenzioni cittadine, come previsto dalla vigente Convenzione tra Comune di Genova e Camera di Commercio in materia di imposta di
  • Gestione del sistema accoglienza – Uffici di Informazione e Accoglienza Turistica (I.A.T.) e dell’attività di distribuzione e commercializzazione dei prodotti turistici a questi
  • Sviluppo del prodotto turistico e promozione dell’offerta turistica della Città.
  • Creazione di una rete di relazioni con operatori del settore mirato allo sviluppo e la crescita delle attività private del settore turismo ed alla promozione e distribuzione dei loro servizi.
  • Promozione di progetti ed iniziative per l’incremento del turismo incoming, in collaborazione con Direzione Marketing Territoriale, Promozione della Città e Attività Culturali, e gestione di servizi di incoming (individuali, associazioni, Tour Operator, Agenzie nazionali e internazionali)
  • Sviluppo e gestione del prodotto turistico (prodotti esperienziali, visite guidate, audioguide, percorsi per crocieristi, card, app Genoa Official Guide, app lamialiguria, guide tematiche, ecc.), in collaborazione con la Direzione Marketing Territoriale, Promozione della Città e Attività Culturali e la Regione Liguria
  • Partecipazione alla stesura del piano annuale di marketing e comunicazione della Città, coordinato dalla Direzione Marketing Territoriale, Promozione della Città e Attività Culturali relativamente all’individuazione di mercati, segmenti, tipologie di prodotti, benchmarking statistico, studi base di

 

  • Realizzazione, in collaborazione con Direzione Marketing Territoriale, Promozione della Città e Attività Culturali, di attività di marketing turistico a livello nazionale e internazionale, attraverso diversi strumenti (fiere, workshop, educational, presentazioni, eventi dedicati a Tour Operator, anche in collaborazione con Agenzia InLiguria, Enit ed altri Enti).
  • Partecipazione ad ECM – il network internazionale di uffici di marketing del turismo delle più importanti città europee
  • Cura, aggiornamento e gestione della sezione promo commercializzazione del sito web Visitgenoa, coordinato dalla Direzione Marketing Territoriale, Promozione della Città e Attività
  • Sviluppo e gestione della sezione store on line e della sezione riservata dedicata ai Tour Operator sul sito
  • Partecipazione a progetti per lo sviluppo delle infrastrutture
  • Attività di supporto al Convention Bureau e alle strutture
  • Convenzione con Camera di Commercio per l’utilizzo dell’imposta di soggiorno; coordinamento gruppo di lavoro con CCIAA e Associazioni di Categoria;

definizione delle linee di indirizzo sull’impiego della parte della tassa di soggiorno destinata al miglioramento del decoro e della capacità di accoglienza del tessuto urbano: infrastrutture, segnaletica turistica, parcheggi bus e camper.

coordinamento del Tavolo per la Gestione dell’imposta di Soggiorno.

  • Monitoraggio, controllo, recupero e servizi relativi all’imposta di soggiorno; rapporti con Albergatori, Associazioni di Categoria,

 

 

DIREZIONE MARKETING TERRITORIALE, PROMOZIONE DELLA CITTA’, ATTIVITA’ CULTURALI

 

 

  • Strategie di marketing della città, al fine di attrarre visitatori, professionisti, investitori, imprenditori e
  • Piano annuale di Marketing e Comunicazione della Città: promozione turistica, mercati, target, prodotti,
  • Strategie condivise di City Branding, coinvolgimento di stakeholder, istituzioni e attori
  • Ufficio Stampa nazionale e internazionale: media relations online e offline per l’immagine, il brand, l’offerta complessiva della città.
  • Comunicazione di marketing (brand, turismo, cultura, prodotto, evento); digital e social media marketing, web marketing, SEO e SEM
  • Portale it, blog Genova more than this, rapporti con Agenzia InLiguria .
  • Promozione della destinazione turistica: progetti e iniziative per l’incremento del turismo incoming, in collaborazione con la direzione Turismo e in coordinamento con Regione
  • Valorizzazione del sistema culturale cittadino; sviluppo prodotto turistico-culturale.
  • Collaborazione e coordinamento con Palazzo Ducale, Fondazione per la Cultura, Porto Antico SpA, Teatro Carlo Felice, Teatro Stabile, Museo dell’Attore, Conservatorio “Niccolò Paganini”, Genova e Liguria Film

 

  • Eventi creatività giovanile e industria creativa: Rolli Days, Capodanno, grandi eventi Sala Dogana, circuiti nazionali ed internazionali; rapporti con Teatri, Festival, Istituzioni
  • Iniziative legate alla figura di Niccolò Paganini e del Premio Internazionale di Violino “Niccolò Paganini”.
  • Tradizioni; Corteo Storico, Presepi storici, tradizioni legate alle festività
  • Relazioni internazionali del Comune, in sinergia con il Gabinetto del
  • Relazioni con le Istituzioni europee; relazioni bilaterali, accordi di collaborazione e gemellaggi con città; partecipazione del Comune a reti di città
  • Progetti europei con particolare riferimento a cultura, marketing territoriale,brand; promozione città all’estero; cooperazione internazionale; Tavolo Pace
  • Gestione dell’utilizzo delle risorse dell’imposta di soggiorno da destinare a promozione, comunicazione, marketing turistico della città.
  • Coordinamento attività amministrative e contabili; procedure di gara, affidamento di servizi a soggetti terzi; contributi; rapporti con

 

 

SETTORE COMUNICAZIONE DEI SERVIZI ALLA COMUNITA’

 

  • Fornisce alle singole strutture riconducibili ai servizi alla comunità e alle Direzioni che svolgono servizi di pubblico interesse, sicurezza e incolumità pubblica, gli strumenti di comunicazione più idonei alle diverse tipologie di messaggio verso le specifiche categorie di
  • Svolge pertanto un ruolo di servizio rispetto alle diverse e specifiche esigenze comunicative di carattere tecnico-gestionale di impatto sulla qualità di servizio ai cittadini

 

 

 

DIREZIONE BENI CULTURALI E POLITICHE GIOVANILI

 

 

  • Supporto all’elaborazione di indirizzi di politica culturale, in relazione alle politiche regionali, nazionali ed europee e nel contesto della Città
  • . Coordinamento, gestione e sviluppo dei musei, archivi e biblioteche sotto elencati; conservazione, tutela, fruizione – comprese politiche di prezzi e card dedicate -, valorizzazione del patrimonio culturale; relazioni con musei ed istituti culturali italiani e stranieri:
    • Musei di Strada Nuova: Palazzo Rosso, Palazzo Bianco, Palazzo Tursi; Museo di Sant’Agostino; Torri di Porta Soprana e Casa di Colombo;
    • Museo d’Arte orientale “Edoardo Chiossone”.
    • Museo del Risorgimento – Istituto
    • Castello D’Albertis – Museo delle Culture del

 

