Area Riservata
Rifacimento di Via Cornigliano

A 14 anni dall’accordo di programma che ha segnato la chiusura della lavorazione a caldo delle acciaierie di Cornigliano, parte finalmente la riqualificazione di via Cornigliano, il centro del quartiere che più di tutti ha pagato un elevato prezzo  per avere un’industria pesante come vicino di casa.

I lavori sono partiti a seguito dell’ultima riunione fatta dal presidente del municipio Mario Bianchi e il raggruppamento di imprese che si è aggiudicato i lavori, composto dalla genovese Ing.Ins.Int. e da Tassitro Gianmbruno, Ceme, Asa e Gestart, che aveva ottenuto il punteggio più alto, con un ribasso di oltre il 25% rispetto alla base d’asta di circa 6,8 milioni.

Sono stati effettuati incontri con i commercianti ed allestito info point per la cittadinanza per ridurre al minimo possibile i disagi.

La riqualificazione della strada prevede lungo gli 800 metri della strada la riduzione della carreggiata centrale (oggi ampia 20 metri) con correlata riduzione della velocità e il conseguente allargamento dei marciapiedi che comprenderanno piste ciclabili.

I lavori includono la ridefinizione delle fermate autobus, dei parcheggi e dei punti di raccolta rifiuti – ed un sistema di opere per valorizzare le peculiarità architettoniche del contesto: il rifacimento delle pavimentazioni, la collocazione di nuovo arredo urbano, l’implementazione del verde e l’illuminazione scenografica per trasformare via Cornigliano in un boulevard. Sono previsti, inoltre, totem landmark agli ingressi della strada e una segnaletica, integrata alla pavimentazione, dedicata all’indicazione delle ville storiche.

La durata prevista dei lavori è stimata in due anni e si procederà da ponente verso il centro, ma in modo da mantenere attiva la viabilità pubblica in entrambi i sensi di marcia per tutta la durata dei lavori e da minimizzare l’impatto sulle attività commerciali presenti.