  • Musei di Nervi:, Galleria d’Arte Moderna, Collezioni Frugone, Museo “Giannettino Luxoro”.
  • Museo di Arte Contemporanea di Villa
  • Musei di Pegli: Museo di Archeologia Ligure Museo di Storia e Cultura Contadina.
  • Museo di Storia Naturale “G. Doria”
  • Progetto di riqualificazione dei Magazzini dell’Abbondanza
  • Archivio Storico
  • Centro di    documentazione     per    la              Storia,                           l’Arte e              l’Immagine, GenovaFotografia
  • Rapporti e collaborazioni con altre istituzioni culturali: Accademia Ligustica di Belle Arti, Istituto Storico per la Resistenza e l’Età Contemporanea, collezioni del Museo del Tesoro della Cattedrale di S. Lorenzo, Wolfsoniana
  • Conservazione e tutela dei Violini Storici del Comune di
  • Coordinamento, indirizzo, pianificazione e controllo e relativi servizi e attività culturali delle biblioteche civiche; portale integrato con Catalogo Unico on line Comune- Città Metropolitana; gestione diretta biblioteche centrali Berio e De Amicis Valorizzazione dei parchi
  • Politiche giovanili: iniziative, servizi, spazi ed opportunità per i giovani. Progetti integrati tra Università, Istituzioni, enti pubblici di ricerca, imprese e
  • Partecipazione dei giovani; innovatività; orientamento al lavoro, progetti di alternanza scuola lavoro,supporto e promozioni alle reti (start up e associazionismo); servizio Informagiovani; promozione scambi internazionali e coordinamento progetti interdizionali; promozione del Servizio Civile e coordinamento
  • Coordinamento attività amministrative e contabili; procedure di gara, affidamento di servizi a soggetti terzi; contributi; rapporti con

 

ISTITUZIONE MUSEO DEL MARE E DELLA NAVIGAZIONE

  • Gestione tecnica, scientifica e amministrativa delle collezioni civiche (Galata museo del Mare e Galata Open Air Museum, Museo Navale di Pegli, complesso monumentale della Commenda di San Giovanni di Prè) afferenti la storia di Genova, la storia marittima e delle migrazioni
  • Rapporti con Istituzione MUMA
  • Gestione tecnico-scientifica, conservazione, tutela e valorizzazione del museo della Lanterna e delle aree di civica proprietà facenti parte del complesso
  • Attività didattiche e di divulgazione del patrimonio museale, valorizzazione degli edifici dell’istituzione.
  • Progetto per il Museo dell’Emigrazione italiana

 

 

VALORIZZAZIONE DEL VOLONTARIATO

 

Promuove e gestisce le attività relative alla valorizzazione del Volontariato

 

POLITICHE DI SICUREZZA URBANA

 

  • Cura campagne di comunicazione ed informazione per la promozione dei diritti e della cultura della legalità;
  • Promuove azioni a tutela delle fasce deboli, della popolazione esposta a truffe ed al gioco d’azzardo, lavori socialmente utili e azioni di inclusione sociale;
  • Promuove iniziative di sensibilizzazione per la promozione dei diritti e delle pari opportunità di educazione e prevenzione tese a ridurre qualsiasi fenomeno di discriminazione.
  • Promuove e coordina azioni in ordine a contrasto alla violenza sulle donne e bambini, azioni relative allo Sportello UNAR (Ufficio Antidiscriminazioni Razziali).

 

DIREZIONE GABINETTO DEL SINDACO

 

 

L’Ufficio di Gabinetto del Sindaco è alle dipendenze del Capo di Gabinetto, nominato dal Sindaco. Coadiuva il Sindaco nelle attività di indirizzo politico e di gestione delle problematiche di ordine strategico, nelle relazioni con gli organi di governo, con i dirigenti e con gli uffici dell’Amministrazione, con la Città Metropolitana e la Regione, con le altre istituzioni locali, statali, europee ed internazionali, con i cittadini e con le diverse formazioni sociali.

In particolare:

  • Supporta il Sindaco e la Giunta nella predisposizione di linee di indirizzo e nel monitoraggio della loro attuazione; supporta altresì il Sindaco per le problematiche ed azioni di ordine strategico o urgente di rilevanza generale, nel processo decisionale e nella pianificazione strategica dei lavori della Giunta. Cura il coordinamento delle azioni e dei procedimenti e dei provvedimenti conseguenti di competenza diretta del Sindaco. Svolge attività di sostegno e rendicontazione relativa a singole tematiche di rilevante interesse per l’Ente.
  • Supporta il Sindaco e gli Amministratori, a organismi, commissioni, gruppi di lavoro, incontri, con particolare riferimento ad ANCI Liguria e nazionale e Conferenza Unificata.
  • Cura il coordinamento funzionale degli uffici di sostegno alle attività di indirizzo e controllo degli Assessori e provvede a gestire i rapporti giuridico-amministrativi dei contratti stipulati al riguardo con soggetti esterni all’Amministrazione.
  • Collabora con la struttura organizzativa preposta della Direzione Generale per l’esercizio del Controllo Strategico, in relazione all’attuazione dei piani e dei programmi e degli altri strumenti di determinazione dell’indirizzo politico in termini di congruenza tra i risultati conseguiti e gli obiettivi
  • Coordina le attività relative agli adempimenti in materia di trasparenza e anticorruzione per gli enti di diritto pubblico vigilati e per gli enti di diritto privato controllati o
  • Gestisce gli adempimenti necessari ad effettuare le nomine di competenza del Comune presso Enti vari, Aziende e Società partecipate, nonché degli organi di controllo e di garanzia comunale. Cura la tenuta e l’aggiornamento dell’Albo delle candidature in conformità agli indirizzi approvati dal Consiglio
  • Cura l’attività di rappresentanza dei titolari di cariche istituzionali dell’Ente attraverso l’ufficio del Cerimoniale e la gestione delle procedure per l’autorizzazione e l’invio del Gonfalone, la concessione di Patrocini, l’uso dello stemma e della fascia tricolore, l’attribuzione di onorificenze, l’esposizione e il decoro delle
  • Svolge funzioni di coordinamento ed attività di carattere trasversale finalizzate alla cura di reti cittadine ed allo sviluppo di progetti di innovazione sociale in ottica di cittadinanza attiva, anche in attuazione del modello dell’amministrazione condivisa. Garantisce percorsi di partecipazione sugli aspetti programmati o stabiliti dall’Amministrazione. Assicura il servizio di accoglienza ed orientamento dei cittadini e di sostegno occasionale in risposta ad istanze di

 

  • Gestisce le attività legate ai rapporti con i consumatori nell’ottica della tutela dei diritti e degli interessi individuali e collettivi dei cittadini avvalendosi delle proposte e dei suggerimenti delle Associazioni dei Consumatori e degli
  • Elabora il Piano di comunicazione annuale, di campagne di comunicazione per eventi e iniziative istituzionali e di piani settoriali di
  • Coordina la gestione e l’innovazione tecnologica dei diversi portali istituzionali dell’Ente, la gestione dei profili social facenti capo al Comune di Genova e collabora con la Vice Segretaria Generale per l’attuazione di quanto previsto dal D.Lgs. 33/2013 in materia di
  • Gestisce l’informazione al cittadino riguardo ai servizi dell’ente, in particolare attraverso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, l’adeguamento e l’innovazione tecnologica. Gestisce, inoltre, il raccordo delle funzioni URP
  • Garantisce l’informazione istituzionale dell’Ente attraverso il raccordo tra il proprio ufficio stampa e la propria redazione giornalistica
  • Cura l’attività di ricerca sponsor per i progetti e le attività di competenza dell’Ente, la gestione delle banche dati degli sponsor consolidati e potenziali, lo studio di nuove modalità di acquisizione risorse in collaborazione con soggetti privati. Supporta le Direzioni nella ricerca sponsor con modalità da definire contrattualmente. Individua strumenti sistematici per il monitoraggio, la gestione, la valutazione e la rendicontazione.
    • Fornisce supporto al Sindaco nell’espletamento di tutte le attività’ legate al funzionamento della Città Metropolitana e nel controllo sullo stato di avanzamento delle politiche e dei progetti del Comune di Genova coerenti con le politiche ed i progetti della Città Metropolitana, sulla promozione di idonee forme di confronto, di consultazione e collaborazione tra i due

 

 

DIREZIONE CORPO POLIZIA MUNICIPALE

 

Il Corpo di Polizia Municipale ha al proprio vertice il Comandante con responsabilità, verso il Sindaco, dell’addestramento, della disciplina e dell’impiego tecnico-operativo degli appartenenti al Corpo (L. 65/1986, LR 31/2008, art. 25 Regolamento Comunale sull’Ordinamento uffici e servizi); il Comandante, inoltre, assicura l’efficacia dei servizi richiesti dall’Amministrazione e, mediante la realizzazione dei presidi territoriali, favorisce il rafforzamento del legame tra i cittadini e la Polizia Municipale.

Il Comandante ha responsabilità dell’Armeria del Corpo (DM 145/1987) e assicura l’adempimento delle esercitazioni del personale dipendente per l’uso delle armi e dei presidi tattici difensivi.

Assicura la gestione delle risorse umane e strumentali del Corpo, l’applicazione degli istituti contrattuali e le relazioni con le Organizzazioni Sindacali.

Svolge ogni funzione di coordinamento e controllo delle attività del Corpo di polizia Municipale. Svolge le funzioni di Datore di Lavoro ai sensi del D.lgs. 81/2008 e s.m.i.

 

 

 

COMANDANTE VICARIO

Svolge le funzioni vicarie del Comandante, coadiuvandolo nelle funzioni di diretta competenza e sostituendolo in caso di impedimento o assenza.

Il Comandante Vicario garantisce il pieno esercizio delle seguenti funzioni e attività di:

 

  • gestione amministrativa e operativa del personale;
  • gestione delle entrate e delle uscite contabili;
  • gestione e programmazione dell’intero processo ad evidenza pubblica per gli acquisti di beni e servizi per il Corpo di Polizia Municipale;
  • sviluppo della comunicazione e dell’informazione, anche attraverso i social network, in grado di migliorare l’efficacia dei servizi erogati in materia di sicurezza (safety) dei cittadini e delle infrastrutture urbane (viabilità);
  • individuazione di appositi programmi, corredati dal relativo piano finanziario, da svolgere come attività volte all’affermazione dell’educazione civica e stradale nelle scuole di ogni ordine e grado e alla cittadinanza, attraverso iniziative specifiche;
  • individuazione di punti sensibili per il collocamento di tecnologie della sicurezza da impiegare sul territorio e/o sviluppo e proposta di progetti tecnologici e programmi, anche integrati, di video sorveglianza nell’ambito del piano per la sicurezza;
  • gestione e conservazione degli oggetti rinvenuti;
  • esercizio delle funzioni di polizia amministrativa delegate ai Comuni ex D.P.R. 24 luglio 1977, n. 616, e artt. 68, 69 e 80 U.L.P.S.;
  • esercizio della Commissione Comunale di Vigilanza sull’attività di pubblico spettacolo;
  • rilascio delle licenze relative ai servizi pubblici di trasporto effettuati con taxi e veicoli da noleggio con e senza conducente;
  • gestione della “safety” in occasione di manifestazioni pubbliche in relazione alle autorizzazioni rilasciate ai sensi degli art. 68 e 69 U.L.P.S.;

 

  • coordinamento delle diverse fasi del procedimento sanzionatorio e affidamento a RTI o altre aziende all’uopo individuate, anche nelle fasi di riscossione coattiva;
  • gestione del contenzioso amministrativo e/o giudiziario sia in materia di violazioni al Codice della strada, sia in materia di violazioni di leggi e regolamenti di competenza della

 

SETTORE REPARTI OPERATIVI

Il Dirigente del Settore Reparti Speciali coadiuva il Comandante e il Comandante Vicario nelle funzioni di loro diretta competenza.

Garantisce il pieno esercizio delle seguenti funzioni e attività:

 

  • comunicazione operativa tramite la Centrale Operativa del Corpo e raccordo operativo con il numero unico “112” per comunicazioni con le Astanterie dei Pronto Soccorso, le Pubbliche Assistenze, i Vigili del Fuoco e le altre Forze di Polizia;
  • gestione del laboratorio Radio e acquisizione immagini videoregistrate;
  • gestione del procedimento e dell’esecuzione dei Trattamenti Sanitari Obbligatori;
  • tutela del consumatore e lotta all’abusivismo commerciale;
  • polizia giudiziaria nelle materie di competenza della Polizia Municipale;
  • polizia giudiziaria connessa alla tutela dei beni paesaggistici, naturalistici e ambientali contrasto all’abusivismo edilizio; polizia veterinaria e vigilanza sul demanio marittimo;
  • polizia stradale e sicurezza stradale nonché di infortunistica stradale;
  • polizia tributaria per i tributi locali e di accertamento e segnalazione per i tributi nazionali;
  • gestione delle rimozioni di veicoli, quali sanzioni accessorie previste dal Codice della Strada;
  • gestione depositeria veicoli;
  • gestione dei veicoli fuori uso e/o dei relitti di veicoli

 

 

SETTORE TERRITORIO

Il Dirigente del Settore Territorio coadiuva il Comandante e il Comandante Vicario nelle funzioni di loro diretta competenza.

Garantisce il pieno esercizio delle seguenti funzioni e attività:

 

  • programmazione e cura della gestione degli interventi in materia di viabilità, circolazione e sicurezza stradale, di presidio del territorio, di presidio di vivibilità e decoro e di presidio finalizzato al contrasto dell’abusivismo commerciale; i presidi vengono svolti in coordinamento con i reparti specialistici, garantendone l’uniformità e l’efficacia su tutto il territorio cittadino;
  • presidio del Centro Storico;
  • partecipazione dei cittadini alle attività e all’uso del territorio, per sviluppare il senso di appartenenza, orientando alla convivenza i gruppi socio-economici diversi, rafforzando i legami tra Cittadini e le Istituzioni;
  • vigilanza, osservazione, prevenzione e controllo del territorio;

 

  • polizia stradale prevista dagli articoli 11 e 12 del D.Lgs. 285/1992 “Codice della Strada”;
  • soccorso in caso di calamità e catastrofi, così come previsto dal Piano Comunale di Emergenza;
  • vigilanza e custodia del “polo Tursino”;
  • polizia giudiziaria ai sensi degli articoli 55, 56 e 57 del Codice Procedura Penale e attività ausiliarie di pubblica sicurezza previste dalla legge 65/1986;
  • tutela del patrimonio immobiliare comunale destinato a ERP mediante verifica della regolarità delle occupazioni ed esecuzione dei provvedimenti di rilascio degli immobili emessi dalla competente

 

 

STRUTTURA DI STAFF SMART CITY INNOVATION TECHOLOGY

 

 

  • Definisce il modello Smart di sviluppo della città attraverso l’evoluzione dell’Associazione Genova Smart City e delle relative linee guida, delle tecnologie abilitanti e dei modelli di sostenibilità applicabili alle azioni strategiche dell’Ente.
  • Promuove e coordina le iniziative per lo sviluppo del ruolo della città di Genova come Smart City nei diversi ambiti di interesse, curando i progetti di collaborazione con altri soggetti, pubblici e privati, a livello locale, nazionale ed
  • E’ responsabile dell’attività di networking internazionale sulle tematiche della Smart City.
  • Definisce le linee per lo sviluppo strategico dell’innovazione e delle tecnologie dell’economia digitale rivolta alla costruzione della “Smart City”, attraverso l’integrazione dei sistemi e dei servizi, in coerenza con la pianificazione del Sistema Informativo dell’Ente.
  • Definisce nuovi processi di lavoro atti a garantire un maggiore sviluppo della cultura Smart nella macchina comunale.
  • Definisce le politiche di evoluzione tecnologica tese alla completa attuazione di quanto disposto dal codice dell’Amministrazione Digitale e da altre norme relative ai servizi ICT (Information and Communications Techonology) in ambito
  • Definisce le strategie per promuovere, coordinare ed implementare iniziative e progetti di innovazione, con particolare riferimento allo sviluppo dell’accesso digitale ai servizi ICT e ai procedimenti comunali da parte di cittadini ed

·      Coordina la gestione e l’innovazione tecnologica dei diversi portali istituzionali dell’Ente, la gestione dei profili social facenti capo al Comune di Genova e collabora con la Vice Segretaria Generale per l’attuazione di quanto previsto dal D.Lgs. 33/2013 in materia di trasparenza.

  • Gestisce l’informazione al cittadino riguardo ai servizi dell’ente, in particolare attraverso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, l’adeguamento e l’innovazione tecnologica. Gestisce, inoltre, il raccordo delle funzioni URP

 

 

DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E PROGETTI DI INNOVAZIONE STRATEGICA

 

 

 

  • Gestisce progetti strategici di rilevanza intersettoriale dell’Ente, nazionali ed europei
  • Promuove e gestisce la realizzazione e lo sviluppo di progetti ad alto valore tecnologico
  • Acquisisce finanziamenti per lo sviluppo degli obiettivi strategici dell’Ente;
  • Coordina e gestisce progetti innovativi e di forte impatto sulla città; gestisce le relative risorse, monitoraggio e rendicontazione delle attività;
  • Coordina e gestisce le Strutture coinvolte nei progetti, in modo da assicurare il raggiungimento degli obiettivi prefissati, garantisce la conformità delle azioni, effettuando anche attività di supporto e
  • Supervisiona e monitora il piano degli interventi per ciascun progetto innovativo che l’Amministrazione intende realizzare (comprensivo del fabbisogno finanziario e del cronoprogramma) e fornisce le informazioni ed i dati relativi ai progressi compiuti relativamente al raggiungimento degli obiettivi;
  • Coordina e promuove sinergie tra partners pubblici e privati al fine di creare lavoro di qualità e aiutare le imprese ad insediarsi sul territorio cittadino, ad espandersi e crescere;
  • Definisce strategie per promuovere, coordinare e incrementare progetti innovativi di sviluppo economico;
  • Definisce, predispone e pone in essere strategie comuni ai principali players economici in ambito di impresa e cultura della managerialità;
  • Coordina e gestisce i fondi strutturali;
  • Coordina le attività di progettazione europea;
  • Responsabilità del Coordinamento, Pianificazione Controllo degli interventi del Programma Operativo Nazionale per le città metropolitane (PON metro) dell’Ente;
  • Responsabilità del Monitoraggio, Comunicazione, Valutazione e Autocontrollo dei Progetti del Pon Metro;
  • Coordinamento del partenariato sull’Adattamento Climatico dell’Agenda Urbana Europea;
  • Gestisce le attività di networking internazionale finalizzato a favorire lo sviluppo del tessuto imprenditoriale locale;

 

  • Cura di partnership istituzionali con Regione, Università, Centri di Ricerca nazionali e internazionali e Laboratori per studio, progettazione e realizzazione eventi e programmi nel campo dell’innovazione;
  • Avvio di attività di fundraising da aziende private per i progetti della Direzione;
  • Programmazione e realizzazione di collaborazioni con le Fondazioni bancarie;
  • Organizzazione di strumenti ed iniziative per la gestione delle crisi occupazionali in atto;
  • Gestione del Tursi Hub2Work e opera di matching tra capitale umano, innovazione e capitale finanziario;
  • Emanazione e monitoraggio di bandi per finanziamenti alle imprese private, attive o da insediare;
  • Gestione del contratto della società partecipata “Job Centre”;
  • Svolgimento di funzioni di segreteria tecnica dell’Associazione Genova Smart City;
  • Gestione degli uffici e delle parti comuni, segnalazione guasti ed emergenze, monitoraggio interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e gestione diretta degli interventi di piccole dimensioni;
  • Gestione del Punto Informativo e di accoglienza al pubblico e monitora il servizio di

front office.

 

 

DIREZIONE SVILUPPO DEL PERSONALE E FORMAZIONE

 

  • Attività relative alla programmazione del fabbisogno del personale: gestione delle procedure di reclutamento a tempo indeterminato e determinato, stipula dei contratti individuali di lavoro, delle procedure di selezione interna, delle procedure di mobilità esterna ed interna, comandi, distacchi, supporto organizzativo alle Commissioni Esaminatrici.
  • Predisposizione atti   per   la   stipula  di  protocolli                                                                        d’intesa per l’assegnazione temporanea, in entrata o in uscita, di personale di altre P.A. o di imprese private
  • Gestione degli   aspetti   disciplinari,   gestione                  del      contenzioso                e                  delle autorizzazioni per lo svolgimento delle attività extra
  • Attività finalizzata a prevenire il contenzioso e gestione dello
  • Svolgimento di analisi e valutazioni sulla corretta interpretazione ed applicazione delle norme legislative e contrattuali che regolano il rapporto di
  • Gestione giuridica   del   personale   del   rapporto                di             lavoro                e      relativa                attività
  • Gestione dei processi e delle risorse delle Direzioni
  • Coordinamento e   monitoraggio    dei   processi   relativi                 all’evoluzione         della macrostruttura e della microstruttura organizzativa dell’Ente.
  • Identificazione delle funzioni e graduazione delle posizioni
  • Supporto alle strutture dell’Ente nell’identificazione delle posizioni organizzative, delle posizioni di responsabilità ex art. 17 e cura della relativa

·    Gestione   del   sistema   delle   valutazioni   del  personale dirigente  e                                                                             non dirigente.

  • Regolamentazione, controllo e monitoraggio inerente l’affidamento di incarichi professionali
  • Adeguamento del Regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei
  • Articolazione del piano di formazione del Comune e gestione delle iniziative di formazione di interesse

 

 

SETTORE RISORSE UMANE

 

  • Applicazioni contrattuali che regolano il rapporto di
  • Previsione, gestione e controllo spesa del personale e relativa gestione
  • Costituzione e destinazione dei fondi del salario accessorio del personale dipendente.
  • Trattamento economico e pensionistico del personale dipendente, relative denunce periodiche.
  • Adempimenti fiscali, contributivi e pratiche pensionistiche;
  • Razionalizzazione e coordinamento della gestione degli orari di lavoro, delle presenze in servizio del

 

  • Legge 104/1992.
  • Predisposizione del conto annuale del personale e della relativa relazione. Monitoraggio trimestrale.
  • Sistema informativo del personale ed elaborazione dati statistici,
  • Rapporti con i medici competenti e con le strutture pubbliche deputate alla tutela della salute dei lavoratori correlati alla sorveglianza sanitaria del
  • Cura degli atti relativi alle visite collegiali ai sensi dell’art. 5 delle Legge 300/70 e sorveglianza
  • Coordinamento, consulenza e assistenza alle strutture dell’Ente su tutta la materia delle relazioni sindacali, negoziazioni di contratti decentrati o di accordi integrativi di contratti nazionali, informative e prerogative

·      Gestione degli aspetti disciplinari, gestione del contenzioso e delle autorizzazioni per lo svolgimento delle attività extra istituzionali.

  • Promozione di nuove politiche e progetti in materia di Pari Opportunità, cultura delle differenze e libero sviluppo dell’individuo.
  • Progettazione e la realizzazione di interventi e iniziative per l’analisi e lo sviluppo del benessere organizzativo.
  • Promozione, pianificazione e valorizzazione dell’attività di comunicazione interna;
  • Gestione della intranet aziendale.
  • Gestione del sistema delle valutazioni del personale dirigente e non

 

SETTORE SEMPLIFICAZIONE DEI PROCESSI E QUALITA’

  • Promozione di attività per la semplificazione dei processi al fine di facilitare l’informazione ai cittadini e snellire l’attività dell’Amministrazione.
  • Mappatura e analisi dei processi esistenti, individuando soluzioni organizzative, aree di miglioramento e recupero di efficienza con logiche di semplificazione e di essenzialità organizzativa.
  • Semplificazione dei processi valorizzando le persone, il management e le competenze, aumentando la capacità di reagire velocemente alle modifiche organizzative attraverso la definizione di nuove soluzioni per processi strutturati con definita allocazione delle responsabilità.
  • Realizzazione di percorsi di Stakeholder Engagement ed elaborazione delle carte dei servizi e coordinamento del sistema qualità.
  • Monitoraggio della soddisfazione dell’utenza nei confronti dei servizi erogati dall’Ente e sviluppo della cultura della qualità nell’Ente attraverso piani di miglioramento dei
  • Promozione di un’unica politica di qualità per l’Ente coordinando le diverse azioni delle

 

 

DIREZIONE VALORIZZAZIONE PATRIMONIO E DEMANIO

MARITTIMO

  • Attività di gestione amministrativa del patrimonio civico ad uso non abitativo e gestione degli immobili assunti in fitto
  • Attività di   natura   giuridico-amministrativa            connesse    alla            valorizzazione                                     del patrimonio
  • Predisposizione di operazioni immobiliari ordinarie e straordinarie anche con Società partecipate.
  • Predisposizione di bandi di gara per l’assegnazione di immobili ad uso non abitativo.
  • Rapporti con i Municipi in relazione al patrimonio comunale e demaniale
  • Gestione delle attività contrattuali relative a rapporti convenzionali
  • Gestione delle attività
  • Gestione del contenzioso stragiudiziale e supporto alla civica Avvocatura per il contenzioso
  • Gestione di tutte le procedure di bilancio relative alla Direzione e adempimenti fiscali.
  • Predisposizione del bando di gara per l’affidamento del servizio di guardianaggio negli immobili comunali e gestione del relativo rapporto
  • Valutazione e stima degli immobili da
  • Operazioni catastali e rapporti con la Soprintendenza per le operazioni
  • Gestione dei registri di consistenza
  • Inventario dei beni demaniali e patrimoniali disponibili e indisponibili e atti relativi per la stesura del conto patrimoniale, ad eccezione delle strade e delle infrastrutture (fognature, depuratori, metropolitana e ascensori).

·   Gestione delle procedure espropriative e acquisizioni.

  • Stime e perizie relative a grandi operazioni immobiliari.
  • Coordinamento delle   attività   connesse   al                           progetto           di                           acquisizione    e valorizzazione del sistema fortificato
  • Redazione pareri di competenza della

 

 

STRUTTURA DI COORDINAMENTO DELLE RISORSE TECNICHE OPERATIVE

 

Coordinamento e impulso funzionale e operativo delle strutture organizzative deputate al coordinamento delle risorse tecnico operative, con eventuale assunzione di funzioni gestionali in ordine a materie di carattere più generale in relazione all’insieme delle strutture coordinate, su indicazione della Direzione Generale.

 

  • Procedure espropriative e
  • Stime e perizie relative a grandi operazioni immobiliari
  • Ricognizione, in collaborazione con i Municipi, dello stato manutentivo dell’intero patrimonio comunale, ai fini della realizzazione annuale e triennale degli interventi.
  • Programmazione degli interventi di monitoraggio e bonifica dei manufatti contenenti amianto.
  • Raccolta e    verifica    delle    segnalazioni                  provenienti   dal       territorio          e predisposizione dell’elenco delle priorità di intervento.
  • Coordinamento delle   attività   connesse   al                            progetto           di                            acquisizione    e valorizzazione del sistema fortificato

 

 

DIREZIONE SERVIZI AMMINISTRATIVI E PIANIFICAZIONE

OPERE PUBBLICHE

  • Coordinamento della progettazione integrata e gestione di programmi di recupero e di riqualificazione
  • Definizione delle strategie urbane di riqualificazione mediante strumenti di programmazione
  • Ricerca e attivazione di finanziamenti, ministeriali, regionali ed europei nel campo della riqualificazione
  • Partecipazione ai bandi per finanziamenti relativi al Programma Operativo Regionale (P.O.R.) e relativa gestione tecnica, amministrativa e
  • Monitoraggio e rendicontazione delle attività relative al “Patto per la Città di Genova” e al “Bando per le periferie”.
  • Gestione, sotto il profilo tecnico, amministrativo e finanziario, di progetti e programmi di riqualificazione europei, nazionali e
  • Predisposizione del Programma Triennale dei Lavori Pubblici e del relativo elenco annuale.
  • Supporto amministrativo, finanziario, giuridico, contrattualistico, e in materia di contenzioso delle strutture del Coordinamento delle risorse tecnico operative.

 

 

 

 

 

 

 

DIREZIONE PROGETTAZIONE

  • Sviluppo dei   vari   livelli  progettuali  relativi      agli aspetti infrastrutturali e di trasformazione urbana, da inserirsi in programmi
  • Predisposizione studi di prefattibilità propedeutici allo sviluppo di successivi livelli progettuali nonché in relazione all’elaborazione del Programma Triennale dei lavori pubblici.
  • Progettazione architettonica, idraulica, stradale, ivi compresi rilievi, computi, piani di sicurezza, capitolati e ogni altro documento a corredo dei progetti per l’affidamento in appalto o in concessione di opere e lavori pubblici di competenza comunale.
  • Predisposizione di rilievi topografici, controlli plano–altimetrici, tracciamenti e frazionamenti.
  • Collaborazione all’aggiornamento del sistema
  • Predisposizione perizie geologiche, relazioni geologiche – geotecniche e
  • Verifiche di stabilità di versanti e verifiche idrauliche e
  • Attuazione di indagini geognostiche a carattere geologico, geotecnico e
  • Progettazione e realizzazione interventi a carattere idrogeologico di regimazione di corsi d’acqua, interventi di ingegneria naturalistica, messa in sicurezza di frane, strade in
  • Esecuzione di monitoraggi strumentali
  • Creazione Banca dati geologica
  • Supporto tecnico ai Settori nelle attività di
  • Prosecuzione delle operazioni di partenariato pubblico/privato e finanzia di progetto (project financing) già
  • Collaborazioni alla predisposizione del Programma Programma Triennale dei lavori pubblici e del relativo elenco
  • Elaborazione del piano cittadino di abbattimento delle barriere
  • Gestione dello sportello per le richieste dei cittadini diversamente
  • Gestione delle procedure di accesso ai finanziamenti pubblici per la realizzazione di interventi finalizzati a garantire l’accessibilità a tutti dei servizi al
  • Gestione diretta   degli   interventi   tecnici   volti                all’abbattimento                delle      barriere architettoniche.
  • Partecipazione alla Consulta Comunale per i diritti dei diversamente
  • Gestione dei lavori della Commissione Barriere Architettoniche che esprime pareri sui progetti e monitora, la corretta attuazione degli interventi interfacciandosi con le altre strutture dell’Ente.
  • Redazione pareri per occupazione suolo in ordine all’accessibilità di pedane e strutture similari.
  • Redazione pareri su progetti di opere pubbliche e opere di urbanizzazione per la parte relativa all’abbattimento delle barriere architettoniche, connesse ad interventi di iniziativa privata, di concerto con la

 

  • Rilascio concessioni all’uso permanente di suolo pubblico stradale per installazione di ascensori ad uso
  • Gestione dei controlli statici e manutentivi.

 

 

DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT

  • Coordinamento e attuazione delle attività di programmazione e realizzazione degli interventi di
  • Predisposizione di programmi e piani pluriennali di adeguamento alle normative sulla sicurezza, ambientali ed energetiche degli edifici
  • La Direzione e i Settori Manutenzioni e Gestione Contratto Aster- Strade svolgono anche le funzioni sotto riportate:
  • svolgimento dei compiti di responsabile di procedimento ai sensi e per gli effetti del Codice degli Appalti e di responsabile dei lavori ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008;
  • partecipazione alle  procedure di affidamento   dei lavori ai sensi del Codice degli Appalti;
  • gestione di tutte le attività relative alla realizzazione degli appalti di opere pubbliche ai sensi della vigente normativa in materia;
  • collaborazione alla formazione del Programma Triennale e del Piano Annuale dei LL.PP.;
  • gestione delle controversie in materia di appalti;
  • attivazione e gestione degli interventi di somma urgenza a tutela della

·      Ricognizione, in collaborazione con i Municipi, dello stato manutentivo dell’intero patrimonio comunale, ai fini della realizzazione annuale e triennale degli interventi.

  • Programmazione degli interventi di monitoraggio e bonifica dei manufatti contenenti amianto.
  • Raccolta e    verifica    delle    segnalazioni                  provenienti   dal       territorio          e predisposizione dell’elenco delle priorità di

 

 

DIREZIONE PORTO E MARE

  • Realizzazione di un sistema “culturale” cittadino per sviluppare il progetto città-porto.
  • Collaborazione con le altre istituzioni pubbliche per coordinare l’azione amministrativa e politica sui grandi progetti portuali e
  • Promozione dell’offerta dei servizi portuali, in sinergia con l’Autorità Portuale e in linea con gli accordi già esistenti a livello
  • Iniziative finalizzate a far conoscere il Porto ai genovesi, la sua vita, il suo legame con la città.
  • Programmazione di un piano “intelligente” del traffico passeggeri in partenza ed in arrivo per crociere e
  • Progettazione e realizzazione di iniziative finalizzate alla realizzazione del progetto di un percorso/passeggiata a mare dalla Lanterna a
  • Supporto e coordinamento alla realizzazione di una Zona Franca (ZF) portuale e/o di una Zona Economica Speciale (ZES).
  • Project Manager e/o collaborazione su progetti specifici attribuiti alla struttura.
  • Gestione di progetti speciali relativi all’ambito città-porto.
  • Collaborazione con le altre strutture interessate su progetti specifici.
  • Supporto alla realizzazione di un sistema culturale per promuovere la relazione città/porto attraverso la promozione di iniziative e l’organizzazione eventi in coordinamento con la Direzione Marketing Territoriale e Promozione della Città. Attività culturali con la Direzione Beni Culturali e Politiche Giovanili.
  • Partecipazione alla formazione del nuovo Piano Regolatore Portuale di sistema, ed assistenza alla predisposizione degli atti tecnico/amministrativi di pianificazione concertata in ambito portuale, predisposizione atti di competenza del Comune con riferimento a varianti o adeguanti tecnico funzionali del PRP, partecipazione per il Comune ad accordi di Pianificazione, Accordi di Programma e Intese Stato-Regione con i soggetti istituzionali competenti relativi a progetti complessi in ambito portuale operativo.
  • Collaborazione con le altre istituzioni pubbliche per coordinare l’azione amministrativa e politica su grandi progetti portuali e sulla logistica indotta a scala territoriale regionale e sovra regionale; azione di monitoraggio e coordinamento delle infrastrutture “ultimo Miglio” città/porto; promozione di attività di monitoraggio e progetti smart per la gestione delle interferenze dei flussi di traffico città/porto.
  • Sviluppo di progetti strategici e verifiche di fattibilità volti alla riqualificazione unitaria di porzioni di fascia costiera in ambito portuale (percorrenza pedonale, ciclabile, punti di approdo, affacci al mare, riqualificazione aree litoranee ecc), acquisizione al patrimonio comunale dei beni marittimi necessari, supporto allo sviluppo delle procedure relative all’attuazione dei progetti.

 

  • Marketing territoriale ambito città/porto/mare e promozione degli investimenti, supporto e coordinamento dell’azione dell’Amministrazione per la realizzazionee di ZES e Zone Franche.
  • Supporto per l’elaborazione di indirizzi ed inizative per lo sviluppo della legislazione e della pianificazione e programmazione sovra locale in materia portuale e logistica, supporto nei rapporti con le istituzioni nazionali e internazionali per le materie di
  • Iniziative per la ricerca di finanziamenti per la realizzazione di studi/programmi/piani/progetti per le materie di
  • Gestione di progetti speciali relativi all’ambito città/porto.
  • Project Manager e/o collaborazione su progetti specifici attribuiti alla struttura.

 

DIREZIONE POLITICHE DELL’ISTRUZIONE PER LE NUOVE

GENERAZIONI

 

 

  • Studi, ricerche, analisi e raccolta documentazione a supporto delle politiche relative alla prima infanzia e partecipazione ANCI Nazionale sull’elaborazione di disegni di legge e sulle riforme
  • Promozione e pianificazione dello sviluppo del sistema integrato cittadino dei servizi educativi per l’infanzia da 0 a 6 anni rivolti ai bambini ed agli studenti della scuola dell’obbligo.
  • Programmazione, gestione   e   sviluppo   risorse                              assegnate,     anche       attraverso l’assunzione diretta del personale educativo
  • Elaborazione e gestione del Piano Formazione annuale obbligatorio per il personale scolastico.
  • Definizione delle logiche di gestione del personale delle scuole comunali; gestione delle relazioni sindacali, in collaborazione con la Direzione
  • Programmazione, gestione e controllo delle risorse finanziarie
  • Gestione degli asili nido e delle scuole dell’infanzia
  • Coordinamento tecnico-pedagogico dei servizi educativi comunali. Coordinamento e verifica dei progetti sviluppati a livello centrale e dei servizi
  • Rilevazione dei bisogni delle strutture scolastiche cittadine sia comunali sia della scuola dell’autonomia .
  • Relazioni con le competenti Direzioni tecniche per l’esecuzione di interventi manutentivi scolastici e per l’ottenimento, di autorizzazioni e nulla osta per locali di ristorazione e di autorizzazioni al funzionamento degli asili nido;
  • Progettazione, programmazione, coordinamento e controllo della rete dei servizi educativi rivolti alla popolazione di età compresa fra 0 – 6 anni. Governo dei processi di integrazione funzionale dell’offerta formativa pubblica e
  • Presidio del   sistema   scolastico   cittadino   delle                ISA  (Istituzioni                  Scolastiche Autonome).
  • Sviluppo delle attività del laboratorio migrazioni e delle politiche
  • Progetti interistituzionali a livello cittadino, territoriale, nazionale e internazionale, per la promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
  • Elaborazione del Piano tariffario. Gestione e sviluppo del sistema
  • Gestione della leva scolastica e del monitoraggio sull’assolvimento dell’obbligo scolastico.
  • Rapporto economico-convenzionale con Fondazione Urban Lab Genoa International School (F.U.L.G.I.S.), in collaborazione con altre Direzioni
  • Convocazione e presidio dell’Unità di Crisi secondo quanto previsto dal piano di intervento definito dalla
  • Referente per Comitato di protezione
  • Esercizio delle funzioni di DL ai sensi della L. 81/08.

·       Sostegno  all’handicap.  Assegnazione      delle forniture (ausili e prodotti informatici) e dei servizi educativi di assistenza specialistici per alunni disabili

 

frequentanti le scuole cittadine, compreso il servizio di trasporto alunni disabili, nel rispetto del sistema Qualità, secondo le norme ISO 9001: 2015.

  • Erogazione degli interventi previsti dalla legislazione nazionale e regionale (L. 104/92, L.R. 15/2006) e di borse di studio a sostegno della spesa  delle famiglie per l’istruzione (D.P.C.M. 106/2001).
  • Servizio di ristorazione scolastica per tutte le scuole cittadine (da 0 a 14 anni), nel rispetto del sistema Qualità, secondo le norme ISO 9001:
  • Gare e procedure amministrative e tecniche dei contratti di appalto per l’affidamento dei servizi di ristorazione scolastica, per la fornitura di servizi di assistenza specialistica, di trasporto e di ausili e di prodotti informatici agli alunni disabili e delle attrezzature per la
  • Approvvigionamento e movimentazione di arredi e attrezzature; adempimenti conseguenti alle segnalazioni effettuate dagli organi ispettivi di controllo e servizi di mantenimento delle condizioni igienico sanitarie (disinfestazioni).
  • Gestione del sistema Attività di vigilanza sui nidi privati.

 

 

SETTORE COMUNICAZIONE DEI SERVIZI ALLA COMUNITA’

 

  • Fornisce alle singole strutture riconducibili ai servizi alla comunità e alle Direzioni che svolgono servizi di pubblico interesse, sicurezza e incolumità pubblica, gli strumenti di comunicazione più idonei alle diverse tipologie di messaggio verso le specifiche categorie di
  • Svolge pertanto un ruolo di servizio rispetto alle diverse e specifiche esigenze comunicative di carattere tecnico-gestionale di impatto sulla qualità di servizio ai cittadini

 

 

 

DIREZIONE BENI CULTURALI E POLITICHE GIOVANILI

 

 

  • Supporto all’elaborazione di indirizzi di politica culturale, in relazione alle politiche regionali, nazionali ed europee e nel contesto della Città
  • Coordinamento del sistema museale cittadino; collezioni museali, archivistiche e bibliografiche; conservazione, tutela, fruizione, valorizzazione del patrimonio culturale; Gestione e sviluppo dei musei civici, istituzioni culturali e relative biblioteche specializzate. Coordinamento, gestione e sviluppo dei musei, archivi e biblioteche sotto elencati; conservazione, tutela, fruizione – comprese politiche di prezzi e card dedicate -, valorizzazione del patrimonio culturale; relazioni con musei ed istituti culturali italiani e stranieri:
    • Musei di Strada Nuova: Palazzo Rosso, Palazzo Bianco, Palazzo Tursi;

Museo di Sant’Agostino; Torri di Porta Soprana e Casa di Colombo;

  • Museo d’Arte orientale “Edoardo Chiossone”.
  • Museo del Risorgimento – Istituto Mazziniano.
  • Castello D’Albertis – Museo delle Culture del
  • Musei di   Nervi:   Villa   Grimaldi,  Galleria            d’Arte  Moderna, Collezioni Frugone, Museo “Giannettino Luxoro”.
  • Museo di Arte Contemporanea di Villa
  • Musei di Pegli: Museo di Archeologia Ligure Museo di Storia e Cultura Contadina.
  • Museo di Storia Naturale “G. Doria”
  • Lanterna
  • Progetto di riqualificazione dei Magazzini dell’Abbondanza
  • Archivio Storico
  • Centro di   documentazione   per   la              Storia,                          l’Arte      e              l’Immagine, GenovaFotografia
  • Accademia Ligustica di Belle Arti
  • Museo del Tesoro della Cattedrale di S. Lorenzo
  • Rapporti e collaborazioni con altre istituzioni culturali: Accademia Ligustica di Belle Arti, Istituto Storico per la Resistenza e l’Età Contemporanea, collezioni del Museo del Tesoro della Cattedrale di S. Lorenzo, Wolfsoniana
  • Conservazione e tutela e valorizzazione dei Violini Storici del Comune di
  • Coordinamento, indirizzo, pianificazione e controllo e relativi servizi e attività culturali delle biblioteche civiche; portale integrato con Catalogo Unico on line Comune- Università Città Metropolitana; gestione diretta biblioteche centrali Berio e De Amicis e relativi servizi; biblioteche di zona
  • Valorizzazione dei parchi storici.
  • Politiche giovanili: iniziative, servizi, spazi ed opportunità per i giovani. Progetti integrati tra Università, Istituzioni, enti pubblici di ricerca, imprese e

 

  • Partecipazione dei giovani; innovatività; i ‘saperi’ ed il “saper fare”; orientamento al lavoro, progetti di alternanza scuola lavoro, sviluppo del capitale umano della Città; supporto e promozioni alle reti (start up e associazionismo); servizio Informagiovani; Circuito Internazionale delle Città Educative; promozione scambi internazionali e coordinamento progetti interdizionali; promozione del Servizio Civile e coordinamento
  • Coordinamento attività amministrative e contabili; procedure di gara, affidamento di servizi a soggetti terzi; contributi; rapporti con

 

 

 

ISTITUZIONE MUSEO DEL MARE E DELLA NAVIGAZIONE

  • Gestione tecnica, scientifica e amministrativa delle collezioni civiche (Galata museo del Mare e Galata Open Air Museum, Museo Navale di Pegli, complesso monumentale della Commenda di San Giovanni di Prè) afferenti la storia di Genova, la storia marittima e delle migrazioni

·    Rapporti con Istituzione MUMA

  • Gestione tecnico-scientifica, conservazione, tutela e valorizzazione del museo della Lanterna e delle aree di civica proprietà facenti parte del complesso monumentale.
  • Attività didattiche e di divulgazione del patrimonio museale, valorizzazione degli edifici dell’istituzione.

·      Progetto per il Museo dell’Emigrazione italiana

 

 

POLITICHE DI SICUREZZA URBANA

  • Cura campagne di comunicazione ed informazione per la promozione dei diritti e della cultura della legalità;
  • Promuove azioni a tutela delle fasce deboli, della popolazione esposta a truffe ed al gioco d’azzardo, lavori socialmente utili e azioni di inclusione sociale;
  • Promuove iniziative di sensibilizzazione per la promozione dei diritti e delle pari opportunità di educazione e prevenzione tese a ridurre qualsiasi fenomeno di discriminazione.
  • Promuove e coordina azioni in ordine a contrasto alla violenza sulle donne e bambini, azioni relative allo Sportello UNAR (Ufficio Antidiscriminazioni Razziali).

 

 

VALORIZZAZIONE DEL VOLONTARIATO

 

Promuove e gestisce le attività relative alla valorizzazione del Volontariato

 

 

 

 

DIREZIONE POLITICHE DELL’ISTRUZIONE PER LE NUOVE

GENERAZIONI

 

 

  • Studi, ricerche, analisi e raccolta documentazione a supporto delle politiche relative alla prima infanzia e partecipazione ANCI Nazionale sull’elaborazione di disegni di legge e sulle riforme
  • Promozione e pianificazione dello sviluppo del sistema integrato cittadino dei servizi educativi per l’infanzia da 0 a 6 anni rivolti ai bambini ed agli studenti della scuola dell’obbligo.
  • Programmazione, gestione e sviluppo risorse assegnate, anche attraverso l’assunzione diretta del personale educativo
  • Elaborazione e gestione del Piano Formazione annuale obbligatorio per il personale scolastico.
  • Definizione delle logiche di gestione del personale delle scuole comunali; gestione delle relazioni sindacali, in collaborazione con la Direzione
  • Programmazione, gestione e controllo delle risorse finanziarie
  • Gestione degli asili nido e delle scuole dell’infanzia
  • Coordinamento tecnico-pedagogico dei servizi educativi comunali. Coordinamento e verifica dei progetti sviluppati a livello centrale e dei servizi
  • Rilevazione dei bisogni delle strutture scolastiche cittadine sia comunali sia della scuola dell’autonomia .
  • Relazioni con le competenti Direzioni tecniche per l’esecuzione di interventi manutentivi scolastici e per l’ottenimento, di autorizzazioni e nulla osta per locali di ristorazione e di autorizzazioni al funzionamento degli asili nido;
  • Progettazione, programmazione, coordinamento e controllo della rete dei servizi educativi rivolti alla popolazione di età compresa fra 0 – 6 anni. Governo dei processi di integrazione funzionale dell’offerta formativa pubblica e
  • Presidio del sistema scolastico cittadino delle ISA (Istituzioni Scolastiche Autonome).
  • Sviluppo delle attività del laboratorio migrazioni e delle politiche
  • Progetti interistituzionali a livello cittadino, territoriale, nazionale e internazionale, per la promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
  • Elaborazione del Piano tariffario. Gestione e sviluppo del sistema
  • Gestione della leva scolastica e del monitoraggio sull’assolvimento dell’obbligo scolastico.
  • Rapporto economico-convenzionale con Fondazione Urban Lab Genoa International School (F.U.L.G.I.S.), in collaborazione con altre Direzioni
  • Convocazione e presidio dell’Unità di Crisi secondo quanto previsto dal piano di intervento definito dalla
  • Referente per Comitato di protezione
  • Esercizio delle funzioni di DL ai sensi della L. 81/08.

 

·       Sostegno all’handicap. Assegnazione delle forniture (ausili e prodotti informatici) e dei servizi educativi di assistenza specialistici per alunni disabili frequentanti le scuole cittadine, compreso il servizio di trasporto alunni disabili, nel rispetto del sistema Qualità, secondo le norme ISO 9001: 2015.

  • Erogazione degli interventi previsti dalla legislazione nazionale e regionale (L. 104/92, L.R. 15/2006) e di borse di studio a sostegno della spesa  delle famiglie per l’istruzione (D.P.C.M. 106/2001).
  • Servizio di ristorazione scolastica per tutte le scuole cittadine (da 0 a 14 anni), nel rispetto del sistema Qualità, secondo le norme ISO 9001:
  • Gare e procedure amministrative e tecniche dei contratti di appalto per l’affidamento dei servizi di ristorazione scolastica, per la fornitura di servizi di assistenza specialistica, di trasporto e di ausili e di prodotti informatici agli alunni disabili e delle attrezzature per la
  • Approvvigionamento e movimentazione di arredi e attrezzature; adempimenti conseguenti alle segnalazioni effettuate dagli organi ispettivi di controllo e servizi di mantenimento delle condizioni igienico sanitarie (disinfestazioni).
  • Gestione del sistema
  • Attività di vigilanza sui nidi

 

 

DIREZIONE MUNICIPI E GOVERNO DEI TERRITORI

 

 

  • Presidia e monitora il coordinamento delle azioni di governo territoriale espresse dai Municipi, orientate alla programmazione, alla gestione e al controllo dei servizi di interesse locale, con le azioni di pianificazione indirizzo e controllo espresse dalle strutture centrali, affinché l’articolazione del sistema istituzionale comunale su due livelli, centrale e territoriale, esprima una direzione politica e amministrativa della Città armonica e
  • Cura il coordinamento tra le strutture centrali e i rispettivi comparti di servizi omogenei dei Municipi (servizi civici e amministrativi in genere, servizi sociali, servizi di manutenzione, ecc.), al fine di garantire efficacia, efficienza e uniformità nell’erogazione dei servizi territoriali, anche sperimentando l’adozione di modalità organizzative “a matrice”.
  • Coordina le attività di analisi dei processi che intersecano i Municipi progettando l’ottimizzazione, anche attraverso la loro reingegnerizzazione, sia dei processi già in atto sia in occasione di ulteriore decentramento di funzioni/servizi.
  • Analizza le esigenze procedurali e segnala gli ambiti operativi che richiedono l’evoluzione del sistema informativo quale leva organizzativa e strumento di pianificazione e programmazione in ambito municipale, tenendo conto della “matrice” dei processi collaborando con la direzione competente nell’elaborazione degli strumenti individuati come necessari.
  • Progetta e promuove anche presso le strutture centrali la condivisione e l’utilizzo di basi dati strategiche univoche a partire dalla “matrice” dei processi in ambito municipale;
  • Promuove lo sviluppo del ruolo dei Municipi nel governo del territorio attraverso l’implementazione di logiche e strumenti che favoriscano l’interazione fra i Municipi e i soggetti del territorio, sostenendo i Municipi sia in percorsi di partecipazione dei cittadini alle scelte su tematiche rilevanti per i territori, anche tramite momenti pubblici di confronto strutturato, sia nella costruzione di “reti” di soggetti nell’ottica della cittadinanza
  • Propone modifiche e/o integrazioni ai regolamenti comunali al fine di renderne le prescrizioni congruenti con il ruolo dei Municipi, nonché con le funzioni e le competenze ad essi attribuite. Propone altresì procedure innovative, o modifiche e/o integrazioni di procedure vigenti, al fine di valorizzare, facilitare e rendere più incisiva sui territori l’azione dei
  • Collabora alla predisposizione del Programma Triennale e del Piano Annuale dei Lavori Pubblici, partecipando alla formazione delle priorità d’attuazione, raccogliendo le istanze dei
  • Partecipa alla definizione dei contratti di servizio delle Aziende che espletano servizi sui territori per le parti contigue e/o sinergiche alle funzioni e competenze municipali.
  • Partecipa alla definizione degli obiettivi dei Direttori dei Municipi al fine di evidenziarne relazioni e sinergie, anche in funzione di un’offerta di servizi territoriali basata su criteri

 

  • Supporta i Municipi nella gestione delle risorse finanziarie, anche assumendone la gestione diretta quando sia ritenuto opportuno per “economie di

·      Svolge funzioni di coordinamento ed attività di carattere trasversale finalizzate alla cura di reti cittadine ed allo sviluppo di progetti di innovazione sociale in ottica di cittadinanza attiva, anche in attuazione del modello dell’amministrazione condivisa. Garantisce percorsi di partecipazione sugli aspetti programmati o stabiliti dall’Amministrazione.

  • Assicura l’attivazione dell’Unita’ di Crisi